Tecnologia animatrice: Pillole ed ultrasuono della macchina fotografica che creano le mappe dell'organismo

Pillole ed ultrasuono della macchina fotografica che creano le mappe dell'organismo: la salubrità è diventato a alta tecnologia.

Per più di dieci anni, l'ufficiale sanitario senior Ronald Marvik all'ospedale della st Olav a Trondeim sta collaborando con lo scienziato Thomas Lango di SINTEF. Insieme, hanno creato una nuova finestra della -base sull'interno dell'organismo, una finestra che rende un paziente trasparente su uno schermo quando un chirurgo infila gli strumenti di funzionamento nelle piccole aperture nella parete addominale.

Vantaggi per il paziente - e per la società

Che cosa il sistema realmente fa è trasforma i raggi x e le immagini a risonanza magnetica (MR) nucleari nelle mappe tridimensionali da cui il chirurgo può traversare quando esegue la laparoscopia nell'intercapedine addominale. La tecnica permette al chirurgo di selezionare un approccio più clemente del buco della serratura nelle operazioni che richiederebbero altrimenti i grandi, interventi aperti. Ciò offre i vantaggi sia al paziente determinato che alla società, perché, in confronto alle operazioni aperte, la laparoscopia mette meno sforzo sull'organismo del paziente. Di conseguenza, il paziente deve passare meno tempo in ospedale e in reconvalescence.

Come i sistemi di navigazione per la spedizione e l'aviazione, questa tecnologia di percorso è stata sviluppata per migliorare la sicurezza: il sistema fornisce informazioni che permettono al chirurgo di evitare i vasi sanguigni ed altri organi quando funziona via le piccole aperture nella parete addominale.

Le mappe mostrano esattamente il chirurgo dove un tumore cancerogeno per esempio è individuato, riguardante il suggerimento degli strumenti dentro l'organismo del paziente; e niente di meno importante, la posizione agli degli organi vitali relativi del suggerimento ed ai vasi sanguigni importanti che assolutamente non devono essere danneggiati tramite l'intervento chirurgico.

“Con una migliore visualizzazione degli organi vitali e dei vasi sanguigni, un chirurgo può eseguire la laparoscopia con un margine della sicurezza extra-alto e può impiegare molto più spesso la laparoscopia di prima per eliminare i tumori negli organi che non sarebbero altrimenti facilmente accessibili agli interventi del buco della serratura; gli organi quali i reni, le ghiandole surrenali o il pancreas,„ spiega Thomas Lange.

Un ospedale nei Paesi Bassi ora ha approvvigionato il software di SINTEF per il sistema e medici da Trondeim e da Utrecht collaboreranno a documentare i vantaggi della tecnica.

Capsula astuta

Tutto considerato, la tecnologia sta stando bene ad un servo mai più utile dei servizi sanitari, nella fabbricazione le diagnosi iniziali, delle operazioni accurate e nella sollecitazione dei pazienti il meno possibile.

Al giorno d'oggi la salubrità ed i ricercatori di TIC a SINTEF corrente stanno funzionando con altri 17 partner in tutto Europa per sviluppare una capsula che potrà strisciare tramite il canale alimentare, portando una batteria degli strumenti e dei sensori, come cerca per le celle malate.

Le pillole della macchina fotografica che possono essere inghiottite già esistono. Attraversano naturalmente through l'apparato digerente e possono richiedere parecchi giorni per fare il passaggio. A differenza di questi, tuttavia, la capsula astuta sarà gestita dal medico o da un sistema informatico, che permetterà che sia interrotta o persino invertita quando qualcosa è veduto che debba essere esaminato più in modo approfondito.

Lo scienziato senior Thomas Lango svolge un ruolo centrale nel progetto, che va sotto il nome “del vettore„. “Stiamo lavorando al sistema di navigazione che permetterà di sapere esattamente dove la capsula è nell'apparato digerente in qualunque momento e gestirlo per realizzare le varie operazioni„, dice Lango.

Il pacchetto di sensore della pillola includerà i sensori basati sull'ultrasuono, sulla spettroscopia e possibilmente anche sui biosensori ed egualmente raccoglierà i campioni di tessuto. Le pianificazioni stanno seguende con grande interesse dall'ospedale della st Olav. La diagnosi precoce dei cancri colorettali è uno dei vantaggi potenziali della capsula, che contribuirà così a salvare le vite.

“La più grande sfida si trova nell'individuazione della stanza per tutto che abbiamo bisogno di all'interno della capsula, senza che diventa a grande da inghiottire,„ dice Lango. Se tutto va secondo la pianificazione, potremo “spalanchiamo„ per la pillola intelligente durante circa quattro anni.

