Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

ad anni dell'adolescenza basati a famiglia di guide di programma di prevenzione ignorano un gene collegato a comportamento rischioso

Ad un programma basato a famiglia di prevenzione ha progettato per aiutare gli adolescenti ad evitare l'uso della sostanza e l'altro comportamento rischioso ha provato particolarmente efficace per un gruppo di giovani anni dell'adolescenza con un fattore di rischio genetico che contribuisce verso tale comportamento, secondo un nuovo studio dai ricercatori all'università di Georgia.

L'istituto nazionale su abuso di alcool e su alcolismo (NIAAA) e l'istituto nazionale su abuso di droga (NIDA), componenti degli istituti della sanità nazionali, hanno supportato lo studio, che compare nell'emissione di maggio/giugno dello sviluppo di bambino.

Per 2 e 1/2 anni, i ricercatori hanno riflesso il progresso del 11enni iscritto alle famiglie afroamericane famiglia-centrate di un Strong chiamate programma di prevenzione (SAAF) e un gruppo di confronto. Un'analisi del DNA ha mostrato che alcune gioventù hanno portato il breve modulo dell'allele di 5-HTTLPR. Questa variazione genetica equo comune, trovata dentro oltre 40 per cento della gente, è conosciuta dagli studi precedenti da associare con il impulsivity, l'autocontrollo basso, bere di baldoria ed uso della sostanza.

I ricercatori hanno trovato che gli adolescenti con questo gene che ha partecipato al programma di SAAF erano non di più probabili delle loro controparti senza il gene impegnarsi bere, in marijuana che fumano e nell'attività sessuale. Inoltre, le gioventù con il gene nel gruppo di confronto erano due volte probabili impegnarsi in questi comportamenti rischiosi come quelli nel gruppo di prevenzione.

“I risultati sottolineano che “consolidi„ può influenzare “la natura„ durante l'adolescenza, un periodo chiave quando ritardare l'inizio del consumo dell'alcool e di altri comportamenti rischiosi può avere un impatto significativo sullo sviluppo di bambino sano,„ dice il direttore provvisorio Kenneth R. Warren, Ph.D. di NIAAA “che questo studio è uno del primo per combinare la ricerca di prevenzione con una progettazione di studio dell'gene-ambiente.„

“Questo studio è un esempio eccellente di come possiamo mirare agli interventi di prevenzione basati su una persona genetica compensiamo diminuire il loro rischio di abuso di sostanza,„ dice Direttore Nora Volkow, M.D. di NIDA.

Il gruppo di ricerca ha reclutato 641 famiglia nella Georgia rurale con le simili caratteristiche demografiche. Sono state divise a caso in due gruppi: 291 sono stati definiti ad un gruppo di controllo che ha ricevuto tre spedizioni di informazioni correlate con la salute e 350 sono stati definiti al programma di SAAF, a cui i genitori ed i bambini hanno partecipato a sette settimane consecutive delle sessioni di due ore di prevenzione. I genitori hanno imparato circa le efficaci strategie caregiving che video incluso, supporto emozionale, comunicazione della famiglia e trattare la discriminazione razziale, che può contribuire ad abuso di sostanza. I bambini sono stati insegnati a come fissare e raggiungere gli scopi positivi, l'affare con pressione sociale e lo sforzo ed evitano le attività rischiose.

I ricercatori hanno condotto a casa le visite con le famiglie quando i bambini erano le età 11, 12 e 14 e dati raccolti sulle relazioni del genitore-bambino, sulle relazioni del pari, sugli scopi della gioventù per il futuro e sul comportamento di rischio della gioventù. Due anni più successivamente, il DNA raccolto scienziati dai campioni della saliva ha fornito dagli adolescenti per determinare se hanno portato il breve allele di 5HTTLPR. I risultati hanno confermato che gli adolescenti che portano questo gene di rischio che erano nel gruppo di controllo ha impegnato nei comportamenti rischiosi ad un doppio di tariffa quello dei loro pari nel programma di SAAF.

“Abbiamo trovato che il programma di prevenzione ha provato particolarmente utile per i bambini con un fattore di rischio genetico legato ai comportamenti rischiosi,„ diciamo l'autore principale, il gene H. Brody, il Ph.D., i reggenti professore ed il Direttore del centro per la ricerca della famiglia all'università di Georgia. “I risultati sottolineano il ruolo importante dei genitori, dei badante e dei programmi famiglia-centrati di prevenzione nella promozione dello sviluppo sano durante l'adolescenza, particolarmente quando i bambini hanno un trucco biologico che può posare una sfida.„

Il Dott. Brody egualmente nota che gran parte dell'influenza protettiva di SAAF deriva dal miglioramento delle pratiche di parenting. “La capacità di efficace parenting di ignorare le predisposizioni genetiche ai comportamenti rischiosi dimostra la capacità dei programmi famiglia-centrati di prevenzione agli adolescenti di sviluppo del vantaggio,„ dice. Il gruppo di studio, che ricercatori inclusi dall'università di Iowa e di Vanderbilt University, conclusiva che i risultati convalidano l'uso delle prove ripartite le probabilità su e gestite di prevenzione per verificare le ipotesi circa i modi in cui i geni e gli ambienti interagiscono.