Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Un agente chemioterapeutico ausiliario nella terapia gastrica del cancro

Il carcinomatosis peritoneale può essere pensato come a serie di eventi che formano insieme una cascata metastatica peritoneale.

Il tessuto stromal peritoneale sembra essere un host amichevole per proliferazione del tumore, fornente una sorgente ricca dei fattori di crescita e dei chemokines conosciuti per partecipare alla metastasi del tumore. Finché ora, la nostra comprensione dei mediatori molecolari che orchestrano questa cascata è capita debolmente. Memebranaceus dell'astragalo, una medicina di erbe del cinese tradizionale usata per il trattamento di raffreddore, diarrea, anoressia di fatica e malattie cardiache. Negli ultimi anni, è stato proposto che l'astragalo potesse possedere il potenziale di anti-apoptosis in cella mesothelial peritoneale. Malgrado questo, gli effetti di anti-apoptosis dell'estratto della saponina dell'astragalo in celle mesothelial peritoneali umane durante i carcinomatosishas peritoneali non è stato studiato. In questo studio, gli effetti di anti-apoptosis dell'estratto della saponina dell'astragalo sono stati studiati in celle mesothelial peritoneali umane durante la metastasi gastrica peritoneale del cancro.

Un articolo della ricerca da pubblicare il 7 febbraio 2009 nel giornale del mondo della gastroenterologia rivolge questo problema. Il gruppo di ricerca piombo dal professor Hui-Mian Xu dal dipartimento dell'oncologia, il primo ospedale affiliato, la linea cellulare mesothelial peritoneale medica HMrSV5 della Cina University.Human co-è stato incubato con il galleggiante della cellula tumorale e/o l'iniezione gastrici dell'astragalo. I cambiamenti morfologici sono stati osservati. Il Apoptosis è stato determinato mediante il microscopio elettronico della trasmissione. Il Apoptosis egualmente è stato quantificato con due metodi: la rilevazione dell'arancia/etidio dell'acridina bromuro-macchiati ha condensato i nuclei da microscopia e da citometria a flusso fluorescenti. Le espressioni di Bcl-2 e di Bax sono state valutate immunostaining.

Dopo 24h di trattamento con la cellula tumorale gastrica galleggiante, le celle mesothelial hanno presentato i cambiamenti morfologici, la sfogliatura è accaduto e le aree nude sono comparso.

Il galleggiante delle cellule dalla cellula tumorale gastrica MKN45 era efficace nell'induzione del apoptosis in celle mesothelial in un modo dipendente dal tempo. I cambiamenti morfologici ovvi del apoptosis delle cellule sono stati trovati. L'iniezione dell'astragalo ha potuto sopprimere parzialmente questi cambiamenti come pure regolamenta le espressioni di Bcl-2 e di Bax in celle mesothelial. Questi risultati hanno dimostrato che la cellula tumorale gastrica potrebbe indurre il apoptosis della cella mesothelial peritoneale umana attraverso il suo galleggiante. L'iniezione dell'astragalo potrebbe inibire questo genere di fenomeno e quindi, potrebbe rappresentare un agente chemioterapeutico ausiliario nella terapia gastrica del cancro.