Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La Russia studia la possibilità di cessare la prova obbligatoria del HIV per gli stranieri che entrano nel paese

L'approvazione di Senato Seguente degli Stati Uniti della legislazione per riautorizzare il Piano D'emergenza Del Presidente per Sollievo dell'AIDS che comprende una disposizione facilitare le restrizioni di viaggio di HIV/AIDS-related, funzionari Russi di governo ha detto che stanno studiando la possibilità di ripiegare la misura di Stati Uniti, “un'indicazione che la Russia può cessare i Test HIV obbligatori per i residenti non Xeros,„ Mosca Cronometra i rapporti.

Secondo i Tempi, i paesi dell'Unione Europea ed alcune precedenti repubbliche Sovietiche, come Azerbaigian, non hanno restrizioni dell'entrata per la gente HIV positiva. La Russia rimane una dell'dozzine di paesi -- compreso la Libia, l'Arabia Saudita ed il Sudan -- quel lungo termine della barra resta e l'immigrazione alla gente che vive con il HIV/AIDS.

I funzionari Superiori di HIV/AIDS per il governo Russo hanno detto che è “ora„ che le restrizioni del paese sono sollevate. Un portavoce per il Ministero di Evoluzione Sociale e di Salubrità ha detto che non ci sono pianificazioni della corrente per annullare una legge 1995 che richiede ai cittadini stranieri residenti di superare un Test HIV per ricevere un visto per restare in Russia per più di tre mesi. Tuttavia, i Tempi riferisce che i funzionari di ministero stanno guardando molto attentamente la legislazione di PEPFAR. Un funzionario ha detto che il ministero sta aspettando per vedere i dettagli della fattura definitiva degli Stati Uniti prima della considerazione dei sui propri punti. “Non è chiaro ancora se il divieto sarà annullato completamente o la legislazione sarà cambiata con una serie di emendamenti,„ un funzionario ha detto. Vadim Pokrovsky, testa del Centro dell'AIDS Federale ed il funzionario superiore del HIV/AIDS del paese, ha detto, “Se lo faranno negli Stati, quindi è molto probabile che può accadere in Russia, anche.„ Pokrovsky ha detto che le restrizioni sono “una violazione dei diritti dell'uomo perché limita la libertà di circolazione.„

Konstantin Poltoranin, un portavoce per il Servizio Federale di Migrazione, ha detto che prova del HIV non è richiesto per le visite di fino a tre mesi e per coloro che entra nel paese con i visti turistici. “Se un Test HIV effettuato in Russia rivela che una persona ha HIV, la legge dice che dobbiamo deportare [che] la persona, per esempio, uno studente, dal paese,„ Poltoranin ha detto. Tuttavia, Valery Zubov, un delegato di Duma di Stato e un membro di un gruppo di lavoro di governo sul HIV/AIDS, ha detto che non c'è spiegazione razionale di salute pubblica per le restrizioni.

Avet Khachaturyan, Direttore dei Partner Transatlantici Contro l'AIDS in Russia ed in Ucraina, ha detto che le restrizioni della Russia sono state adottate durante il momento dell'ignoranza e del timore circa il HIV nel paese. “Per affrontare il problema, lo stato dovrebbe creare un criterio di apertura ed andare in avanti spargendo le informazioni adeguate per quanto riguarda i modi la malattia è trasmessa,„ Khachaturyan ha detto, aggiungente, “Dovremmo capire che i divieti non funzionino ma invitino qualche gente a nascondere il loro stato del HIV.„ Corinna Reinicke, coordinatore del programma del HIV/AIDS dell'Organizzazione mondiale della sanità in Russia, ha detto che le restrizioni hanno stigmatizzare piuttosto che l'effetto preventivo. “La Società dell'AIDS dell'Internazionale condanna un divieto come discriminatorio,„ Reinicke ha detto, aggiungendo che quando il marchio di infamia e la distinzione di HIV/AIDS-related fa parte dei criteri di governo o la legislazione, sono “uno degli ostacoli principali ad un'efficace risposta al HIV.„

Tuttavia, Zubov ha detto che la legislazione per sollevare le restrizioni sarebbe stata difficile da applicare. “Non è popolare incitare per gli interessi della gente di HIV/AIDS nella Duma, ma i divieti e le barriere che creano l'illusione che il problema sta affrontando sono facili da presentare,„ Zubov ha detto. Secondo i Tempi, i funzionari di governo non hanno detto se sollevare il divieto piombo all'le fine di prova per le malattie quali il HIV, la tubercolosi, la sifilide e la lebbra, che gli stranieri sono tenuti a catturare per ottenere i permessi di lavoro (Osadchuk, Tempi di Mosca, 7/18).


Kaisernetwork.orgQuesto articolo è ristampato con autorizzazione gentile dai nostri amici Alle Fondamenta della Famiglia di Kaiser. Potete osservare l'intero Rapporto Quotidiano di Criterio di Integrità di Kaiser, cercare gli archivi, o firmare su per la consegna del email di copertura approfondita degli sviluppi politici, dei dibattiti e delle discussioni di criterio di integrità. Il Rapporto Quotidiano di Criterio di Integrità di Kaiser è pubblicato per Kaisernetwork.org, un servizio gratuito Delle Fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Fondamenta della Società del Comitato Consultivo Di Copyright 2008 e della Famiglia di Kaiser. Tutti i diritti riservati.