Carbonato di litio da testare per la malattia del motoneurone

Vittime di malattie del motoneurone (MND) troverà la speranza dalla ricerca britannica che ha scoperto che il carbonato di litio, un buon mercato fuori brevetto per il farmaco, può offrire un trattamento per la malattia.

Il team di King College di Londra hanno recentemente condotto test di laboratorio e prove sugli animali con carbonato di litio e suggeriscono che essa può avere un effetto protettivo con MND.

Gli scienziati sono ora in procinto di imbarcarsi in una nuova importante prova per valutare l'impatto di carbonato di litio come trattamento per MND e dire la ricerca è necessaria perché i risultati positivi da un piccolo studio italiano sono stati "troppo drammatico troppo ignora".

Motoneuroni si trovano nel cervello e nel midollo spinale - non esiste attualmente alcuna cura o un trattamento efficace per la malattia che può colpire qualsiasi adulto a qualsiasi età - è più comunemente si trovano negli uomini rispetto alle donne ed è più probabile che lo sciopero di età compresa tra 50 e 70 - spesso è rapidamente progressiva e sempre fatali, di solito entro 2-5 anni.

Litio è stato usato per decenni come trattamento per la depressione e uno studio italiano di 16 persone hanno riportato risultati promettenti.

Gli scienziati sono tuttavia sollecitando cautela, in quanto alcuni effetti collaterali del litio sono potenzialmente pericolosi tra cui tremori, rigidità, confusione danni renali e danni alla tiroide e consigliare i pazienti con la malattia di non prendere il farmaco in anticipo dei loro risultati.

Professor Nigel Leigh, direttore del Care MND Centro a King College di Londra, uno dei leader di studio, dice che sperano in qualcosa di simile a una riduzione del 20% del tasso di morte al termine di 18 mesi, che si tradurrebbe in un extra da tre a sei mesi di vita, o forse di più se il trattamento continua oltre la fine del processo.

Il nuovo processo sarà in parte finanziato dal Dipartimento della Salute e avrà inizio il prossimo anno e coinvolgono 220 pazienti con l'obiettivo di scoprire se le dosi sicure di carbonato di litio in realtà possono beneficiare le persone con MND e aiutarli a vivere più a lungo.

I critici dello studio italiano dire che è stato piccolo e mal progettato, e suggeriscono che i suoi risultati dovrebbero essere trattati con cautela e la questione se il processo era grande abbastanza per fare le affermazioni che ha fatto.

Il direttore di Care MND and Research Centre del King s College di Londra, il professor Nigel Leigh, dice che i pazienti gli chiediamo ogni giorno se devono tentare carbonato di litio, ma che solo una "piccola minoranza" stanno prendendo, che è una sorpresa.

Professor Leigh dice l'unico approccio etico è quello di fare uno studio clinico completo, dove vengono randomizzati persone "non vedenti", per cui né loro né i ricercatori sapere se sta assumendo carbonato di litio o una pillola fittizia.

I 18 mesi di £ 1.000.000 studio di pazienti che hanno avuto MND da sei mesi a tre anni avrà inizio alle 10 centri di tutto il Regno Unito ei pazienti saranno monitorati attentamente per gli effetti collaterali con i partecipanti prendere una compressa al giorno.

Il professor Leigh dice che medici e pazienti con MND dovrebbero attendere i risultati prima di carbonato di litio, la sicurezza è fondamentale.

Il presidente del Royal College dei medici, il professor Steven Field, è d'accordo e dice che mentre l'informazione è incoraggiante, è importante attendere i risultati degli studi clinici, perché la medicina ha gravi effetti collaterali che potrebbero rendere alcuni dei sintomi peggiori.

Perché carbonato di litio è a buon mercato, costa solo 2.4p per compressa da 200 milligrammi, un esito positivo dello studio è suscettibile di provocare nella maggior parte dei pazienti MND sia esso offerti.