Migliorando terapia del cancro raggiunta con gusto, intervento di odore

Il Cancro e le sue terapie, compreso la chemioterapia e la radioterapia, possono direttamente alterarsi e percezione di gusto e di odore di danno, possibilmente piombo alla malnutrizione paziente e in casi gravi, la morbosità significativa, secondo una tecnologia della Virginia - compilazione completa del centro del Cancro di Wake Forest University di vari studi esistenti.

Il loro esame compare marzo nel giornale aprile 2009 dell'oncologia complementare.

Uno degli scopi dello studio, ha detto Andrea Dietrich, professore di assistenza tecnica civile ed ambientale (CEE) alla tecnologia della Virginia, è di fornire ai ricercatori ed ai medici una migliore comprensione dei tipi e delle cause di disfunzioni di odore e del gusto in moda da poterli sviluppare i trattamenti per queste circostanze e migliorare essi la qualità di vita dei loro pazienti. Secondo Susan Duncan, professore di scienza e tecnologia dell'alimento a tecnologia della Virginia, un cattivo gusto nella bocca può piombo a nutrizione difficile perché i pazienti evitano mangiare.

Circa due terzi dei malati di cancro che ricevono il rapporto della chemioterapia hanno alterato la percezione sensoriale, quali l'acutezza di gusto o il gusto metallico in diminuzione o persa. L'ansia e la malnutrizione psicologiche alterate di cause di percezione sensoriale ed urta così negativamente le possibilità di sopravvivenza per i malati di cancro, come riportato negli studi più iniziali intrapresi dalla Duke University.

Dietrich, un esperto su qualità ed il trattamento dell'acqua come pure la valutazione di odore e del gusto dell'acqua, si è espanto sopra la sua conoscenza di questo campo per comprendere tali valutazioni in malati di cancro. Ha lavorato con Jae Hee Hong, Susan E. Duncan e Brian T. Stanek dell'instituto di scienza e tecnologia dell'alimento della tecnologia della Virginia, Pinar Omur-Ozbek, anche del CEE, Yong corteggia Lee del banco della tecnologia della Virginia di assistenza tecnica biomedica e di Glenn di meno, di un medico dell'ematologia e dell'oncologia alla foresta di risveglio.

Il loro documento unito, “anomalie di odore e di gusto in malati di cancro,„ i rapporti “l'alterazione del gusto e dell'odore nei pazienti (del cancro) understudied hanno paragonato ad altri aspetti di ricerca sul cancro.„

Hanno basato il loro lavoro sui numerosi studi precedenti che hanno riferito sui cambiamenti nell'acutezza di gusto, nella qualità del gusto, nella percezione di odore, nell'avversione dell'alimento ed in xerostomia (bocca asciutta) che causa l'alterazione del gusto. I risultati da questi studi indicati i cambiamenti nell'acutezza di gusto dipendono dal sito del tumore con i pazienti del collo e della testa che riferiscono più reclami dei pazienti con altri tipi di cancri quali il petto o il polmone. L'alterazione del gusto più prevalente riferita è la percezione di un gusto metallico o amaro, con carne rossa citata spesso come causa. Un altro più presto studiano hanno mostrato che l'avversione ad alimento ora sta accadendo poiché 55 per cento dei pazienti che ricevono la chemioterapia o la radioterapia.

Dal loro esame della letteratura, il gruppo di ricerca ha un un elenco delle strategie di gestione per migliorare le anomalie di odore e del gusto per i malati di cancro. Questi includono: evitando l'uso di argenteria metallica e diminuendo il consumo di alimenti che hanno un gusto metallico o amaro quali carne rossa, caffè o tè. Dal lato positivo, i pazienti dovrebbero aumentare il loro consumo di alimenti ad alta percentuale proteica, aggiungere i condimenti e spezie per migliorare in alcuni casi i sapori, igiene orale di pratica la buona ed agenti di uso quali le gomme dello zucchero liberamente ed i cali acidi dell'assaggio per stimolare la secrezione salivaria.

Dietrich ha spiegato il loro studio sulla letteratura e la sinossi di, è destinata per aumentare il riconoscimento dagli oncologi e dai medici dell'esperienza dei malati di cancro di perturbazioni di loro capacità di avere un sapore ed odorare. “Oncologi che capiscono che i tipi e le cause di gusti e le anomalie olfattive possano essere più ben preparati discutere e empatizzare con questi effetti secondari negativi,„ lei ed i suoi colleghi conclusivi. Ed i medici potrebbero migliorare le loro relazioni con i loro pazienti, dividenti “le strategie possibili della mediazione,„ e direttamente pregiudicanti il ripristino dei pazienti.