Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La dieta ad alta percentuale di grassi può interrompere il nostro orologio biologico

L'indulgenza in una dieta ad alta percentuale di grassi può non solo piombo al peso eccessivo a causa di eccessiva assunzione di caloria, ma anche può pregiudicare il bilanciamento dei ritmi circadiani - ognuna orologio biologico di 24 ore, università ebraica di ricercatori di Gerusalemme ha indicato.

L'orologio biologico regolamenta l'espressione e/o l'attività degli enzimi ed ormoni in questione nel metabolismo e la perturbazione dell'orologio può piombo a tali fenomeni come lo squilibrio dell'ormone, l'obesità, disordini cancro di sonno e psicologici e.

Mentre l'indicatore luminoso è il più forte fattore che pregiudica l'orologio circadiano, il Dott. Oren Froy ed i suoi colleghi dell'istituto della biochimica, dell'e della nutrizione alimentazione della scienza al Robert H. Smith Faculty dell'università ebraica dell'agricoltura, dell'alimento e dell'ambiente in Rehovot, hanno dimostrato nei loro esperimenti con i mouse del laboratorio che c'è una relazione di causa-e-effetto fra la dieta e lo squilibrio dell'orologio biologico.

per esaminare questa tesi, Froy ed i suoi colleghi, studente Maayan Barnea di Ph.D. e Zecharia Madar, il professore di Karl Bach di biochimica agricola, esaminato se l'orologio gestisce la via di segnalazione di adiponectin nel fegato e, in caso affermativo, come digiunare e una dieta ad alta percentuale di grassi pregiudicano questo controllo. Adiponectin è secernuto dai adipocytes differenziati (tessuto grasso) ed è compreso in glucosio e nel metabolismo dei lipidi. Aumenta l'ossidazione dell'acido grasso e promuove la sensibilità dell'insulina, due altamente fattori importanti nel mantenimento del metabolismo adeguato.

I ricercatori hanno alimentato a mouse una dieta a bassa percentuale di grassi o ad alta percentuale di grassi, seguiti da un giorno di digiuno, quindi dalle componenti misurati della via metabolica di adiponectin ai vari livelli di attività. In mouse sulla dieta a bassa percentuale di grassi, le componenti di via di segnalazione di adiponectin hanno esibito il rhythmicity circadiano normale. Digiuno provocato un avanzamento di fase. La dieta ad alta percentuale di grassi ha provocato una mora di fase. Il digiuno ha sollevato e la dieta ad alta percentuale di grassi ha diminuito i livelli della chinasi proteica monofosfato-attivati adenosina (AMPK). Questa proteina è compresa nel metabolismo dell'acido grasso, che potrebbe essere interrotto dai livelli più bassi.

In un articolo presto da pubblicare dall'endocrinologia del giornale, i ricercatori suggeriscono che questa dieta ad alta percentuale di grassi potrebbe contribuire all'obesità, non solo attraverso il suo contenuto calorico elevato, ma anche interrompendo le fasi ed il ritmo quotidiano di geni dell'orologio. Si contendono egualmente che grasso alto- - i cambiamenti indotti nell'orologio e nella via di segnalazione di adiponectin possono contribuire a spiegare la rottura di altri a sistemi controllati a orologio connessi con i disordini metabolici, quali i livelli di pressione sanguigna ed il ciclo risveglio/di sonno.