Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Innovazione nel trattamento dei cancri e delle malattie infettive

Il Dott. André Veillette, un ricercatore alle cliniche de Montréal (IRCM) di Institut de recherches ed il suo gruppo piombo dal Dott. Mario-Ernesto Cruz-Munoz del collega postdottorale, pubblicherà nell'emissione imminente dell'immunologia prestigiosa della natura del giornale del complesso editoriale della natura.

Questa scoperta ha potuto avere un impatto significativo sul trattamento dei cancri e delle malattie infettive. I trattamenti correnti raggiungono frequentemente soltanto i risultati limitati con questi tipi di malattie, che pregiudicano le centinaia di migliaia di canadesi.

Il gruppo del Dott. Veillette ha identificato uno dei meccanismi di base che gestiscono l'attività delle cellule di NK (“uccisore naturale„). Prodotto dal sistema immunitario, le celle di NK sono responsabili del riconoscimento e dell'uccisione le cellule tumorali e delle celle infettate dai virus, quali i virus che causano l'epatite ed il herpes. La carenza delle cellule di NK è associata con un'più alta incidenza dei cancri e delle infezioni serie. “La nostra innovazione, il Dott. Veillette di osservazioni, dimostra che una molecola conosciuta come CRACC, che è presente alla superficie delle celle di NK, aumenta la loro funzione dell'uccisore.„ Facendo uso dei mouse, i ricercatori hanno indicato che CRACC notevolmente migliora la capacità degli animali di eliminare le cellule tumorali quali il melanoma (un cancro di interfaccia) ed il linfoma (un cancro di sangue). I mouse che mancano del gene di CRACC, generato nel laboratorio del Dott. Veillette, sono stati trovati per essere più suscettibili della persistenza del cancro. Per contro, lo stimolo della funzione di CRACC è stato trovato per migliorare l'eliminazione della cellula tumorale. Quindi, CRACC di stimolazione ha potuto amplificare l'attività delle cellule di NK, contribuente a combattere i cancri. Inoltre, potrebbe migliorare la capacità di combattere le infezioni, che egualmente sono trattate dalle celle di NK.

Aumentando l'attività di CRACC dalla terapia genica o dalle droghe ha potuto trasformarsi in in un'opzione in futuro per stimolare la funzione dell'uccisore delle celle di NK e per migliorare la loro capacità di distruggere il cancro e le celle infettate da virus. Questi approcci hanno potuto essere usati congiuntamente alla chemioterapia ed alla radioterapia per aumentare l'efficacia dei trattamenti anticancro. I gruppi degli scienziati intorno al mondo stanno provando per molti anni senza successo a mettere a punto i metodi per aumentare l'attività delle cellule di NK. In questa luce, la scoperta del gruppo del Dott. Veillette apre i nuovi viali per il trattamento dei cancri e delle infezioni virali.

Questa pubblicazione costituisce un'altra pietra miliare significativa per il Dott. Veillette, un immunologo di fama internazionale. L'articolo, che slated per la pubblicazione online il 18 gennaio in immunologia della natura, dà la prova innegabile per l'effetto stimolatore di CRACC in celle di NK. È il prodotto in quattro anni di ricerca intensiva dal gruppo del Dott. Veillette.