Studi l'obesità di collegamenti al rischio elevato di cancro ovarico

Un nuovo studio epidemiologico ha trovato che fra le donne che non hanno usato mai la terapia ormonale della menopausa, le donne obese sono ad un rischio aumentato di sviluppare il cancro ovarico rispetto alle donne di peso normale.

Pubblicato nell'emissione del 15 febbraio 2009 di CANCRO, un giornale pari-esaminato dell'associazione del cancro americana, la ricerca indica che l'obesità può contribuire allo sviluppo di cancro ovarico attraverso un meccanismo ormonale.

Il cancro ovarico è il più interno delle malignità ginecologiche ed ha un tasso di sopravvivenza di cinque anni di soltanto 37 per cento. Mentre gli studi hanno collegato il peso corporeo in eccesso agli elevati rischi di determinati cancri, piccolo è conosciuto circa la relazione fra l'indice di massa corporea ed il rischio di cancro ovarico.

Per studiare questa emissione, il Dott. Michael F. Leitzmann dell'istituto nazionale contro il cancro e dei colleghi ha studiato 94.525 donne degli Stati Uniti invecchiate 50 - 71 anno durante sette anni. I ricercatori hanno documentato 303 i casi del cancro ovarico durante questo tempo ed hanno notato che fra le donne che non avevano catturato mai gli ormoni dopo menopausa, l'obesità è stata associata con un elevato rischio quasi 80 per cento di cancro ovarico. Al contrario, non c'era nessun collegamento fra il peso corporeo ed il cancro ovarico evidente per le donne che avevano usato mai la terapia ormonale della menopausa.

Secondo il Dott. Leitzmann, questi risultati supportano l'ipotesi che l'obesità può aumentare il rischio del cancro ovarico in parte con i sui effetti ormonali. La massa in eccesso dell'organismo in donne postmenopausali piombo ad una produzione aumentata di estrogeno, che a loro volta può stimolare la crescita delle celle ovariche e svolge un ruolo nello sviluppo di cancro ovarico.

Fra le donne senza storia della famiglia di cancro ovarico, l'obesità ed il rischio di cancro ovarico aumentato egualmente sono stati collegati in questo studio. Tuttavia, le donne che hanno avute una storia della famiglia positiva di cancro ovarico non hanno mostrato associazione fra la massa dell'organismo ed il rischio di cancro ovarico.

Questi ultimi risultati forniscono attinente all'informazione supplementare importante ai rischi delle donne di sviluppare il cancro ovarico. “Le relazioni osservate fra l'obesità ed il rischio di cancro ovarico hanno pertinenza per i programmi di salute pubblica puntati su diminuendo l'obesità nella popolazione,„ gli autori hanno scritto.

Articolo: “Indice di massa corporea e rischio di cancro ovarico.„ Michael F. Leitzmann, Corinna Koebnick, Kim N. Danforth, Louise A. Brinton, Steven C. Moore, Albert R. Hollenbeck, Arthur Schatzkin e James V. Lacey, CANCRO del Jr.; Pubblicato online: 5 gennaio 2009 (DOI: 10.1002/cncr.24086); Data di rilascio della stampa: 15 febbraio 2009.