Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

“I cervelli di canto„ offre la speranza per i migliori trattamenti per l'epilessia e la schizofrenia

Lo studio del modo che il cervello di una persona “canta„ potrebbe migliorare la nostra comprensione dei termini quale l'epilessia e la schizofrenia e contribuire a sviluppare i migliori trattamenti, scienziati all'università di Cardiff ha scoperto.

La ricerca da un gruppo che lavora nel centro della rappresentazione della ricerca del cervello dell'università di Cardiff (CUBRIC) ha scoperto che il cervello di una persona produce un'oscillazione elettrica unica ad una frequenza particolare quando una persona esamina un reticolo visivo.

D'importanza, il gruppo ha trovato che la frequenza di questa oscillazione sembra essere determinata dalla concentrazione di prodotto chimico del neurotrasmettitore, GABA, nella corteccia visiva del cervello di ogni persona. Più il GABA era presente, più alta la frequenza o “nota„ dell'oscillazione. GABA è un neurotrasmettitore inibitorio chiave ed è essenziale per l'operazione normale del cervello.

La ricerca soprattutto è stata effettuata dal Dott. Suresh Muthukumaraswamy e dal Dott. Richard Edden ed appena è stata pubblicata negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze, U.S.A.

Il professor Krish Singh del banco dell'università di Cardiff della psicologia, che piombo la ricerca, ha detto: “Facendo uso strumentazione della rappresentazione di cervello specializzato di MRI e di megaohm, abbiamo trovato che quando una persona esamina un reticolo visivo il loro cervello produce un segnale elettrico, conosciuto come un'oscillazione di gamma, ad una frequenza dell'insieme.

“In effetti, il cervello di ogni persona “canta„ ad una nota differente nell'intervallo 40-70 hertz. Ciò è simile alle note nelle ottava più basse di una tastiera di piano standard o alle note più basse su un basso elettrico. D'importanza, egualmente abbiamo trovato che questa frequenza sembra essere gestita da quanto di un neurotrasmettitore essenziale, GABA, è presente in corteccia visiva di una persona.„

I ricercatori ritengono che i loro risultati abbiano implicazioni importanti per gli studi clinici futuri, particolarmente in termini di aumento della nostra comprensione dei termini quali l'epilessia e la schizofrenia, dove è conosciuto che ci può essere un problema con GABA.

Il professor Singh ha aggiunto: “Come conseguenza della nostra ricerca, già stiamo guardando per dividere questo lavoro con i nostri colleghi medici. In particolare, speriamo che lo studio su frequenza di oscillazione di gamma fornisca una nuova finestra nell'atto dei neurotrasmettitori quale GABA e come la loro funzione è compromessa nelle malattie quali l'epilessia e la schizofrenia.„

“Egualmente crediamo che i nostri risultati potrebbero avere implicazioni importanti per lo sviluppo, la produzione e l'efficacia delle droghe per trattare questi ed altre circostanze neurologiche.„