Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

il fMRI mostra che un certo consiglio ha interrotto le aree decisionali chiave del cervello

Uno studio facendo uso di imaging a risonanza magnetica funzionale (fMRI) indica che il parere di un esperto può interrompere le aree del cervello responsabile dei processi decisionali, specialmente quando le persone stanno provando a valutare una situazione dove il rischio è implicato.

Lo studio è stato pubblicato nell'emissione del marzo 2009 della biblioteca pubblica di scienza (PLOS uno).

Durante i periodi di incertezza quale una recessione economica, molta gente ritiene incompetente per selezionare le implicazioni delle loro decisioni finanziarie. Chiederanno spesso il parere di un consulente su che scelte da fare.

In uno studio piombo da Gregory Berns, il MD, il PhD, professore del neuroeconomics e della psichiatria alla scuola di medicina di Emory University, ricercatori ha studiato i meccanismi neurali attraverso cui il consiglio è integrato nel processo decisionale finanziario.

“Mentre il campo del neuroeconomics ha realizzato i progressi nella comprensione della base neurobiologica di processo decisionale rischioso, i meccanismi neurali attraverso cui le informazioni esterne sono integrate in quel trattamento non erano stati studiati prima di questo,„ dice Berns.

I partecipanti di studio sono stati chiesti di fare una serie delle scelte finanziarie fra un pagamento garantito e una lotteria mentre subivano lo scansione del fMRI. Durante le parti della prova, i partecipanti hanno dovuto prendere le decisioni da sè; durante le altre parti, hanno ricevuto il consiglio da un esperto finanziario circa cui scelta da fare.

“I risultati hanno indicato che le regioni del cervello coerenti con processo decisionale erano attive in partecipanti quando opera le scelte da sè; tuttavia, là accaduto scaricare del processo decisionale in presenza del parere di un esperto,„ dice il ricercatore gennaio di B. Engelmann, di PhD, di Emory nel dipartimento di psichiatria e di scienze comportamentistiche e primo autore dello studio.

“L'esperto ha formulato il consiglio molto conservatore, che nel nostro esperimento non non piombo agli più alti utili. Ma i risultati di attivazione del cervello hanno indicato che scaricare del processo decisionale è stato determinato dalla fiducia nell'esperto,„ spiega C. Monica Capra, PhD, un economista nel dipartimento dell'economia a Emory e co-author dello studio.

“Questo studio indica che il cervello cede la responsabilità quando un'autorità di fiducia fornisce la competenza, dice Berns. “Il problema con questa tendenza è che può lavorare al detrimento di una persona se la sorgente di fiducia risulta essere incompetente o corrotta.„

Berns è la presidenza distinta Emory di Neuroeconomics e piombo il centro per Neuropolicy all'Emory University. Gli scienziati al centro per Neuropolicy mettono a fuoco su come la biologia del cervello influenza il processo decisionale nella politica, nella polizza e nell'affare.