Nuove cellule cerebrali implicate in macchinario della segnalazione di cannabinoido

I ricercatori hanno detto che i loro risultati potrebbero aiutare nello sviluppo dei trattamenti per abuso di droga di cannabinoido. Inoltre, perché i cosiddetti “endocannabinoids„ prodotti dalle cellule cerebrali sono compresi nel meccanismo neurale della percezione di dolore ed imparare e memoria, i risultati potrebbero aiutare nella comprensione dei quei trattamenti, hanno detto i ricercatori.

Marta Navarrete ed Alfonso Araque hanno pubblicato i loro risultati nell'emissione del 27 marzo 2008 del neurone del giornale, pubblicata dalla stampa delle cellule.

I Astrocytes non trasmettono gli impulsi nervosi, come fanno neuroni. Piuttosto, forniscono ai neuroni supporto e nutrizione e modulano la segnalazione fra i neuroni.

Nei loro esperimenti con le fette del cervello del mouse, Navarrete e Araque hanno cercato di stabilire il ruolo che ricevitori di cannabinoido su astrocytes-cui gli studi precedenti avevano indicato al esistere-giocato a nella funzione del astrocyte. I ricevitori sono proteine che riposano nelle membrane delle celle e che sono avviate dai prodotti chimici specifici, come un'installazione chiave un il blocco. Quello che avvia attiva una risposta cellulare.

I ricercatori elettrofisiologici e gli studi della rappresentazione hanno indicato che i astrocytes esprimono i ricevitori del endocannabinoid che, una volta attivati, producono una risposta cellulare. Egualmente hanno trovato che i neuroni si sono associati con i endocannabinoids della versione dei astrocytes che avviano una risposta del astrocyte. Per concludere, egualmente hanno indicato che questa risposta in astrocytes può, a sua volta, attivare i neuroni per rilasciare il glutammato del neurotrasmettitore, che media la segnalazione fra i neuroni.

Navarrete e Araque hanno concluso che “questi risultati indicano che i neuroni ed i astrocytes comunicano via la segnalazione del endocannabinoid e suggeriscono l'esistenza delle vie intercellulari di comunicazione mediate dalla segnalazione del endocannabinoid-glutammato dove i astrocytes serviscono da ponte per la comunicazione di interneuronal.„

I ricercatori egualmente hanno concluso che i loro risultati identificano i astrocytes “come elementi cellulari possibilmente in questione in fisiologia di dipendenza di cannabinoido come pure degli obiettivi potenziali per il trattamento di abuso di droga in relazione con il cannabinoido. Ancora, tenendo conto dell'importanza della segnalazione intercellulare endocannabinoid-mediata nei trattamenti numerosi del sistema nervoso, quali la percezione di dolore o imparare e memoria, i risultati attuali indicano che i astrocytes possono attivamente partecipare ai fenomeni pertinenti della fisiologia del cervello.