Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'infezione di zoster del Varicella causa l'epatite autoimmune severa

L'epatite autoimmune (AIH) è un'infiammazione cronica del fegato dell'eziologia sconosciuta che è caratterizzata dalla presenza di autoanticorpo circolatori e di danno di tessuto in corso del fegato.

In questi ultimi anni, la comprensione di questa malattia si è sviluppata ed è creduto che, un determinato geneticamente propenso, negli agenti sicuri quali le droghe ed in virus possano avviare questo trattamento da di danno di fegato indotto auto.

Il Dott. Waleed K Al-Hamoudi dall'Arabia Saudita ha presentato un caso di AIH severo dopo l'infezione di zoster del varicella in un uomo di 23 anni. Ciò sarà pubblicata il 28 febbraio 2009 nel giornale del mondo della gastroenterologia.

Un uomo di 23 anni si è riferito al loro servizio di epatologia il 1° settembre 2007 con ittero, anoressia, perdita di peso e un malessere di durata di 2 Mo. L'episodio di ittero è stato preceduto tramite infezione virale di zoster del varicella (VZV) (varicella), che ha contrattato dal contatto vicino con i membri della famiglia infettati. Malgrado il ripristino dall'eruzione cutanea, ha avuto l'anoressia persistente e giusto dolore intermittente del quadrante superiore. Un mese più successivamente ha sviluppato l'ittero aumentante. Il suo esame fisico ha rivelato l'ittero e l'epatomegalia 2 cm sotto il margine costiero. I suoi risultati iniziali del laboratorio erano come segue: emoglobina 149 g/l, ~ bianco 109/L del  di conteggio di globulo 9,9, ~ 109/L del  delle piastrine 512, velocità di eritrosedimentazione 39 mm/h, U/L dell'amminotransferasi (ALT) 1066 dell'alanina, U/L dell'amminotransferasi (AST) 755 dell'aspartato, U/L della fosfatasi (ALP) alcalina 185, bilirubina totale 425 ƒÊmol/L, bilirubina diretta 318 ƒÊmol/L ed albumina 32 g/l. Le sue globuline sono state elevate a 46 g/l ed il suo IgG egualmente è stato elevato a 20,5 g/l. Il profilo di coagulazione era normale. Gli autoanticorpo anti-mitocondriali e rene antinucleari e anti-lisci del muscolo,/del antiliver dei microsomi (ALKM-1) erano negativi. Gli anticorpi citoplasmici del antineutrophil perinucleare erano positivi. L'antigene della superficie di epatite B, l'antigene IgM di memoria di anti-epatite B, gli anticorpi del virus di anti-epatite C, il anticytomegalovirus (CMV) IgM, il virus anti--Epstein-Barr (EBV) IgM ed il virus IgM erano (HAV) tutto di anti-epatite A negativi. Gli anticorpi Anti--VZV di IgG erano positivi. Gli indici analitici del ferro e della ceruloplasmina erano normali.

Il paziente ha rifiutato una biopsia del fegato, quindi, lo hanno iniziato su un corso affusolante di prednisone per AIH presunto, ad una dose cominciante di 60 mg. Ha risposto drammaticamente a quello, mentre è stato completamente asintomatico e cominciato guadagnare il peso. Entro 2 Mo del trattamento, i suoi enzimi del fegato normalizzati. Sull'affusolare i suoi steroidi inferiore a 10 mg, i suoi enzimi del fegato aumentati ancora. La sua dose del prednisone è stata aumentata a 30 mg e l'azatioprina di mg 50 si è aggiunta, tuttavia, a causa del vomito e del dolore epigastrico, l'ultimo è stato cambiato due volte al giorno a mg del mofetil 500 di micofenolato. Seguito ha mostrato il miglioramento in suoi enzimi del fegato. Nell'agosto 2008, ha fermato tutti i suoi farmaci stava ritenendo che il pozzo ed i suoi enzimi del fegato fossero normali.

In conclusione, l'infezione di VZV può avviare AIH che può progredire per avanzare la fibrosi e finalmente la cirrosi del fegato in persone geneticamente propense. Di conseguenza, AIH dovrebbe essere considerato in tutto il paziente con gli enzimi con insistenza alterati del fegato che seguono un'infezione virale. Similmente, i pazienti con AIH dovrebbero essere schermati per epatite virale.