Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Antideprimente triciclici la cosa migliore per la depressione in Parkinson

Un nuovo studio indica che droghe antideprimenti quale soltanto la serotonina di influenza, usata spesso come in primo luogo trattamenti choice, non può essere la cosa migliore per la depressione nella gente con la malattia del Parkinson.

La nuova ricerca è pubblicata nell'emissione online della neurologia, il giornale medico del 17 dicembre 2008 dell'accademia americana della neurologia. La depressione pregiudica fino a 50 per cento della gente con la malattia del Parkinson.

Lo studio è il primo per confrontare un più vecchio antideprimente che mira a due ricevitori nel cervello con a droga e ad un placebo basati soltanto della serotonina della più nuova generazione. È egualmente il più grande allo studio controllato a placebo per la depressione della malattia del Parkinson.

Nello studio, gli scienziati hanno dato 52 persone diagnosticati con la nortriptilina della depressione e della malattia del Parkinson, un antideprimente triciclico (TCA), il CR di paroxetina, un inibitore selettivo di ricaptazione della serotonina (SSRI) o una pillola del placebo. Noradrenalina di influenza di Tricyclics sia che serotonina, due ricevitori differenti nel cervello. La gente è stata esaminata a miglioramento dei sintomi della depressione a due, quattro ed otto settimane dopo avere iniziato il trattamento.

Lo studio ha trovato che la gente che ha catturato la nortriptilina era quasi cinque volte più probabilmente vedere il miglioramento nei sintomi della depressione in paragone alla gente che ha catturato il CR di paroxetina.

“Penso che questo studio mostri una serie di cose importanti. In primo luogo, quella gente con la malattia del Parkinson può rispondere agli antideprimente. Ciò è importante perché la depressione nella malattia del Parkinson è underrecognized, poco apprezzata ed undertreated. Comunemente, l'atteggiamento è, naturalmente siete depresso, voi avete una malattia seria. Questo studio indica che i pazienti dovrebbero avere speranza che possono essere aiutati,„ hanno detto lo studio l'autore Matthew Menza, il MD, un professore della psichiatria e della neurologia con la facoltà di medicina di legno di UMDNJ-Robert Johnson in Piscataway, NJ. “In secondo luogo, lo studio suggerisce che possiamo avere bisogno di di utilizzare i farmaci che pregiudicano sia la serotonina che la noradrenalina, non appena serotonina, nel cervello per riuscire nel trattamento della depressione relativa alla malattia del Parkinson.„

Menza egualmente dice che oltre al più vecchio antideprimente, la nortriptilina, che è stata provata nello studio, là è le più nuove mediazioni che pregiudicano sia la serotonina che il norepinephrinem e questo necessità di essere provato.

Gli antideprimente triciclici sono una di più vecchie classi di antideprimente e sono stati usati dagli anni 50. Tricyclics ha un rischio aumentato di dose eccessiva e di morte dovuto gli effetti tossici sul cuore e sul cervello. “La gente su un antideprimente triciclico dovrebbe fare i loro riflettere molto attentamente dosaggi dal loro medico,„ ha detto Menza.