Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il Meccanismo per la depressione successiva al parto ha trovato nei cervelli dei mouse

I Ricercatori hanno segnato un meccanismo con esattezza nei cervelli dei mouse che potrebbero spiegare perché alcune madri umane sono depresse dopo il parto. La scoperta ha potuto piombo al trattamento migliore per la depressione successiva al parto.

Di Supporto in parte dall'Istituto della Salute mentale Nazionale (NIMH), la parte degli Istituti della Sanità Nazionali, lo studio usato geneticamente ha costruito i mouse che mancano di una proteina critica per l'adattamento alle fluttuazioni dell'ormone sessuale della gravidanza e del periodo successivo al parto.

“Per la prima volta, possiamo avere un modello altamente utile della depressione successiva al parto,„ ha detto Direttore Thomas R. Insel, M.D. di NIMH “che La nuova ricerca egualmente indica un nuovo obiettivo potenziale specifico nel cervello affinchè i farmaci trattasse questo disordine che pregiudica 15 per cento delle donne dopo che danno alla luce.„

“Dopo avere dato alla luce, i mouse femminili carenti in proteina sospetta hanno mostrato i comportamenti del tipo di depressione ed hanno trascurato i loro cuccioli neonati,„ Istvan Mody, Ph.D. spiegato, dell'Università di California a Los Angeles (UCLA), che piombo la ricerca. “Dare una droga che ha ripristinato la funzione della proteina ha migliorato il comportamento materno ed ha diminuito la mortalità del cucciolo.„

Mody e Jamie Maguire, Ph.D., UCLA, rapporto sui loro risultati nell'emissione del 31 luglio 2008 del Neurone.

I Ricercatori avevano sospettato che la depressione successiva al parto ha provenuto dalle profonde fluttuazioni negli ormoni riproduttivi estrogeno e progesterone che accompagnano la gravidanza ed il parto. Eppure manipolare gli ormoni avvia sperimentalmente la depressione soltanto in donne con una cronologia del disordine. Le root della loro vulnerabilità rimangono un mistero.

La Prova ha suggerito che gli ormoni esercitassero i loro effetti sull'umore attraverso il sistema chimico inibitorio principale del messaggero del cervello, chiamato GABA, che inumidisce l'attività neurale, contribuente a regolamentare quando un neurone inforna.

Mody e Maguire hanno scoperto che una componente del ricevitore di GABA, chiamata l'sottounità di delta, oscillato cospicuamente durante la gravidanza e successivo al parto nei cervelli dei mouse femminili, suggerenti che potrebbe avere effetti comportamentistici chiave. Per scoprire, hanno utilizzato i mouse che mancano del gene per questo sottounità e li hanno studiati nelle situazioni che possono suscitare le risposte simili alla depressione ed all'ansia umane.

Tanto come le madri umane che soffrono dalla depressione successiva al parto, le madri geneticamente alterate del mouse erano più letargiche e meno alla ricerca di piacere che i mouse normali. Egualmente hanno evitato i loro cuccioli e non sono riuscito a fare i nidi adeguati per loro.

Questo comportamento materno anormale sono stati invertiti e la sopravvivenza del cucciolo aumentata dopo che i ricercatori hanno dato agli animali una droga chiamata THIP che agisce sul ricevitore in un modo che specificamente ripristina la sua funzione malgrado il numero diminuito degli sottounità.

“Il funzionamento Improprio dell'sottounità di delta ha potuto alterare la capacità del sistema di GABA di adattarsi alle fluttuazioni dell'ormone durante il periodo successivo al parto altamente vulnerabile,„ Maguire spiegato. “Mirare a questo sottounità ha potuto essere una strategia di promessa nello sviluppare i nuovi trattamenti per la depressione successiva al parto.„

L'Istituto Nazionale della missione di Salute mentale (NIMH) deve diminuire il carico dei disordini mentali e comportamentistici con la ricerca sulla mente, sul cervello e sul comportamento.

http://www.nimh.nih.gov