Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli adulti hanno bisogno dei vaccini di proteggere dalle malattie evitabili, dicono le società mediche

L'istituto universitario americano dei medici (ASP) e la società delle malattie infettive dell'America (IDSA) hanno pubblicato un'istruzione unita sull'importanza della vaccinazione adulta contro un numero aumentante di malattie vaccino-evitabili.

L'istruzione è stata approvata altre da 17 società mediche che rappresentano un intervallo delle aree di pratica.

Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, 95 per cento delle malattie vaccino-evitabili si presentano in adulti e più di 46.000 adulti muoiono delle malattie vaccino-evitabili o delle loro complicazioni.

“È cruciale per i medici -- internisti, medici di famiglia e subspecialists che forniscono i servizi di cura primaria e preventiva per i pazienti, particolarmente quelli con le malattie croniche -- per discutere ed esaminare stato della vaccinazione dei loro pazienti adulti e per vaccinarle o fornire un rinvio per i vaccini raccomandati,„ ha detto Jeffrey P. Harris, il MD, FACP, Presidente dell'ASP. “Crediamo che il modello domestico medico Paziente-Centrato di cura -- quale in coordinazione con le altre componenti del sistema di assistenza sanitaria è il futuro della sanità -- contribuirà ad aumentare le tariffe di immunizzazione fra gli adulti.„

“Grazie ad immunizzazione, la maggior parte dei bambini non soffrono mai dalle malattie vaccino-evitabili ma quello non è vero per i loro genitori o nonni,„ ha detto William Schaffner, il MD, FIDSA, MACP, presidenza del gruppo di lavoro dell'immunizzazione di IDSA. “Ogni anno, centinaia di migliaia di adulti si ammala, manca il lavoro ed è ospedalizzato. Molti adulti muoiono a causa delle malattie vaccino-evitabili o delle loro complicazioni. Costi connessi con il trattamento fatto funzionare in miliardi.„

La vaccinazione adulta valuta l'intervallo da 26 a 69 per cento, secondo il gruppo-obiettivo vaccino e specifico. L'ASP e IDSA pianificazione lavorare con le altre società mediche verso la facilitazione l'accesso agli strumenti e delle risorse per aiutare i medici ad incoraggiare l'immunizzazione adulta fra i loro pazienti.

L'istruzione unita comprende le seguenti cinque proposte:

  • I medici di subspecialty e primari dovrebbero effettuare un esame di immunizzazione durante le visite mediche adulte appropriate per istruire i pazienti circa i vantaggi della vaccinazione e valutare se lo stato della vaccinazione del paziente è corrente, riferendosi al comitato consultivo su immunizzazione pratica il programma adulto di immunizzazione.
  • Una volta appropriati, i medici dovrebbero fornire o fare riferimento ai pazienti per le immunizzazioni raccomandate.
  • I medici che amministrano i vaccini dovrebbero assicurare la documentazione appropriata nella cartella sanitaria. Inoltre, la documentazione della vaccinazione in altre impostazioni, nel rifiuto paziente ed in tutte le controindicazioni è consigliabile. L'uso delle registrazioni di immunizzazione e dei sistemi dati elettronici facilita l'accesso ai dati accurati e completi di immunizzazione.
  • I medici che fanno riferimento i pazienti per la vaccinazione egualmente dovrebbero esaminare e documentano lo stato della vaccinazione dei loro pazienti ove possibile.
  • Coerente con il comitato consultivo di CDC sulle pratiche di immunizzazione e sulle organizzazioni multiple di subspecialty, i medici ed il loro personale dovrebbe essere coerente immunizzato con le raccomandazioni di CDC, facendo attenzione particolarmente ad immunizzazione annuale di influenza.

La lista dei vaccini che gli adulti dovrebbero discutere con i loro medici include l'influenza, pneumococcico, la tetano-diptheria-pertosse, l'epatite virale A, l'epatite B, la morbillo-parotite epidemica-rosolia, la varicella (varicella), i papillomavirus meningococcici e umani e le assicelle (zoster). Le raccomandazioni specifiche variano secondo l'età ed altri fattori.