Gli Esperti dicono che innesti di naltrexone per la dipendenza della droga è rischioso

Gli Esperti in Australia dicono che l'uso degli innesti di naltrexone trattare la dipendenza della droga dovrebbe essere interrotto a causa di una serie di rapporti degli effetti collaterali negativi severi.

Naltrexone è usato oralmente come trattamento per dipendenza dell'alcool e dell'eroina ma soltanto funziona se è catturato regolarmente.

Poiché molte persone dedite non attaccano alle dosi regolari hanno prescritto l'efficacia della droga spesso è compromessa.

Ciò piombo allo sviluppo degli innesti a lunga azione di naltrexone e delle iniezioni del deposito che non sono stati approvati per uso umano in Australia, ma sta fornenda attraverso le cliniche private.

Gli innesti solitamente sono inseriti nella parete addominale e rilasciano la droga durante parecchi mesi.

Il Professore Associato Robert Ali, Direttore dell'Alcool della Droga Assiste il Consiglio a Adelaide ed i suoi co-author nella ricerca pubblicata nel Giornale Medico dell'Australia, dice che il naltrexone è nella teoria un trattamento attraente perché è economico, a lunga azione e generalmente pozzo tollerato.

Il Professor Ali dice che è interessato che gli innesti di naltrexone corrente sono ottenuti con lo Schema di TGA Access Speciale anche se il prodotto non ha subito l'esame accurato rigoroso usuale richiesto per le nuove unità in Australia.

Il Professor Ali dice che la ricerca recente sugli innesti di naltrexone in Australia non ha seguito i trattamenti scientifici usuali e la sua preoccupazione ha il supporto di altri nel campo.

Il Dott. Paul Haber, Direttore dei Servizi Sanitari della Droga a Principe Reale Alfred Hospital ha studiato 12 pazienti che sono stati ammessi all'ospedale presto dopo la ricezione del naltrexone nel modulo dell'innesto o orale.

Il Dott. Haber dice dei 12 casi, 8 definitivamente o probabilmente sono stati collegati con l'innesto di naltrexone; questi hanno incluso i casi di ritiro e disidratazione severa del narcotico, infezione al sito dell'innesto che richiede la chirurgia e un disordine psichiatrico.

Il Dott. Haber dice tali eventi avversi severi sfidano la nozione che gli innesti di naltrexone sono una procedura sicura e che dice che c'è un'esigenza della selezione attenta di caso, gestione clinica attenta e del video regolatore più vicino.

Dice che i pazienti dovrebbero essere avvertiti dei rischi e delle procedure appropriate pianificazione per rispondere a tutte le complicazioni.

Il Dott. Haber egualmente ritiene che pazienti della selezione per essere alla base delle circostanze mediche o psichiatriche sia essenziale con il lavoro con i fornitori di servizio pertinenti ed i servizi di soccorso fino a valutare il prodotto per la sicurezza e l'efficacia.

Entrambi Gli studi sono pubblicati nel Giornale Medico dell'Australia, una pubblicazione dell'Associazione Medica Australiana.