Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'ablazione di radiofrequenza sradica i problemi nella maggior parte dei pazienti con l'esofago di Barrett

Una procedura che usa il calore ha generato tramite le onde radio per trattare l'esofago di Barrett, una circostanza causata da riflusso acido (bruciore di stomaco severo), può eliminare i segni del disordine potenzialmente cancerogeno e diminuire il rischio che la malattia progredirà.

I risultati dalla prima prova multicentrata della procedura, chiamata ablazione di radiofrequenza, potrebbero significare che i pazienti hanno un'alternativa a chirurgia per il trattamento dell'esofago di Barrett. La procedura usa una portata infilata nella bocca per distruggere il tessuto anormale. I ricercatori riferiscono i loro risultati nell'emissione del 28 maggio di New England Journal di medicina.

“I pazienti con l'esofago di Barrett possono continuare a sviluppare il cancro esofageo,„ dice Steven A. Edmundowicz, M.D., principale inquirente al sito di studio alla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis. “Il Cancro dell'esofago è solitamente micidiale. Meno di 15 per cento dei pazienti con l'adenocarcinoma esofageo sopravvivono a per cinque anni ed in quelli con l'esofago di Barrett avanzato, il rischio che la circostanza avanzerà per trasformarsi in cancro è circa 6 per cento all'anno.„

In esofago di Barrett, la parte del rivestimento dell'esofago è sostituita con le celle che somigliano alle celle intestinali. Mentre la circostanza progredisce, queste celle sono sempre più disordinate. La malattia acida di lunga durata di riflusso è comune in coloro che sviluppa l'esofago di Barrett, che pregiudica circa 1 per cento degli adulti negli Stati Uniti.

Complessivamente 127 pazienti a 19 siti hanno partecipato allo studio, che ha utilizzato gli endoscopi per diagnosticare la malattia e poi per consegnare l'ablazione di radiofrequenza al rivestimento anormale dell'esofago. La tecnica riscalda il tessuto anormale per distruggerla mentre lascia i livelli più profondi dell'esofago intatti.

Tutti i pazienti nello studio hanno avuti la crescita disordinata e cellulare chiamata displasia connessa con l'esofago di Barrett più avanzato. I pazienti sono stati classificati come avendo la displasia di qualità inferiore o displasia di prima scelta. Indipendentemente da come sono stati classificati per lo studio, i pazienti hanno ricevuto l'esomeprazolo del farmaco di anti-riflusso (Nexium), per tenere la loro malattia di riflusso nell'assegno il più possibile.

Piombo da Nicholas J. Shaheen, M.D., all'università di North Carolina a Chapel Hill, i ricercatori al vario studio colloca i pazienti a caso selezionati a o ricevono l'ablazione di radiofrequenza o non subire una procedura finta in cui gli endoscopi fossero infilati nella bocca ed il rivestimento dell'esofago è stato esaminato, ma onde radio sono stati consegnati.

Due pazienti hanno ricevuto il trattamento reale per ogni chi ha ottenuto una procedura finta. Coloro che ha ricevuto il trattamento di ablazione potrebbero alzarsi ai quattro trattamenti durante i 12 mesi dello studio. A seguito del periodo di studio, coloro che non aveva ricevuto la terapia di ablazione sono stati dati l'opzione di ottenere il trattamento.

Nei pazienti che hanno avuti il trattamento, la displasia è scomparso dentro appena al disopra 90 per cento dei pazienti con la malattia di qualità inferiore ed in più di 80 per cento di quelle con la malattia di prima scelta confrontata a circa 23 per cento dei pazienti di qualità inferiore e 19 per cento dei pazienti di prima scelta che hanno avuti procedure finte piuttosto che la terapia di ablazione. In 78 per cento dei pazienti curati, non solo la displasia è scomparso, ma tutte le celle intestinale tipe anormali si sono eliminate pure.

“Durante il periodo di 12 mesi di studio, abbiamo individuato meno cancri nel gruppo di ablazione che nel gruppo di controllo,„ dice Edmundowicz, un professore di medicina nella divisione della gastroenterologia. “Ma perché i cancri si sono presentati in complessivamente soltanto cinque pazienti di studio, i numeri non sono potenti per quanto riguarda cancro come stanno considerando l'estirpazione dell'esofago di Barrett.„

Il rischio di progressione dall'esofago di Barrett al cancro esofageo è circa 1 per cento per quelli con displasia di qualità inferiore e 6 per cento per quelli con la malattia di prima scelta.

“Da questi risultati a breve termine, sembra che possiamo avere altro strumento utile nel nostro arsenale del trattamento,„ dice Edmundowicz, che è un medico del personale all'ospedale Barnes-Ebreo e un gastroenterologo al centro del Cancro di Siteman. “Seguito supplementare sarà necessario da dimostrare l'efficacia vera di ablazione di radiofrequenza nell'impedire il cancro esofageo in pazienti con l'esofago di Barrett. „

La maggior parte dei oggetti di studio hanno tollerato molto bene i trattamenti, dice. “L'un effetto secondario che la maggior parte dei pazienti di ablazione con esperienza erano dolore nel torace dopo la terapia, questo è stato gestito facilmente con i farmaci ed erano meno irritati che se avessero chirurgia, che è stata l'opzione del trattamento primario,„ lui dicono.

L'opzione chirurgica è offerta ai pazienti con l'esofago di Barrett trovato per avere la displasia o cancro severa. Il tipo di chirurgia varia, ma comprende solitamente eliminare la maggior parte dell'esofago, tirare una parte dello stomaco su nel torace e fissarlo a che cosa rimane dell'esofago.

Lo studio è stato supportato da BARRX medico, che fabbrica l'unità di ablazione. Tutti i pazienti nello studio egualmente hanno ricevuto la droga di anti-riflusso. Edmundowicz ha ricevuto il supporto di conferenza da BARRX medico. Altre comunicazioni per i ricercatori di studio sono quotate nell'articolo in New England Journal di medicina.

Shaheen NJ, et al. ablazione di radiofrequenza in esofago di Barrett con displasia. New England Journal di medicina, volume 330 (22), il 28 maggio 2009.

Questo studio è stato supportato da BARRX medico. Il farmaco di studio è stato fornito da AstraZeneca. L'analisi statistica e la gestione di dati sono state supportate da una concessione dagli istituti della sanità nazionali.