Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Traumi cranici Traumatici in anziani mancanti o mal diagnosticati spesso

Secondo un nuovo rapporto dal Centri Per Il Controllo E La Prevenzione Delle Malattie (CDC) nel 2005 c'erano quasi 8.000 morti e le 56.000 ospedalizzazioni fra gli Americani invecchiano 65 e più vecchio dovuto i traumi cranici traumatici a causa delle cadute.

Il rapporto dice che i traumi cranici traumatici (TBIs) sono provocati da un urto o da un colpo alla testa ma spesso sono mancati o mal diagnosticati fra gli adulti più anziani.

I risultati dei danni conoscitivi di TBI, emozionali e/o funzionali a lungo termine spesso medi.

Il CDC dice nel 2005, TBIs ha rappresentato 50 per cento delle morti involontarie di caduta e 8 per cento delle ospedalizzazioni in relazione con la caduta non fatali fra gli adulti più anziani.

Mentre le cadute non sono una conseguenza inevitabile di invecchiamento, si presentano più spesso fra gli adulti più anziani perché i fattori di rischio per le cadute sono associati solitamente con gli stati di invecchiamento e di salubrità.

Questi comprendono i problemi di mobilità dovuto la debolezza di muscolo o bilanciamento difficile, perdita di sensazione nei piedi, stati di salute cronici, cambiamenti o perdita della visione, effetti secondari del farmaco o interazioni della droga e casa e rischi ambientali quali ammasso o illuminazione del povero.

Il Direttore Del CDC del Centro Nazionale per la Prevenzione di Lesione ed il Controllo, il Dott. Ileana Arias dice la maggior parte della gente pensa che gli adulti più anziani possano rompere soltanto il loro cinorrodo quando cadono, ma ricerchino indichi che i traumi cranici traumatici possono anche essere una conseguenza grave.

Il Dott. Arie dice che tali lesioni possono causare i problemi ed influenza come qualcuno pensa o funzioni a lungo termine ed egualmente urta sul benessere emozionale di una persona.

È stimato che ogni anno, uno di tre più vecchie cadute degli Americani (65 e più vecchio) e 30 per cento delle cadute provochino ferite che richiedono il trattamento medico. Nel 2005, quasi 16.000 adulti più anziani sono morto a partire dalle cadute, 1,8 milione adulti più anziani sono stati curati nei pronto soccorsi e 433.000 di questi pazienti sono stati ospedalizzati.

Il CDC dice che le cadute sono la causa principale delle morti di lesione e le lesioni non fatali per quelle invecchiano 65 e più.

Ciò l'ultima ricerca ha analizzato 2005 dati dal Centro Nazionale per il Sistema Anagrafico Nazionale delle Statistiche della Sanità e dall'Agenzia per la Ricerca di Sanità ed il Campione Nazionale del Ricoverato della Qualità.

L'analisi ha rivelato che i tassi di mortalità per TBIs in relazione con la caduta erano più alti fra gli uomini che le donne come erano le tariffe per le ospedalizzazioni di TBI, la morte e le tariffe in relazione con la caduta dell'ospedalizzazione per TBIs in relazione con la caduta aumentato generalmente con l'età.

Il Dott. Arie dice che mezzi delle popolazioni di invecchiamento questi tipi di lesioni aumenteranno come esigenze nei confronti dei sistemi sanitari a meno che i provvedimenti siano presi evitare le lesioni.

Le Arie dice che il CDC ha sviluppato i suggerimenti ed i suggerimenti affinchè gli adulti più anziani, i loro badante, i fornitori di cure mediche e le comunità contribuisca ad impedire le cadute.

“Gli Anziani di Guida Vivono Più Meglio che, Più Lungamente: Eviti iniziativa del Trauma Cranico„ può essere raggiunto su www.cdc.gov/BrainInjuryInSeniors, caratterizza i materiali in un formato di domande e risposte conciso per contribuire ad impedire, riconoscere e rispondere ai traumi cranici.