Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Iodio nella gravidanza, nei bisogni, nell'impatto e nella controversia

L'associazione americana della tiroide ha raccomandato che tutte le donne di allattamento al seno ed incinte negli Stati Uniti dovrebbero catturare i supplementi del quotidiano che contengono 150 iodio di mcg.

Tuttavia, gli studi intrapresi dai ricercatori al centro medico di Boston University hanno trovato che soltanto 51 per cento dei multivitaminici prenatali degli Stati Uniti contiene lo iodio.

“La funzione normale della tiroide in feti ed in infanti allattati al seno, che dipende da assunzione sufficiente di iodio, è cruciale per lo sviluppo neurocognitive normale di un bambino,„ ha detto Elizabeth N. Pearce, il MD, assistente universitario di medicina, in una lettera della ricerca che compare nell'emissione del 26 febbraio di New England Journal di medicina (volume 360, no. 9).

Secondo i ricercatori, la carenza dello iodio pregiudica più di 2,2 miliardo genti universalmente ed è la causa principale di ritardo mentale evitabile. Durante le ultime tre decadi, l'assunzione dello iodio delle donne degli Stati Uniti dell'età di gravidanza è diminuito più da mezzo e un sottoinsieme delle donne degli Stati Uniti dell'età di gravidanza può avere carenza delicata dello iodio.

“Anche la carenza delicata dello iodio può avere effetti contrari sulla funzione conoscitiva dei bambini,„ ha detto il Dott. Pearce. “Il contenuto misurato dello iodio dei multivitaminici con laminaria come la sorgente dello iodio era estremamente variabile e spesso non ha abbinato i valori contrassegnati,„ ha detto il Dott. Pearce. “I multivitaminici prenatali che contengono lo iodio del potassio erano una più fonte affidabile.„

Il contenuto dello iodio delle vitamine prenatali non è affidato negli Stati Uniti, celebri i ricercatori, che suggeriscono che i produttori delle vitamine prenatali negli Stati Uniti dovrebbero essere incoraggiati a assicurarsi che i loro prodotti contengano la quantità di iodio raccomandata dall'associazione americana della tiroide ed ad usare soltanto lo iodio del potassio - che contiene 76 per cento dello iodio - per mantenere la consistenza nel contenuto dello iodio.

Il Dott. Pearce discuterà “lo iodio nella gravidanza: Bisogni, impatto e controversia„ al simposio dei summit e della sorgente della ricerca dell'associazione americana della tiroide “,„ tenuto in Washington, DC 16-17 aprile 2009 all'hotel di Madison.

L'associazione americana della tiroide (ATA) è l'organizzazione del cavo nella promozione della salubrità della tiroide e nella comprensione della biologia della tiroide. Il ATA stima l'indagine scientifica, l'eccellenza clinica, il servizio pubblico, la formazione, la collaborazione e l'colleggialità. I membri di ATA sono medici e scienziati che lavorano per migliorare la comprensione della fisiologia e della patofisiologia della tiroide, migliorano la diagnosi ed il trattamento delle tiroidi e promuovono la formazione dei medici, dei pazienti e del pubblico circa tumore della tiroide. Le tiroidi sono i disordini più comuni del sistema endocrino, pregiudicanti quasi 13 milione Americani.