Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I lamponi neri hanno potenziale chemopreventive

Uno studio pubblicato nella ricerca di prevenzione del cancro, un giornale dell'Associazione per la ricerca sul cancro americana, identifica le componenti dei lamponi neri con potenziale chemopreventive.

I ricercatori al centro completo del Cancro dello stato dell'Ohio hanno trovato che gli antociani, classe A di flavonoidi in lamponi neri, hanno inibito la crescita ed hanno stimolato il apoptosis nell'esofago dei ratti trattati con un agente cancerogeno esofageo.

“I nostri dati forniscono la prova ben fondata che gli antociani sono importanti per prevenzione del cancro,„ hanno detto l'autore principale dello studio, Gary D. Stoner, il Ph.D., un professore nel dipartimento di medicina interna all'Ohio State University.

Lo snocciolatore ed il suo gruppo dei ricercatori hanno alimentato a ratti di un estratto ricco d'antociano di lamponi neri ed hanno trovato che l'estratto era quasi efficace nell'impedire il cancro esofageo in ratti quanto gli interi lamponi neri che contenente la stessa concentrazione di antociani. Questo studio dimostra l'importanza degli antociani come agenti preventivi in lamponi neri e nei simili risultati in vitro convalidati. È fra il primo per esaminare la correlazione fra gli antociani e la prevenzione del cancro in vivo.

Lo snocciolatore ed i suoi colleghi hanno condotto i test clinici facendo uso di intera polvere della bacca, che ha dato alcuni risultati di promessa, ma dei pazienti richiesti per prendere a 60 grammi di polvere un il giorno. “Ora che sappiamo gli antociani in bacche sono quasi attivi quanto le intere bacche stesse, noi sperano di potere impedire il cancro in esseri umani che usando una miscela standardizzata degli antociani,„ ha detto lo snocciolatore.

“Lo scopo è potenzialmente di sostituire l'intera polvere della bacca con i sui componente attivi e poi di capire i migliori modi consegnare queste componenti ai tessuti, per aumentare il loro assorbimento ed efficacia. Infine, speriamo di provare gli antociani ad efficacia nei siti multipli dell'organo in esseri umani,„ ha detto lo snocciolatore.