I batteri orali possono contribuire allo sviluppo dell'obesità

L'esplosione mondiale della gente di peso eccessivo è stata chiamata un'epidemia. La natura infiammatoria dell'obesità ampiamente è riconosciuta. Ha potuto realmente essere un'epidemia che comprende un agente infettante? In questo clima di preoccupazione sopra la prevalenza aumentante dei termini di peso eccessivo nella nostra società, i ricercatori hanno messo a fuoco sul ruolo possibile dei batteri orali come un contributore diretto di potenziale all'obesità.

Per studiare questa possibilità, i ricercatori J.M. Goodson dello studio, D. Groppo, S. Halem ed E. Carpino hanno misurato le popolazioni batteriche salivarie delle donne di peso eccessivo. La saliva è stata raccolta da 313 donne con un indice di massa corporea fra 27 e 32 e le popolazioni batteriche sono state misurate dall'analisi della sonda del DNA. I livelli in questo gruppo sono stati paragonati ai dati da una popolazione di 232 persone in buona salute dagli studi di malattia peridentale. La differenza mediana di percentuale di sette delle 40 specie batteriche misurate era maggior di 2 per cento nella saliva delle donne di peso eccessivo. L'analisi dell'albero di classificazione di composizione microbiologica salivaria ha rivelato che 98,4 per cento delle donne di peso eccessivo potrebbero essere identificati dalla presenza di singole specie batteriche (noxia di Selenomonas) ai maggiori di 1,05 per cento dei livelli dei batteri salivari totali. L'analisi di questi dati suggerisce che la composizione dei batteri salivari cambi in donne di peso eccessivo.

Sembra probabilmente che queste specie batteriche potrebbero servire da indicatori biologici di uno stato di peso eccessivo di sviluppo. Ancora di maggior interesse e dell'argomento di ricerca futura, è la possibilità che i batteri orali possono partecipare alla patologia che quello piombo all'obesità.

Lo studio completo della ricerca è pubblicato nell'emissione di giugno delle associazioni internazionali ed americane per il giornale della ricerca dentaria della ricerca dentaria ed è accessibile in linea a http://jdr.sagepub.com/cgi/content/full/88/6/519.