Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Una terapia ideale per la malattia dell'ulcera peptica

Dalla scoperta del ruolo eziologico dei pilori di Helicobacter (pilori di H) nella malattia dell'ulcera peptica, la sua estirpazione si è trasformata nell'obiettivo principale della terapia e parecchi regimi terapeutici sono stati sviluppati.

Corrente, la terapia tripla con il omeprazole, l'amoxicillina e la claritromicina rimane la migliore opzione terapeutica. Malgrado la sua efficacia, 10% - 20% dei pazienti presentano con l'errore del trattamento, regimi terapeutici alternativi esigenti con gli indici di successo variabili. Lo sviluppo di efficaci trattamenti di salvataggio è di capitale importanza in questa situazione.

Il gruppo di ricerca piombo da Jaime Natan Eisig, dal Brasile rivolge questo problema e questo sarà è pubblicato il 28 ottobre; 2008 nel giornale del mondo di gastroenterologia.

Il regime terapeutico ha consistito amoxicillina 20 del omeprazole di mg, 240 subcitrate colloidale del bismuto di mg, 1000 di mg e furazolidone di mg 200, catturato due volte al giorno per i sette giorni. I pazienti sono stati considerati come sradicato quando i campioni prelevati dall'antro e dal corpus gastrici dodici settimane la conclusione del trattamento erano negativi per i pilori di H (prova ed istologia rapide dell'ureasi). La sicurezza è stata determinata dagli effetti contrari.

In questo studio, cinquanta pazienti uno sono stati iscritti. La tariffa dell'estirpazione era 68,8% (31/45). Gli effetti contrari sono stati riferiti da 31,4% dei pazienti e questi sono stati considerati solitamente come leggeri o moderati nella maggior parte dei casi. Tre pazienti hanno dovuto ritirarsi dal trattamento dovuto la presenza di effetto contrario severo. Il loro risultato ha indicato che l'associazione di bismuto, di furazolidone, di amoxicillina e di un inibitore della Proton-pompa è un'alternativa apprezzata per i pazienti dell'ulcera peptica.