Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

65% delle donne negli Stati Uniti hanno disordini alimentari

Sessantacinque per cento delle donne americane fra le età di 25 e di 45 riferiscono avere abittudine alimentare disordinate, secondo i risultati di nuova indagine dal caricatore di AUTO in società con l'università di North Carolina a Chapel Hill.

I 10 per cento supplementare delle donne riferiscono i sintomi coerenti con i disordini alimentari quali anoressia, la bulimia nervosa ed il disordine alimentare di baldoria, significante che complessivamente 75 per cento di tutte le donne americane firmano alcuni pensieri, sensibilità o comportamenti non sani relativi ad alimento o ai loro organismi.

“La nostra indagine ha trovato che questi comportamenti tagliati attraverso le righe razziali ed etniche e non è limitata a qualsiasi un gruppo,„ ha detto professore distinto la Giordania di Cynthia R. Bulik, di Ph.D., di William e di Jeanne dei disordini alimentari nel banco di UNC del dipartimento della medicina della psichiatria e di Direttore del programma di disordini alimentari di UNC. “Donne che hanno identificato le loro origini etniche mentre il latino-americano o Latina, il bianco, il nero o l'afroamericano e l'asiatico tutto sono stati rappresentati fra le donne che hanno riferito le abittudine alimentare non sane.„

“Che cosa abbiamo trovato il più sorprendente era inatteso il numero alto delle donne che si impegnano nelle attività d'eliminazione dell'inceppo non sane,„ ha detto Bulik, che è egualmente un professore di nutrizione nel banco della salute pubblica. “Più di 31 per cento delle donne nell'indagine ha riferito che nel tentativo di perdere il peso avevano indotto il vomito o aveva catturato i lassativi, il diuretico o le pillole di dieta ad un certo punto nella loro vita. Fra queste donne, più di 50 per cento si sono impegnati nell'eliminazione dell'inceppo delle attività almeno alcune volte un la settimana e molti hanno agito in tal modo ogni giorno.„

Lucy Danziger, il redattore capo del caricatore di AUTO ha detto: “La ricerca dell'AUTO aiuterà i nostri 5,8 milione lettori a determinare se le loro abitudini alimentari potrebbero essere considerate disordinate ed i risultati di indagine indicano che più donne di quanto prevedute identificheranno con le varie abittudine alimentare disordinate,„ hanno detto che “riconoscendo che cosa è normale e che cosa è pericoloso è il primo punto tutte le donne possono contenere sviluppare un'immagine più positiva dell'organismo e un approccio più sano ad alimento.„

Sebbene il tipo di abittudine alimentare disordinate l'indagine scoperto necessariamente non abbia conseguenze potenzialmente letali come anoressia o la bulimia nervosa, rapporto delle donne sono associati con emergenza emozionale e fisica. E malgrado lo stereotipo che mangiare pubblica le giovani donne di influenza principalmente, l'indagine ha trovato che quelli nel cibo disordinato del loro rapporto 30s e 40s virtualmente alle stesse tariffe. I risultati mostrano quello:

  • 75 per cento delle donne riferiscono le abittudine alimentare o i sintomi disordinati coerenti con i disordini alimentari; così tre su quattro hanno una relazione non sana con alimento o i loro organismi
  • 67 per cento delle donne (a parte quelli con i disordini alimentari reali) stanno provando a perdere il peso
  • 53 per cento dei dieters sono già ad un peso sano ed ancora stanno provando a perdere il peso
  • 39 per cento delle donne dicono che preoccupazioni circa cui mangiano o pesano interferisca con la loro felicità
  • 37 per cento saltano regolarmente i pasti per provare a perdere il peso
  • 27 per cento sarebbero “estremamente ribaltamento„ se guadagnassero appena cinque libbre
  • 26 per cento hanno tagliato gli interi gruppi di alimento
  • 16 per cento hanno stato a dieta su 1.000 calorie un il giorno o meno
  • 13 per cento del fumo per perdere peso
  • 12 per cento mangiano spesso quando non hanno fame; 49 per cento a volte fanno

Le abitudini alimentari che le donne pensano sono normali - come bandire i carboidrati, i pasti di salto ed essere a dieta in alcuni casi estremo - possono realmente essere sintomi del cibo disordinato.

L'indagine online ha raccolto le risposte da 4.023 donne che hanno risposto alle domande dettagliate circa le loro abitudini alimentari. I risultati e l'analisi compaiono fino al 19 maggio AUTO nell'emissione del maggio 2008, sui chioschi a partire dall'oggi (22 aprile). L'AUTO e lo scopo di UNC dovevano scoprire la realtà non filtrata delle abitudini alimentari delle donne americane ed infine, aiutare le donne per sviluppare meno ossessivo, più atteggiamenti d'accettazione verso i loro organismi e una relazione più sana con alimento, Danziger ha detto.

La relazione dell'AUTO comprende i suggerimenti per aiutare tutte le donne livellare il loro comportamento adottando un approccio moderato al cibo. I suggerimenti per restare sani includono: separando umore dall'alimento; eliminazione del pensiero estremo; cibo della prima colazione; e trovando i modelli realistici dell'organismo.

Bulik ed il co-author Lauren Reba-Harrelson, un terzo dottorando di studio della psicologia clinica di anno nell'istituto universitario di UNC delle arti e delle scienze, daranno una presentazione circa l'indagine e la loro collaborazione con l'AUTO il 17 maggio all'accademia per la conferenza internazionale 2008 dei disordini alimentari sui disordini alimentari a Seattle.

Le donne possono catturare una versione dell'indagine a http://www.self.com per vedere come paragonano alle risposte di altri lettori' e dividono i loro pensieri nella sezione di temi di attualità del sito Web del caricatore.

Per ulteriori informazioni sui disordini alimentari di UNC programmi, visualizzi http://www.unceatingdisorders.org. Per i fatti generali circa i disordini alimentari visualizzi l'accademia per il sito Web di disordini alimentari a http://www.aedweb.org.