Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La dose frazionaria del vaccino insufficiente della meningite può essere efficace nel controllo di scoppio

Una dose parziale di un vaccino comunemente usato contro la meningite può essere efficace come dose completa, secondo il 2 dicembre pubblicato la nuova ricerca nelle malattie tropicali trascurate PLoS del giornale di aperto Access.

Il dosaggio frazionario permetterebbe alle campagne su grande scala della vaccinazione durante le epidemie, specialmente per volta delle scarsità vaccino globali.

Nello studio, le risposte immunitarie in pazienti che ricevono le più piccole dosi di un vaccino della meningite erano comparabili ad una dose completa. I risultati dello studio hanno contribuito ad una raccomandazione 2007 del WHO che una strategia di dosaggio frazionaria è utilizzata nel contesto delle scarsità vaccino severe durante l'epidemia della meningite.

Le epidemie della meningite accadono quasi ogni anno attraverso un'ampia banda dell'Africa Subsahariana, definita “la fascia della meningite„. Gli scoppi sono causati dai ceppi batterici specifici (soprattutto sierogruppi A e W135 di neisseria meningitidis), a che i vaccini correnti mirano. A causa delle scarsità globali dei vaccini meningococcici, i ricercatori hanno studiato l'uso delle dosi più basse.

In un test clinico ripartito con scelta casuale 2004 di 750 volontari sani (2-19 anni) nell'Uganda, la risposta immunitaria, valutata da attività battericida del siero (SBA), è stata misurata per 1/5 e 1/10 delle dosi contro una dose completa. La risposta e la sicurezza/tollerabilità di SBA facendo uso di 1/5 di dose erano comparabili alla dose completa per tre sierogruppi (A, Y, W135), sebbene non un quarto (C).

Sebbene un'altra misura della risposta immunitaria, livello di IgG, sia più bassa per le dosi frazionarie, lo scopo della vaccinazione di massa durante le epidemie è la protezione a breve termine, che è misurata il più bene da SBA.

A causa della mancanza di produttori vaccino e di azione vaccino pubblicamente finanziata, le offerte correnti probabilmente saranno insufficienti nel caso di un'epidemia su grande scala. Gli sforzi sono in corso aumentare la produzione, ma questo non sarà abbastanza presto se un'epidemia massiccia si presenta nei prossimi mesi mentre la stagione della meningite si avvicina a. Se uno scoppio su grande scala accade, il WHO dovrà consigliare rapidamente i paesi sulla strategia di frazionamento prima che le offerte del vaccino si esauriscano, gli autori dice.

“In considerazione della scarsità corrente dei vaccini meningococcici per l'Africa, l'uso di 1/5 delle dosi frazionarie dovrebbe essere considerato come alternativa nelle campagne di massa della vaccinazione,„ gli autori dicono.