Controlli sanitari a casa

Molti di odierni pazienti ricoverati sono come “Martin„. Ha passare le settimane ultime in un letto nell'ospedale della st Olav - nell'ambito dell'osservazione. Martin sta provando le medicine per diminuire la sua pressione sanguigna, che quindi necessità di essere misurato regolarmente. Ciò richiede tempo e è stanco. Molto piuttosto sarebbe a casa, perché non si sente male.

In alcuni anni, tali degenze lunghe una settimana in ospedale hanno potuto essere una cosa dell'esperienza per Martin e di altre come lui. Potranno bere il loro caffè di mattina nei dintorni esperti a casa, semplicemente indossando un piccolo sensore sul loro organismo. Effettuare le misure a casa egualmente catturerà un caricamento fuori dai servizi sanitari. Medici otterranno i migliori dati con cui valutare il farmaco e se un trattamento non sta funzionando, può essere cambiato “in moto„.

“Per gli utenti, l'aspetto più importante sarà che i sensori biomedici possono migliorare la qualità di vita in una situazione altrimenti difficile,„ dice il Dag Ausen della TIC di SINTEF. “Con il numero crescente degli anziani e dell'epidemia dell'obesità in mente, è importante dare a pazienti la possibilità di comprensione dei loro propri organismi e di convincere la guida ad agire nei modi che si avvantaggieranno e così indirettamente diminuiranno l'esigenza dei servizi di un medico.„

Ausen è stato project manager per un progetto scandinavo di futures (FOBIS) su questo argomento, quello ha studiato i vari scenari che comprendono l'uso dei sensori biomedici.

“In base ad una situazione e ad una malattia date, un paziente potrebbe avere una stazione di misurazione a casa che avrebbe effettuato le misure su base giornaliera„, dice. “Con la trasmissione wireless, il paziente potrebbe muoversi abbastanza liberamente intorno e le tecnologie che permettono le misure di essere effettuate continuamente. Egualmente sarebbe possibile. Se i valori critici sono passati, i sensori potrebbero essere indicati a distanza ed il personale medico ha avvertito.

Controllo in corso dei liquidi corporei

Durante il trattamento analitico stesso, i sensori sono capaci di fare molto. Oggi, la maggior parte del campione di sangue è inviato ai laboratori importanti per l'analisi, un trattamento che può richiedere moltissimo tempo in molti posti. Gli scienziati prevedono quello in futuro, le analisi avanzate possono essere effettuati in ambulatorio del medico.

In stretta collaborazione con Norchip COME, gli scienziati di SINTEF hanno realizzato moltissimi progressi nello sviluppo di apparecchiatura di analisi che esegue le analisi chimiche e biologiche dei liquidi corporei nel corso di alcuni minuti. Un medico o un infermiere può collocare un campione biologico su un chip di plastica scheda di taglia di credito che funge da microlaboratorio.

Gli scienziati già hanno scoperto come convincere il piccolo campione di liquido ad entrare e mescolarsi nel chip ed ad valutare la tecnologia dei sensori ottica nello strumento analitico che indicherà fuori dai dati dal chip. Un lettore di questo tipo potrebbe essere installato in ogni ambulatorio, di modo che il medico ed il paziente hanno potuto ottenere i risultati immediatamente. Da una singola goccia di sangue, i livelli del glucosio ed anche del colesterolo hanno potuto essere analizzati a casa con l'aiuto di un tal “laboratorio su un chip„.

Industria in espansione

I biosensori, la tecnologia e l'ultrasuono sono così capaci di fornitura le diagnosi, i trattamenti e dell'utilizzazione migliori delle risorse - per non menzionare condizioni di lavoro migliori. Per questo motivo, molta gente crede quella in futuro, la tecnologia del biosensore potrebbe essere di ancora maggior importanza medica che gli antibiotici sono stati fino ad oggi.

Quando le persone di cui la salubrità è seriamente al rischio possono essere riflesse - se continuamente o ad intervalli - tramite sensori biomedici, i servizi sanitari possono essere organizzati abbastanza in un modo diverso e potranno utilizzare meglio le loro risorse. Tutti gli stessi, sensori probabilmente continueranno a svolgere un ruolo supportante nella sanità e sono improbabili da assumere la direzione del ruolo di medici in tutti i modi.

Gli scienziati stanno tenendo i loro sforzi concentrati sulla dimostrazione che la tecnologia può fornire seguito paziente migliore e più efficiente. “La tecnologia può fare questo più veloce trattato, più semplice e più sicuro in futuro,„ dica il Dag Ausen e Thomas Lango.