Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Impliant ha accordato due nuovi brevetti degli Stati Uniti - difende con successo il brevetto europeo

Impliant, Inc., un rivelatore delle alternative novelle di arthroplasty della spina dorsale alla chirurgia di fusione, oggi annunciato che l'Ufficio europeo dei brevetti ha confermato la validità di uno dei sui brevetti chiave che seguono un'opposizione da Archus Orthopedics, Inc. (Redmond, WA) che ha concluso con gli atti orali il 12 maggio 2009 a Monaco di Baviera, Germania.

Questo brevetto (EP1578314 B1), originalmente registrato a Impliant il 30 maggio 2007, comprende tra l'altro il prodotto di nave ammiraglia della società, il sistema delle CIME, un'unità posteriore totale di Arthroplasty destinata per trattare la stenosi spinale lombare con o senza l'artrosi e la spondilolistesi di sfaccettatura. Archus ha sfidato il brevetto sulla base di essere troppo vasto, ma l'Ufficio europeo dei brevetti ha respinto l'opposizione ed ha sostenuto ogni reclamo del brevetto.

Impliant egualmente ha annunciato che è stato accordato due brevetti supplementari negli Stati Uniti. Il primo (gli Stati Uniti 7537613), accordato il 26 maggio 2009, è un altro brevetto che dirige verso il sistema delle CIME della società. Il secondo (gli Stati Uniti 20050197705), già un brevetto in Europa (EP1646338), comporta una sostituzione spinale translateral unica del disco.

“Siamo molto piacevoli dal risultato di questi atti,„ ha detto Todd Potokar, presidente e direttore generale di Impliant. “La riuscita difesa di uno dei nostri brevetti principali in Europa si è accoppiata con l'aggiunta di due nuovi brevetti negli Stati Uniti più ulteriormente rinforza il nostro portafoglio robusto del IP.„Sistema delle CIME, un

Impliant sta applicando i materiali di avanguardia e le tecniche biomeccaniche della barra trasversale per sviluppare una nuova classe di unità di arthroplasty della spina dorsale che mirano a più di 40% dei pazienti universalmente chi subiscono la chirurgia di fusione e potrebbero trarre giovamento da una soluzione posteriore totale di Arthroplasty.Sistema delle CIME, un

Il sistema delle CIME di Impliant, un'unità posteriore mobile, è destinato per stabilizzare ma non fondere il livello vertebrale L3-4 o L4-5 per alleviare il dolore che proviene dalla stenosi spinale con o senza l'artrosi degenerante di sfaccettatura e la spondilolistesi. A seguito di un laminectomy e di un facetectomy mediale, l'unità è affigguta alla spina dorsale tramite quattro viti del pedicle facendo uso di un approccio chirurgico posteriore standard. Impliant crede che il sistema delle CIME potrebbe avvantaggiarsi oltre 500.000 pazienti universalmente che subiscono ogni anno la chirurgia di fusione spinale. Il sistema delle CIME non è approvato per la vendita negli Stati Uniti.