Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il gene specifico può rendere le donne più suscettibili di alcolismo

Una variante particolare del gene ha potuto rendere le donne più suscettibili di alcolismo. Almeno, uno studio effettuato dalle università di Bonn e l'istituto del Karolinska della Svezia rende questo una conclusione plausibile.

Secondo questo, un gene nel metabolismo dell'endorfina è alterato più spesso ad un modo tipico nelle alcoolizzati delle donne che in donne in buona salute. In mouse anche, le endorfine sembrano svolgere un ruolo importante nella quantità di alcool consumata, specialmente fra le femmine. Gli scienziati discutono i loro risultati nella questione attuale del giornale “la psichiatria biologica„ (doi: 10.1016/j.biospych.2008.05.008).

Le endorfine sono conosciute come ormoni “di felicità„. Attivano che cosa è conosciuto mentre il sistema della ricompensa nel cervello e quindi assicura un buon umore. Ciò potrebbe essere il caso dopo avere pareggiato (esperti parlano “del livello del guida "), dopo una barra di cioccolato o anche dopo un vetro della birra o del vino. L'organismo si adopera ripetere questo livello, nel peggiore dei casi cessante nella dipendenza.

Senza questi ormoni “di felicità„ dovreste andare piano sull'alcool, la teoria egualmente dice. I ricercatori hanno verificato questa ipotesi. Per questo hanno esaminato i mouse che non potrebbero produrre alcune endorfine dovuto una mutazione genetica. I mouse del laboratorio hanno avuti la scelta dell'estinzione della loro sete con acqua pura o una soluzione dell'etanolo. “In generale, i mouse senza endorfine hanno bevuto il meno alcool che i loro parenti con le endorfine,„ il Dott. Ildikó Rácz dall'istituto di Bonn della psichiatria molecolare spiega. Piombo lo studio insieme al suo collega Britta Schürmann ed il Direttore dell'istituto, il professor il Dott. Andreas Zimmer.

L'effetto dell'endorfina è stato tracciato specialmente in mouse femminili. Questi tendono normalmente a colpire la bottiglia più dei maschi. “Ma senza endorfine, la diminuzione nel loro desiderio per l'alcool era particolarmente drastica.„ Il Dott. Rácz aggiunge. Al contrario, in maschi l'assenza delle endorfine ha fatto meno differenza.

Poi gli scienziati hanno controllato i geni che sono importanti nel metabolismo umano dell'endorfina. Per questo hanno analizzato i campioni di sangue appena dell'a corto di complessivamente 500 femminili ed alcoolizzati maschii per le caratteristiche. Con successo. “Potevamo indicare che due cambiamenti genetici nei geni degli alcoolizzati femminili si sono presentati più frequentemente di in donne in buona salute,„ siamo come il Dott. Rácz riassume i risultati. “Non conosciamo che che cosa l'effetto esatto di questi cambia è.„ Al contrario, gli scienziati non hanno trovato alcuni cambiamenti che indicassero un contributo delle endorfine in alcoolizzati maschii. Le donne con un trucco genetico particolare potrebbero quindi essere al maggior rischio di diventare dipendente dall'alcool. “Oggi stimiamo l'influenza dei geni in questa malattia per essere almeno 50 per cento,„ Ildikó Rácz spieghiamo. Tuttavia, mette in guardia contro l'esagerazione dei risultati. “Possiamo valutare soltanto quanto grande l'influenza delle mutazioni che genetiche abbiamo trovato realmente è dopo ricerca ulteriore d'avanzamento.„

Almeno sembra essere un pulitore del bit ora che le endorfine realmente svolgono un ruolo nello sviluppo di dipendenza dell'etanolo. Gli esperimenti sugli animali hanno fornito le risposte più contraddittorie a questo problema, probabilmente egualmente perché il consumo dell'alcool dipende similarmente in effetti dalle influenze ambientali e quindi sulle circostanze gli esperimenti sono stati effettuati sotto. Come Ildikó Rácz dice: “Tuttavia, la nostra ricerca definisce chiaramente un ruolo fondamentale alle endorfine.„