Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La banca mondiale descrive tre priorità affinchè le settimane venenti indirizzi la crisi alimentare

Presidente Robert B. Zoellick del gruppo di banca mondiale oggi ha dichiarato che una sommità di Roma dovrebbe commettere ad aiutare i venti paesi più vulnerabili nelle prossime settimane prima che i prezzi degli alimenti in ascesa spingessero milioni di più in povertà o in malnutrizione.

Descrivendo tre azioni prioritarie per la riunione di Roma sulla crisi alimentare, il sig. Zoellick ha detto che le agenzie ed i governi alla riunione dovrebbero anche commettere ad ottenere i semi ed il fertilizzante agli agricoltori del piccolo agricoltore nei prossimi mesi di piantatura ed acconsentire su una chiamata internazionale per rottamare i divieti di esportazione e le restrizioni dell'alimento.

“Globalmente, abbiamo stimato che questa crisi potrebbe spingere 100 milione di persone in povertà - 30 milioni in Africa da solo,„ il sig. Zoellick ha detto la sommità. “Questa non è una catastrofe naturale. È artificiale e può essere fissata da noi. Non cattura la ricerca complessa. Conosciamo che cosa deve essere fatto. Abbiamo bisogno appena dell'atto e delle risorse in tempo reale.„

Il sig. Zoellick ha detto che la banca mondiale aveva funzionato con il programma mondiale di alimentazione del U.N. e l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura per valutare ancora i bisogni di 28 paesi con altri 15 tali esercizi in corso. Questo lavoro aveva identificato 20 paesi che hanno richiesto l'assistenza immediata prima del gruppo degli otto che si incontra a luglio.

“Questo significa il supporto della rete di sicurezza, alimentare del banco, alimento per i programmi materni e del bambino del lavoro, trasferimenti condizionali dei contanti e supporto del bilancio,„ ha detto il sig. Zoellick. “Questo può essere fatto attraverso il PAM, l'UNICEF, la FAO e le banche di sviluppo. Dopo che l'assistenza di alimento diretta del PAM, questo è dove costituire un fondo per dovrebbe andare.„

Un'altra priorità nei prossimi mesi stava ottenendo i semi ed i fertilizzanti a quei paesi in via di sviluppo in cui gli agricoltori del piccolo agricoltore potrebbero ampliare la produzione questa stagione. Quindici paesi di priorità erano stati identificati dagli Africani per distribuzione abbreviata.

Un terzo sig. Zoellick di priorità ha detto 28 paesi avevano imposto i divieti di esportazione dell'alimento. Questi ed altre restrizioni hanno incoraggiato la tesaurizzazione ed hanno guidato sui prezzi, quindi danneggianti la gente più povera. Ha invitato i paesi immediatamente a sollevare le restrizioni e le tasse per gli approvvigionamenti ed il trasporto umanitari dell'alimento e per le spedizioni dell'alimento ai paesi meno sviluppati e fragili.

“Se prendiamo appena questi tre provvedimenti, quelli di noi si sono riuniti qui a Roma possono fare la differenza fra milioni che mangiano l'alimento sulla tabella, o andanti senza. La scelta è chiara„, ha detto.

Guardando avanti alla sommità di G8 a luglio, Zoellick ha detto che le guide dovrebbero indirizzare la sfida più a lungo termine di raddoppiamento della produzione alimentare globale nel corso dei 30 anni futuri. Il sig. Zoellick ha descritto le misure per affrontare la crisi alimentare in una colonna pubblicata la settimana scorsa in giornale di The Financial Times. Le sue richieste di pianificazione di 10 punti per i prodotti agricoli d'amplificazione e la produttività in modo dai paesi in via di sviluppo del paese in via di sviluppo hanno potuto trarre giovamento dalla domanda crescente di alimento. Come componente di questa strategia più a lungo termine, la ricerca agricola potrebbe triplicare i rendimenti ed i nuovi strumenti di gestione dei rischi sarebbero spiegati per proteggere gli agricoltori poveri. Facilitando le sovvenzioni del combustibile biologico, i mandati e le tariffe e chiudere il giro commerciale di Doha dovrebbero anche fa parte di queste misure più a lungo termine.

Per supportare questo ordine del giorno, la banca mondiale la settimana scorsa ha creato una nuova funzione globale di risposta di crisi alimentare a $1,2 miliardo abbreviati ai bisogni immediati di indirizzo in seguito alla crisi alimentare, compreso $200 milioni di concessioni per particolarmente i paesi vulnerabili. Le operazioni di Grant sono state approvate per l'Haiti, Gibuti e la Liberia; le operazioni stanno elaborande per il Togo, il Tagikistan e l'Yemen. La Banca ha annunciato quella camice, il gruppo di banca mondiale amplierà l'assistenza per l'agricoltura e le attività in relazione con l'alimento da $4 miliardo - $6 miliardo nel corso dell'anno venturo.