Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova tecnologia di visualizzazione del cervello permette alla rimozione del tumore pugno di taglia

Una nuova tecnologia che comprende la fusione di quattro tipi differenti di immagini in una mappa 3-D del cervello di un paziente ha aiutato l'università di specialisti di Cincinnati (UC) con successo elimina un tumore pugno di taglia dal cervello di una donna dell'Indiana.

L'ambulatorio è stato eseguito all'ospedale universitario da un gruppo del otto-membro dal centro di tumore cerebrale all'istituto della neuroscienza del UC.

“Questo traccia il punto di uno degli sviluppi più importanti in chirurgia di tumore cerebrale durante i 100 anni ultimi,„ dice John Tew, MD, un neurochirurgo con la clinica di Mayfield, professore del UC di neurochirurgia e Direttore clinico dell'istituto della neuroscienza del UC.

Le scansioni di cervello multiple sono state fuse ed installato state in un computer chirurgico di orientamento, di cui la funzione è simile ad un sistema di posizionamento globale. Rivelando la relazione del tumore a tutti centri funzionali, vie elettriche ed arterie e filoni nel cervello del paziente, la tecnologia ha permesso a Tew ed al suo gruppo di pianificare una via sicura al tumore.

Il trattamento e la fusione delle immagini sono stati eseguiti dalla liscivia di James, MD, professore associato di neuroradiologia al UC e un neuroradiologist al centro medico dell'ospedale pediatrico di Cincinnati e l'istituto della neuroscienza del UC, facendo uso del sistema iPlan di BrainLAB all'ospedale universitario.

“Questa fusione delle immagini è emozionante in quanto permette che noi massimizziamo la resezione (rimozione) del tumore mentre conserva la funzione per il paziente,„ la liscivia dice.

Dall'inizio del 2007 gli specialisti concentrare di tumore cerebrale hanno usato la fusione di tre tipi di rappresentazioni come guida ad ambulatorio stereotactic:

  • Imaging a risonanza magnetica (MRI), che crea le maschere dettagliate dell'organismo individuando le differenze nei segnali magnetici fra i tipi differenti di tessuti.
  • Imaging a risonanza magnetica funzionale (fMRI), che crea una serie di immagini che catturano i livelli dell'ossigeno di sangue nelle parti del cervello che sono responsabili di movimento, della percezione e della cognizione.
  • Rappresentazione del tensore di diffusione (DTI), che fornisce una mappa dei tratti critici della bianco-materia, che facilitano le connessioni elettriche fra le parti differenti del cervello.

Nell'ultimo sviluppo, la liscivia ha aggiunto la fusione di angiografia di tomografia computerizzata (CTA), che fornisce una mappa dei vasi sanguigni (arterie e filoni).

“La capacità completamente di mappare il cervello e capire-prima ai noi gestire-dove il tumore si trova relativamente alle strutture importanti è una pietra miliare nel nostro uso della tecnologia dell'elaboratore digitale intensificare la sicurezza paziente durante l'ambulatorio complesso di tumore cerebrale,„ Tew dice.

Il fMRI e gli studi di DTI sono stati svolti sul sistema del 3T MRI dell'ospedale universitario. “Il sistema 3T ci concede all'immagine le aree funzionali del cervello facendo uso di vario linguaggio, motore e le mansioni della visione con il paziente nello scanner di MRI,„ liscivia spiega. “L'aggiunta della sequenza di DTI permette le connessioni fra queste aree ed altre parti del sistema nervoso da identificare allo stesso tempo.„

Lo scansione di FMRI richiede più di lunghezza circa 75 minuti, circa 30 minuti MRI tradizionale. La scansione di DTI, che richiede cinque minuti, è eseguita nella stessa regolazione.

Lo scansione di CTA è stato realizzato all'ospedale universitario.

La liscivia ha elaborato le immagini, evidenziando la posizione delle aree di movimento e di discorso, tratti della materia bianca ed arterie e filoni. Egualmente ha evidenziato la posizione del tumore, quindi ha incluso tutte informazioni nel software del percorso di BrainLAB all'ospedale universitario.

Assistito dalla cervello-mappatura tridimensionale, Tew ed il suo gruppo potevano traversare una traiettoria attraverso il cervello del paziente ed eliminare 90 per cento del tumore maligno, un astrocytoma anaplastico, senza nuocere al cervello sano tessuto-compreso le fibre nervose profonde tratto-che circondato. Il paziente stava parlando normalmente subito dopo chirurgia e stava camminando i corridoi e capace di richiedere ad una doccia senza assistenza l'un giorno dopo chirurgia.

Il gruppo ha cercato di sradicare il tumore restante applicando un corso di 33 guidati da computer, i trattamenti frazionati della radioterapia come un primo approccio. Durante la radioterapia frazionata, un piccolo burst di radiazione è consegnato alla lesione ogni giorno durante le settimane. La consegna della radiazione in questo modo, piuttosto che in un singolo, ha concentrato la sessione, permette che il tessuto sano recuperi fra le sessioni del trattamento. Il paziente ha subito quei trattamenti al centro della radioterapia di precisione a Chester ad ovest.

Simultaneamente, il paziente ha subito il trattamento con un agente della chemioterapia (temosolomide). Se la radioterapia e la chemioterapia non sono efficaci, potrebbe affrontare un'altra operazione.