Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il trattamento aggiunto può diminuire l'obesità trattamento-associata causata dai trattamenti antipsicotici

Le droghe antipsicotiche, quale il olanzapine (Zyprexa), risperidone (Risperdal) e quetiapine (Seroquel), sono comunemente usate trattare i disordini psicotici come la schizofrenia, ma anche il disordine bipolare e perfino i problemi comportamentistici relativi a demenza.

Purtroppo, l'obesità sperimentata comunemente con il trattamento antipsicotico è un effetto secondario importante per molti pazienti ed induce molti pazienti ad interrompere il loro uso che piombo ancora ad ulteriori problemi. La psichiatria biologica, nella sua emissione del 1° aprile, ora sta pubblicando un nuovo studio che ha valutato un trattamento aggiunto potenzialmente per diminuire l'obesità trattamento-associata.

In una ripartita le probabilità in, la prova alla cieca, a prova controllata a placebo, il Dott. James Roerig ed i colleghi hanno valutato l'effetto del modafinil su obesità olanzapine-associata negli oggetti del volontario di normale. Modafinil è una droga corrente usata per aumentare la veglia in persone con i disordini di sonno, quale narcolessia. Tutti oggetti hanno ricevuto il olanzapine e la metà egualmente ha ricevuto il trattamento di modafinil mentre l'altra metà invece ha ricevuto il placebo. Dopo tre settimane, sebbene l'indice di massa corporea fosse aumentato di entrambi i gruppi, quelli che ricevono il olanzapine/placebo hanno mostrato l'aumento di peso significativamente maggior che quelli che ricevono olanzapine/modafinil.

Il Dott. Roerig nota che ora che questo studio a breve termine in persone in buona salute ha indicato la promessa, il modafinil può ora essere valutato come “candidato possibile per un più grande, test clinico più complesso per determinare l'efficacia in una popolazione paziente.„

Il Dott. John Krystal, editore della psichiatria biologica e affiliato con sia la scuola di medicina di Yale University che il sistema sanitario di VA Connecticut, acconsente che ulteriore ricerca è autorizzata. “Gli psichiatri ora stanno lavorando più molto attentamente con i pazienti per gestire gli effetti secondari del trattamento antipsicotico. Che il modafinil diminuisce l'obesità d'individuazione può incoraggiare la più ricerca a vedere se ci sono altri vantaggi connessi con la prescrizione di modafinil per quanto riguarda i sintomi o i danni conoscitivi connessi con la schizofrenia.„