Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I cannabinoidi hanno effetti anticancro

Guillermo Velasco e colleghi, all'università di Complutense, la Spagna, ha fornito la prova che suggerisce che i cannabinoidi quale il componente attivo principale di marijuana (THC) avessero effetti anticancro sulle cellule tumorali del cervello umano.

Nello studio, THC è stato trovato per indurre la morte di varie linee cellulari del cancro di cervello umano e delle cellule tumorali coltivate primarie del cervello umano tramite un trattamento conosciuto come autophagy. Coerente con i dati in vitro, amministrazione di THC ai mouse con i tumori umani ha fatto diminuire la crescita del tumore ed ha incitato le celle del tumore a subire autophagy. Come analisi dei tumori da due pazienti con il multiforme ricorrente di glioblastoma (un tumore cerebrale altamente aggressivo) che riceve l'amministrazione intracranica di THC ha dato segni di autophagy, gli autori suggeriscono che l'amministrazione di cannabinoido possa fornire un nuovo approccio a mirare ai cancri umani.