Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il vino bevente può più a basso rischio dell'esofago di Barrett

Bere un bicchiere di vino un il giorno può ridurre il rischio di esofago di Barrett da 56 per cento, secondo un nuovo studio dalla divisione di Kaiser Permanente della ricerca nell'emissione di marzo della gastroenterologia.

L'esofago di Barrett è un precursore a cancro esofageo, il cancro più a crescita rapida della nazione con una tariffa di incidenza che è saltata 500 per cento durante i 30 anni ultimi.

L'esofago di Barrett pregiudica 5 per cento della popolazione ed accade quando il riflusso dell'acido o del bruciore di stomaco permanentemente danneggierà il rivestimento esofageo. La gente con l'esofago di Barrett ha i 30 - ad un elevato rischio di 40 volte di sviluppare l'adenocarcinoma esofageo (un tipo di cancro esofageo) perché le celle dell'esofago del Barrett possono svilupparsi nelle cellule tumorali.

Poiché non ci sono sintomi o segnali di pericolo dell'esofago di Barrett, la gente scopre che hanno esofago di Barrett quando un'endoscopia per l'anemia, il bruciore di stomaco o un'ulcera di spurgo rivela le celle esofagee che sono state nociute a, quindi ha cambiato il modulo durante il trattamento curativo. Corrente niente può essere fatto per trattare l'esofago di Barrett; può essere riflesso soltanto.

Ciò è il primo e più grande studio basato sulla popolazione per esaminare la connessione fra il consumo dell'alcool ed il rischio di esofago di Barrett. Costituito un fondo per in parte dagli istituti della sanità nazionali, lo studio di Kaiser Permanente esaminato 953 uomini e donne nella California del Nord fra 2002 e 2005 e trovato quella gente che ha bevuto uno o più vetri di vino rosso o bianco un il giorno ha avuto di meno che la metà del rischio (o rischio diminuito 56 per cento) di esofago di Barrett. Non c'era riduzione del rischio dell'esofago di Barrett fra la gente che ha bevuto la birra o il liquore.

“La tariffa dell'adenocarcinoma esofageo in questo paese sta salendo alle stelle eppure pochissimo è conosciuto circa il suo precursore, l'esofago di Barrett. Stiamo provando a capire come impedire i cambiamenti che possono piombo a cancro esofageo,„ abbiamo detto Douglas A. Corley, MD, un gastroenterologo di Kaiser Permanente ed il ricercatore principale dello studio.

I risultati di studio sono echeggiati altri da due studi pubblicati nella stessa edizione del giornale della gastroenterologia: I ricercatori australiani hanno trovato quella gente che ha bevuto il vino erano ad un più a basso rischio dell'adenocarcinoma esofageo ed i ricercatori irlandesi hanno trovato che quella gente che ha bevuto il vino erano ad un più a basso rischio per l'esofagite, un'irritazione dell'esofago che segue il bruciore di stomaco cronico e spesso precede l'esofago ed il cancro di Barrett.

I ricercatori non sono sicuri perché il vino diminuisce il rischio di esofago e di cancro esofageo di Barrett. Una teoria è che gli antiossidanti del vino neutralizzano il danno ossidativo causato dalla malattia da reflusso gastroesofageo, un fattore di rischio per l'esofago di Barrett. Un'altra teoria è che i bevitori del vino consumano tipicamente l'alimento con il loro vino rispetto a bere il liquore diritto senza alimento, quindi diminuente l'effetto potenzialmente offensivo dell'alcool sul tessuto esofageo, ha detto il Ai Kubo, MD, un epidemiologo a Kaiser Permanente e autore principale sullo studio. “Ma non possiamo precludere la possibilità che il consumo di vino è un proxy per l'altro comportamento “salubrità salubrità„,„ Kubo abbiamo aggiunto.

Questo studio fa parte di più grande, a studio controllato a caso di Kaiser Permanente piombo dal Dott. Corley che ha esaminato l'obesità ed il consumo addominali di antiossidanti, di frutta e di verdure dietetici nell'ambito dell'esofago di Barrett. Ha trovato che la gente può diminuire il loro rischio di esofago di Barrett mangiando otto servizi delle frutta e delle verdure un il giorno e mantenendo un peso corporeo normale.

“Il mio consiglio alla gente che prova ad impedire l'esofago di Barrett è: tenga un peso corporeo normale e segua un livello di dieta in antiossidanti e su in frutta ed in verdure,„ Corley ha detto. “Già abbiamo saputo che il vino rosso era buono per il cuore, in modo da forse qui siamo un altro vantaggio aggiunto di uno stile di vita sano e di singolo bicchiere di vino un il giorno.„

Ricercatori celebri, sebbene, che l'effetto protettivo di vino in termini di impedire l'esofago di Barrett era più grande con appena uno o due vetro un il giorno. L'effetto protettivo di vino non è aumentato con più alto consumo.

“Non è realmente chiaro che trattare il riflusso acido necessariamente eviterà che ottiene qualcuno dall'ottenere l'esofago di Barrett,„ ha detto il Dott. Corley. “Il migliore modo impedire il riflusso è di mantenere un peso normale.„

Gli autori dello studio includono: Ai Kubo, T.R. Levin, Gregory Rumore, Charles P. Quesenberry, Jr., della divisione di Kaiser Permanente di ricerca a Oakland, del blocchetto di Gladys e di Patricia Buffler del banco della salute pubblica, università di California-Berkeley.