Nuovo indicatore molecolare di cancro gastrico

Il cancro gastrico (GC) è una delle malignità più comuni nel mondo con un'alti incidenza e tasso di mortalità.

Il sistema dell'organizzazione di TNM è usato universalmente per predire la prognosi e dirigere le decisioni terapeutiche dei pazienti con GASCROMATOGRAFIA. Tuttavia, le prognosi dei pazienti con le fasi 2 e GASCROMATOGRAFIA 3 sono più eterogenee e meno prevedibili mettendo in scena i criteri. Di conseguenza, trovando gli indicatori molecolari che possono predire il potenziale della ricorrenza del tumore e della prognosi dei pazienti è estremamente importante per la terapia individualizzata appropriata. Il fegato 3 (PRL-3), un membro della rigenerazione della fosfatasi del phosphotase del fegato della rigenerazione, ha destato la vasta attenzione nell'area di ricerca della metastasi del tumore. Un organismo crescente di prova si è rivelato PRL-3 essere una molecola strumentale metastatica importante. Nel cancro gastrico, PRL-3 è stato trovato altamente per essere espresso nei linfonodi metastatici del tumore e per essere associato molto attentamente con la metastasi peritoneale, ma l'impatto prognostico dell'espressione PRL-3 nel cancro gastrico ancora resta più a fondo studiare.

Un gruppo di ricerca piombo dal Dott. Ji-Voi Li dall'università dell'università di Pechino ha affrontato questa emissione ed il loro studio sarà pubblicato il 28 marzo 2009 nel giornale del mondo della gastroenterologia.

Nel loro studio, l'espressione PRL-3 negli esemplari paraffina-incassati del tumore da 293 pazienti con cancro gastrico è stata studiata in modo retrospettivo dal immunohistochemistry. L'anticorpo monoclonale specificamente contro PRL-3, 3B6, è stato ottenuto con la tecnica dell'ibridoma.

L'espressione positiva PRL-3 è stata individuata in 43,3% (127 di 293) dei casi gastrici del cancro. L'alta espressione di PRL-3 è stata correlata positivamente con la dimensione di tumore, invasione vascolare/linfatica di profondità dell'invasione, della metastasi di linfonodo, di alta fase di TNM e della ricorrenza del tumore. I pazienti con l'espressione positiva PRL-3 hanno avuti un tasso di sopravvivenza di cinque anni significativamente più basso che quelle con l'espressione negativa (28,3% contro 51,9%, P < 0,0001). I pazienti che hanno ricevuto l'ambulatorio curativo e con l'espressione positiva PRL-3 hanno presentati una più breve sopravvivenza globale significativa e uno svantaggio sano sopra i pazienti con l'espressione negativa (un rapporto di rischio di 16,7 e di 16,6, rispettivamente; P < 0,0001 per entrambi). L'analisi di più variabili ha rivelato che l'espressione PRL-3 era un indicatore prognostico indipendente per la sopravvivenza globale e sana dei malati di cancro gastrici, specialmente per la sopravvivenza nei pazienti della fase 3 di TNM.

Il loro risultato ha indicato che l'espressione PRL-3 è un nuovo indicatore prognostico indipendente per predire il potenziale della ricorrenza e della sopravvivenza in pazienti con cancro gastrico ai tempi di resezione del tumore.