Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Pazienti innovatori di hemianopia di guida di vetro del prisma

In uno studio dei vetri periferici specialmente progettati del prisma per i pazienti di hemianopia (accecati a metà del campo visivo in entrambi gli occhi), gli scienziati hanno trovato che due terzi dei pazienti hanno continuato a indossare i vetri alla conclusione del periodo di studio e di là, indicante un ad alto livello di successo.

Egualmente hanno trovato che i cervelli dei pazienti completamente non non remapped per registrare per ottenere i prismi, in modo da significa che l'addestramento migliore nel loro uso potrebbe più ulteriormente migliorare i vantaggi, dice il ricercatore principale, il Dott. Eli Peli, uno scienziato senior all'istituto di ricerca dell'occhio di Schepens ed all'inventore dei vetri.

Lo studio, pubblicato nell'emissione del maggio 2009 di scienza della visione e di optometria, non solo riafferma gli studi clinici precedenti, ma egualmente aggiunge una comprensione più profonda dei trattamenti neurologici a gioco quando un paziente usa i prismi a questo fine, aggiunge Peli.

Più di milione Americani soffrono dal hemianopia, che acceca la visione in a metà del campo visivo in entrambi gli occhi -- il risultato dei colpi, dei tumori o del trauma. I pazienti di Hemianopia sono spesso ignari di cui non possono vedere frequentemente e scontrarsi le pareti, inciampare gli oggetti o camminare nella gente dal lato in cui il campo visivo manca.

I prismi, fissati sopra e sotto il centro di un vetro di occhialeria nell'invenzione di Peli, spostano le immagini da un lato del campo visivo ai pazienti di avviso e dell'altro lato agli oggetti e degli ostacoli non altrimenti visibili a loro. Avvisato all'esistenza di questi oggetti, i pazienti si girano verso lo sguardo, o, se i loro cervelli completamente si adattano (remapped), percepiscono rapidamente dove gli oggetti sono ed automaticamente li evitano senza girare i loro occhi e testa. (Nelle progettazioni più iniziali di altri scienziati, il prisma era in mezzo alla lente ed alla doppia visione causata.)

“Lo scenario di migliore caso,„ dice Peli, “è affinchè un paziente possano prendere le decisioni rapide basate sulla percezione piuttosto che muovendo le loro teste quando un oggetto non visto è individuato.„

Peli ed il suo gruppo hanno chiesto a 28 pazienti con il hemianopia completo di indossare i vetri periferici del prisma il più possibile per la durata dello studio, che ha fatto la media circa nove settimane. Il successo è stato misurato tramite usura continuata, espansione del campo visivo, la direzione percepita (causata dal cervello che remapping) ed il miglioramento percepito nella qualità di vita.

Il gruppo di ricerca ha trovato che 67 per cento dei pazienti hanno scelto di continuare a indossare i vetri alla conclusione dello studio. Egualmente hanno trovato che tutti i pazienti hanno avuti espansione del loro campo visivo di circa 22 gradi e della difficoltà diminuita espressa nell'osservazione e nella prevenzione degli ostacoli. D'altra parte, soltanto due pazienti hanno dimostrato anche un adattamento intermittente al cambiamento nella direzione visiva prodotta dai vetri periferici del prisma, in modo da significa che nessun paziente remapped il suo cervello per procedere automaticamente all'adeguamento percettivo.

Sulla base di questi risultati, il Dott. Peli ed il suo gruppo pianificazione condurre la ricerca futura che esaminerà il migliore modo formare i pazienti per riprogrammare i loro cervelli per percepire automaticamente la direzione.

Il gruppo di ricerca ha consistito del sig. Robert Giorgi e DRS. Legno di Russell e Eli Peli, tutto istituto di ricerca dell'occhio di Schepens.

Questi studi sono stati intrapresi con un prototipo dei vetri, su cui i prismi sono temporaneamente applicati. Ci ora sono vetri permanenti del prisma disponibili, che continuano ad essere studiati ed ad perfezionati nelle prove multicentrate in corso.

I pazienti interessati a provare i vetri periferici del prisma possono contattare Chadwick ottico per il rinvio ad un medico nella loro area. Vada a http://www.chadwickoptical.com/ per informazioni di contatto.

L'istituto di ricerca dell'occhio di Schepens è una filiale della facoltà di medicina di Harvard e di più grande istituto di ricerca indipendente dell'occhio nella nazione.