Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Rischio di pandemia di influenza d'uccello altrettanto vero e probabilmente in crescita

Gli esperti stanno avvertendo che il rischio di una pandemia influenzale di uccello umano resta solo reale ed è in realtà probabilmente crescita.

Essi dicono come il virus dell'influenza di uccello diventa ulteriormente trincerato nel pollame in più paesi, il rischio di una pandemia rimane ed è probabilmente in espansione.

In una riunione di 150 esperti organizzata dall'organizzazione mondiale della sanità (OMS), al fine di aggiornare il suo orientamento verso paesi su come aumentare le loro difese contro un'epidemia mortale globale, è stato rivelato che il virus dell'influenza aviaria H5N1 ora ha infettato greggi in gran parte dell'Asia, Africa e parti d'Europa.

Esperti di salute sono preoccupati che il virus sarà mutare in una forma che passa facilmente da persona a persona, innescando una pandemia che poteva uccidere milioni.

Dr. Supamit Chunsuttiwat, un esperto di controllo di malattia al Ministero della sanità della Thailandia dice il rischio di una pandemia resta e il virus altamente patogeno H5N1 persiste in tre continenti e aveva anche provocato casi umani in Indonesia, Egitto e Cina quest'anno.

Dr. Supamit dice che ci sono preoccupazioni che non ha smesso di diffusione attraverso gli uccelli migratori e una volta che il virus è stabilito negli uccelli, è difficile eliminare il rischio per gli esseri umani se paesi non hanno buon controllo di trasmissione negli uccelli.

Secondo l'OMS, anche se il virus dell'influenza aviaria infetta raramente persone, ci sono tuttavia state 382 casi umani in tutto il mondo dal 2003 e 241 sono stati fatali.

Il coordinatore dell'OMS di globale dell'influenza programma, Keiji Fukuda dice la minaccia di una pandemia di influenza non è diminuita e la tempistica rimane una questione di speculazione.

Anche se la maggior parte dei paesi hanno redatto piani di pandemiche, il livello di preparazione varia che è una preoccupazione, come una pandemia potrebbe sopraffare i sistemi sanitari, in particolare nei paesi poveri.

L'OMS afferma il rischio di diffusione internazionale attraverso i viaggiatori aria asintomatica è una preoccupazione molto reale e l'organizzazione riconosce che avrà bisogno di migliorare il suo orientamento per dare alla gente e paesi meglio gli strumenti per affrontare un tale evento.

L'OMS ha lo scopo di rivedere la sua guida la 2005 ai suoi Stati 193 membri entro la fine dell'anno e ha istituito due scorte globali del Tamiflu antivirale, contenente 5 milioni corsi di trattamento donati dalla casa farmaceutica svizzera Roche, per l'uso in caso di pandemia.

L'OMS è anche lo sviluppo di un vaccino scorte che, quando è stato prodotto un vaccino inizialmente dovrebbe contenere 150 milioni di dosi.

Come molti come 16 aziende stanno lavorando sui vaccini per prevenire l'infezione influenzale uccello nelle persone e alcuni sono detto di essere vicino alla approvazione regolamentare; questi vaccini generazione più recenti bisogno meno antigene e contengono adiuvante ma ancora in grado di stimolare una risposta immunitaria.

Perché il vaccino deve corrispondere strettamente il ceppo, dicono gli esperti, fino a quando un virus pandemico è emersa la produzione su larga scala commerciale di un vaccino non si avvia.

L'OMS utilizza attualmente sei fasi di allerta pandemica per valutare i livelli di minaccia e il mondo è attualmente in fase 3, che significa che un nuovo sottotipo di virus dell'influenza sta causando la malattia negli esseri umani, ma è non aver ancora diffuso in modo efficiente.

Il ceppo H5N1 del virus di influenza di uccello attualmente in circolazione prima apparso nel pollame asiatici alla fine del 2003 e fino ad oggi che quasi tutti i casi umani sono stati collegati a contatto con volatili infetti.

Indonesia è stata la peggiore hit con 108 morti finora ed è visto da molti esperti come una potenziale fonte di una pandemia.

L'OMS ha detto regolamento sanitario che entrò in vigore nel 2007 obbliga i paesi alle nuove minacce di malattia relazione con significato di salute pubblica globale, come nuovi sottotipi di influenza; esse permettono anche l'OMS ad agire su fonti di informazione credibili, piuttosto che solo come affidamento sui canali ufficiali del governo.

I paesi di regolamenti di salute sono progettati per frenare la diffusione di una pandemia e includono assicurando l'accesso ai centri medici, controllo degli aeroporti e altri punti di entrata e preparati per isolare il malato contatti di persone e la quarantena.