Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Australiani ha avvertito di focolaio rabbia a Bali

Australiani che si recano a Bali sono stati avvertiti di una epidemia di rabbia sull'isola.

L'avvertimento viene dal capo del Centro del Territorio del Nord per il Controllo delle Malattie, il Dott. Peter Markey, che dice qualcuno morso o graffiato sull'isola da un animale dovrebbe consultare un medico; l'avvertimento vale anche per persone che sono state recentemente a Bali.

Dr. Markey dice chi ha visitato Bali dal 1 agosto ed era graffiato o morso da un cane, gatto o scimmia dovrebbero consultare un medico, come se la rabbia lasciata non trattata è quasi sempre fatale.

La rabbia colpisce il cervello e il periodo di incubazione usuale è 3-8 settimane, ma a volte può apparire molto tempo dopo il morso.

Fino allo scoppio è stata confermata una settimana fa a due cani in Kuta, Bali è stata considerata come la rabbia gratuita - Kuta è una parte dell'isola particolarmente popolare tra i turisti australiani.

Dr. Markey dice al momento non vi è alcuna indicazione che la malattia si è diffusa in animali diversi da cani, ma ogni animale deve essere considerato come un potenziale rischio.

Al fine di controllare la situazione, le autorità di Bali sono abbattimento alcuni animali e vaccinando cani e persone nei villaggi colpiti.

Dr. Markey dice persone sospettate di essere state esposte alla rabbia dovrebbe ricevere immunoglobuline rabbia (RIG) e una vaccinazione antirabbica il più presto possibile.

Una dichiarazione del Dipartimento NT della Salute e delle famiglie mette in guardia le persone che visitano l'isola per evitare il contatto cani, gatti e scimmie.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), più di 55.000 persone muoiono di rabbia ogni anno e circa il 95% di queste morti si verificano in Asia e Africa.

La maggior parte dei decessi per seguire un morso da un cane infetto - tra il 30% al 60% delle vittime di morsi di cane sono bambini sotto i 15 anni.

L'OMS afferma la pulizia delle ferite e vaccinazioni, fatto il più presto possibile dopo contatto sospetto con un animale, può prevenire l'insorgenza di rabbia in quasi il 100% delle esposizioni ma una volta che i segni ei sintomi della rabbia iniziano ad apparire, non esiste un trattamento e l' la malattia è quasi sempre fatale.

L'OMS dice che il modo più conveniente per prevenire la rabbia nelle persone è eliminando la rabbia nei cani con le vaccinazioni degli animali.

I primi sintomi della rabbia sono simil-influenzale, con febbre, mal di testa e stanchezza che poi il progresso di coinvolgere il sistema respiratorio, gastrointestinali e / o nervoso centrale - la fase critica, segni di iperattività o di paralisi poi apparire seguita da coma e morte in tutti i casi, di solito a causa di insufficienza respiratoria.

Senza terapia intensiva, la morte avviene durante i primi sette giorni di malattia.

L'OMS afferma che esistono vaccini sicuri ed efficaci a disposizione che impediscono la rabbia negli animali e negli esseri umani, prima e dopo l'esposizione sospetto e la vaccinazione di animali domestici (soprattutto cani) e la fauna selvatica (come volpi e procioni) ha portato alla malattia ridotta in diversi sviluppati e paesi in via di sviluppo, ma i recenti aumenti umani morti rabbia in Sud America e parti di Africa e Asia mostrano che la rabbia sta riemergendo come un grave problema di salute pubblica.