Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Pillole felici in America -- La nostra relazione amorosa complessa con coscienza del progettista

L'aumento spettacolare nell'uso delle droghe psichiatriche in questi ultimi 50 anni ha compreso ché università allo storico della Buffalo chiama “una rottura massiccia con cui consideriamo salute mentale “normale„,„ una collegata al sociale innumerevole ed ai cambiamenti culturali in America.

“Pillole felici in America: Da Miltown a Prozac„ (novembre 2008, stampa di Johns Hopkins University), un nuovo libro di David Herzberg, il Ph.D., assistente universitario di UB di cronologia, considera una vasta gamma di farmaci psichiatrici salutati nell'introduzione sul mercato farmaceutica come “le droghe di meraviglia„ ed i cambiamenti sociali che hanno provocato. Considerevolmente, esamina come siamo venuto a vedere “la normalità„ alla luce delle loro capacità d'alterazione e come continuiamo a rispondere alla diga della pubblicità della droga tesa direttamente ai consumatori.

“I pazienti hanno richiesto sempre i sedativi e gli stimolanti dai loro medici, che li hanno obbligati generalmente,„ Herzberg dice, “ma dopo la seconda guerra mondiale, qualche cosa di nuovo accaduto. Un vasto e sistema potente di medicina commerciale ancorato dalle ditte farmaceutiche ha portato i valori e le pratiche della cultura del consumatore ai farmaci psicotropici.„

Dice che questi valori e pratiche sono state usate commercializzare massa di prescrizioni per il trattamento farmacologico della depressione, della mania, dell'ansia e di una miriade di altri disordini di pensiero, dell'umore e dell'attenzione, molti di cui avevano luogo, a quel tempo, poco familiare al grande pubblico come malattie comuni.

“Questo sistema drasticamente ha cambiato il modo che abbiamo osservato la salute mentale normale drammatizzando i problemi emozionali per promuovere le soluzioni farmaceutiche. Di conseguenza i prodotti venduti bene, reso ai nomi conosciuti delle droghe stesse ed alle circostanze hanno trattato la parte della conversazione pubblica circa salubrità,„ dice.

“La trasformazione reale ha determinato dalla celebrità culturale di queste droghe, tuttavia, è nella dimensione politica di felicità.„

In primo luogo, dice, farmaci contribuiti per rendere “a felicità„ (definita nei termini relativamente stretti da medicina commerciale) un obbligo di cittadinanza della classe media. Se, come l'introduzione sul mercato assicurata noi, potessimo essere “soddisfatti„ di assistenza farmaceutica, quindi l'implicazione è che dovremmo essere “felici,„ un trattamento è stata lamentata da coloro che dice che più non apprezziamo una vasta gamma di atteggiamenti sottili.

“In secondo luogo,„ Herzberg dice, “la disponibilità di questi farmaci ha aperto le nuove arene per la contestazione, sfidare e, infine, il rinnovamento della che cosa quella “felicità„ potrebbe comportare, spesso nei termini direttamente politici.„

Herzberg indica il fatto che negli anni 50 è stato discusso popolare dai rivenditori farmaceutici che le donne, smarrentesi dai loro ruoli nazionali “naturali„, si erano trasformate in in tranquilization ansioso e necessario.

“Entro gli anni 70, tuttavia,„ dice, “molti sono venuto ad essere persuasi che un sistema sanitario caratterizzato da discriminazione sessuale stava versando i tranquillanti con un imbuto alle casalinghe per tenerli nella servitù felice.„

Betty Friedan ha scritto, per esempio, che negli anni 50 una circostanza citata medicamente come “fatica della casalinga„ ha entrato in linguaggio comune. Alcuni medici hanno deciso che le donne con questa circostanza non sono state tassate abbastanza tramite i loro lavoretti nazionali e sono state annoiate, in modo da necessario uscire di più. Altri documenti, tuttavia, hanno prescritto i tranquillanti recentemente popolari.

Herzberg nota quello, infatti, “alcune femministe di secondo Wave hanno usato la celebrità culturale di valium per parlare contro la domesticità applicata delle femmine, sostenente che, certamente, alcuna situazione che ha richiesto tanti tranquillanti non potrebbe essere felice per le donne americane. Il sensazionalista, ma reale, rischio di dipendenza del valium contribuito per fare circolare il loro argomento all'più ampio pubblico che potrebbero ordinariamente anticipare.

“Ci sono molte spiegazioni per perché le donne sono state prescritte due volte ed usato le cosiddette “pillole felici„ alla tariffa degli uomini, per esempio,„ dice, “ma contrario a cui molti credono, non erano perché la pubblicità farmaceutica delle droghe come valium e Miltown ha mirato alle donne.

“Gli uomini sono stati descritti a metà almeno degli annunci per questi farmaci. Gli argomenti da molti quarti per le donne medicanti erano più efficaci nella cultura americana che quelle per gli uomini medicanti.„

Il lavoro di Herzberg esamina gli aspetti del trattamento della medicalizzazione tramite cui la salubrità o le circostanze comportamentistiche è venuto ad essere definita ed ad trattata come le emissioni mediche. Il trattamento stesso solitamente comprende i cambiamenti negli atteggiamenti sociali o politici e tipicamente accompagna o è guidato dalla disponibilità dei trattamenti.

“Nessuno lo nega che le droghe da Miltown a valium a Prozac, a Celexa, a Paxil, a Wellbutrin ed a molti altri hanno salvato le vite e reso la vita più facile per molta gente con i problemi emozionali,„ dice.

“Che cosa siamo ignari di generalmente tuttavia, è che il significato ha attribuito ai tranquillanti ed agli antideprimente ed a normalità stessa, è stato modellato e ri-modellato stato lungo la strada ed il risultato deve tanto al commercio ed alla cultura come fa a scienza.„

L'università alla Buffalo è un'università pubblica ricerca-intensiva prima, un'istituzione della nave ammiraglia in State University del sistema di New York e la sua più grande e città universitaria più completa. Studenti di UB più di 28.000 perseguono i loro interessi accademici attraverso più di 300 studente non laureato, laureato e programmi di laurea professionali. Fondata nel 1846, l'università alla Buffalo è un membro dell'associazione delle università americane.