Uso della metamfetamina ed ipertensione arteriosa polmonare

L'associazione polmonare di ipertensione (PHA), insieme con gli specialisti polmonari principali di ipertensione, ha annunciato il lancio di una campagna educativa per sollevare la consapevolezza dell'associazione fra ipertensione ed uso (PAH) arteriosi polmonari dello stimolante, specialmente uso della metamfetamina.

Mentre le varianze nazionali e regionali nell'uso della metamfetamina esistono, uno studio ha condotto all'università di California, San Diego (UCSD), uso osservato della metamfetamina in circa 24 per cento dei pazienti con i fattori di rischio precedentemente sconosciuti per la malattia. Il PAH è un disordine raro e pericoloso del vaso sanguigno dei polmoni che causa la pressione nell'arteria polmonare aumentare sopra i livelli normali.

“Stiamo vedendo che sempre più i pazienti del PAH entrano in clinica che sono utenti correnti o ex della metamfetamina,„ hanno detto Richard Channick, M.D., professore di divisione polmonare e critica clinica della medicina, di cura al UCSD. “C'è un'urgenza per ottenere questo messaggio per drogare i centri di riabilitazione ed i medici che vedono i pazienti con una cronologia di abuso di sostanza e che si assicura che siano informati di questa associazione e dei sintomi del PAH. Il PAH è mal diagnosticato spesso perché i sintomi sono simili a quelli veduti con asma ed altre circostanze respiratorie.„

“Durante questi ultimi anni, i nostri medici hanno realizzato i progressi significativi verso il miglioramento delle vite dei pazienti con il PAH con la diagnosi precoce, il riconoscimento aumentato di malattia e sviluppo continuato di efficaci terapie,„ ha detto Rino Aldrighetti, Presidente del PHA. “Tuttavia, dobbiamo aumentare la consapevolezza fra i medici, i centri di riabilitazione della droga ed il grande pubblico circa questa associazione fra uso della metamfetamina e lo sviluppo del PAH in moda da potere ricevere prima possibile i pazienti il trattamento adeguato.„

In uno studio retrospettivo intitolato, “è l'uso della metamfetamina connesso con ipertensione arteriosa polmonare idiopatica,„ pubblicato nell'emissione del dicembre 2006 del TORACE, del Dott. Kelly Chin e dei colleghi alle tariffe studiate UCSD di uso dello stimolante -- qualsiasi uso riferito dell'anfetamina, della metamfetamina, o della cocaina -- in 340 pazienti con IPAH, il PAH derivando da un fattore di rischio conosciuto, o l'ipertensione polmonare thromboembolic cronica. Una cronologia di uso dello stimolante è stata trovata in 29 per cento dei pazienti con una diagnosi del PAH idiopatico, rispetto a 4 per cento dei pazienti con il PAH e un fattore di rischio conosciuto e 4 per cento dei pazienti con ipertensione polmonare thromboembolic cronica. Dopo adeguamento per le differenze di età ed il genere, i pazienti con il PAH idiopatico erano otto - dieci volte più probabilmente avere stimolanti usati che i pazienti con questi altri moduli di ipertensione polmonare.

Circa ipertensione arteriosa polmonare (PAH)

Il PAH è un disordine raro del vaso sanguigno del polmone in cui la pressione negli aumenti dell'arteria polmonare sopra i livelli normali e può diventare pericolosa. Il PAH è diagnosticato quando altre più cause comuni di ipertensione polmonare quali l'enfisema severo, l'affezione polmonare interstiziale, l'infarto ed il tromboembolismo polmonare cronico sono state eliminate. L'ipertensione arteriosa polmonare idiopatica (IPAH) si riferisce al PAH che si presenta senza una causa conosciuta ed è estremamente raro. Il PAH può anche accadere in collaborazione con le malattie vascolari del collageno quali la dermatosclerosi, sindrome e lupus eritematoso sistemico del CREST (SLE), malattie di cuore congenite, infezione HIV ed affezione epatica. L'uso delle droghe di dieta come il fenfluramine e il dexfenfluramine può anche piombo al PAH e un'associazione fra il PAH e l'abuso di sostanza, compreso metamfetamina, anfetamina ed uso della cocaina, inoltre è stata veduta.

Il PAH sotto-è diagnosticato perché i sui sintomi iniziali, compreso dispnea, dolore toracico, stanchezza, sventatezza e perdere i sensi, sono mal diagnosticati spesso con quelli di molti altri termini quale asma. Il PAH è stato storicamente cronico ed incurabile con un tasso di sopravvivenza difficile, perché la malattia ha diventato spesso una fase recente prima che fosse diagnosticato esattamente. Tuttavia, i nuovi trattamenti sono disponibili che hanno migliorato significativamente la prognosi. I dati recenti indicano che la lunghezza della sopravvivenza sta continuando a migliorare, con alcuni pazienti capaci di gestire il disordine per 15 - 20 anni o più lungamente.

Circa l'associazione polmonare di ipertensione e la campagna

L'associazione polmonare di ipertensione (PHA) è dedicata a trovare i modi impedire e fare maturare l'ipertensione polmonare e fornire la speranza per la comunità polmonare di ipertensione con supporto, istruzione, l'avvocatura e la formazione. La visione del PHA è di migliorare le durate di quelle influenzate da ipertensione polmonare.