Nuove visioni dell'identificazione dei bambini a rischio dei disordini autoimmuni del cervello

Un nuovo studio dai ricercatori al banco del postino di Columbia University del centro della sanità pubblica per l'infezione e l'immunità indica che il disordine, la sindrome (OCD) di Tourette e/o il disordine ossessivi pediatrici di tic possono svilupparsi da una risposta immunitaria inadeguata ai batteri che causano le infezioni comuni della gola.

I risultati del modello del mouse, complesso editoriale di natura online pubblicato in psichiatria molecolare di questa settimana, supportano il punto di vista che questa circostanza è un disordine distinto e rappresenta un avanzamento di tasto nel rintracciamento del percorso che piombo da un'infezione ordinaria nell'infanzia all'affioramento di una sindrome psichiatrica. La ricerca fornisce le nuove comprensioni nell'identificazione dei bambini a rischio dei disordini autoimmuni del cervello e suggerisce i viali potenziali per il trattamento.

OCD ed i disordini di tic pregiudicano una parte significativa della popolazione. Più di 25% degli adulti e più di 3% dei bambini manifestano alcune funzionalità di questi disordini. Finora, gli scienziati hanno non potuti documentare in modo convincente l'associazione fra l'aspetto degli anticorpi diretti contro lo streptoccoccus beta-emolitico del gruppo A (GABHS) nel sangue periferico e l'inizio degli aspetti del motore e comportamentistici del disordine. Di conseguenza, le strategie del trattamento si sono limitate a mirare ai sintomi piuttosto che le cause.

I batteri della gola di streptococco, o GABHS, sono conosciuti per causare i disordini autoimmuni quale corea di Sydenham, con i sintomi quali febbre ed i tic incontrollati della fronte di taglio o delle estremità in persone suscettibili, spingenti alcuni scienziati a sospettare che GABHS potrebbe svolgere un ruolo in una sindrome conosciuta come i disordini neuropsichiatrici autoimmuni pediatrici connessi con le infezioni streptococciche (PANDA), un rapida-inizio e un modulo episodico di OCD e di disordini di tic osservati in alcuni bambini. L'ultimo studio dai ricercatori del CII supporta l'ipotesi che alcune sindromi neuropsichiatriche possono essere avviate tramite atto diretto degli anticorpi GABHS-associati sul cervello. Se i fattori ambientali all'infuori di GABHS possono piombo ai simili effetti è finora sconosciuto.

Facendo uso di un modello del mouse dei PANDA, Mady Hornig, il MD, il professore associato dell'epidemiologia al banco del postino di Columbia University della salute pubblica ed i colleghi dimostrano questo collegamento sospettato fra gli anticorpi di GABHS ed i sintomi psichiatrici del disordine. I mouse d'immunizzazione con un modulo inattivato dei batteri, ricercatori del CII hanno trovato che i mouse hanno esibito i comportamenti ripetitivi rievocativi dei bambini con i PANDA. L'iniezione degli anticorpi dai mouse immunizzati nella circolazione sanguigna dei mouse non immunizzati ha ripiegato questi comportamenti.

“Questi risultati illustrano che gli anticorpi da solo sono sufficienti per avviare questa sindrome comportamentistica,„ hanno detto il Dott. Hornig. “I nostri risultati in questo supporto di modello animale e possono spiegare i risultati di Swedo ed i colleghi nella cura dei bambini con i PANDA facendo uso di plasmaferesi o dell'immunoglobulina endovenosa (IVIg). Possono anche avere implicazioni per la comprensione, impedire o il trattamento degli altri disordini potenzialmente collegati all'autoimmunità, compreso lo spettro di autismo, l'umore, attentional, imparare e disordini alimentari.„

“Questo lavoro fornisce la forte conferma per un collegamento fra l'esposizione all'infezione, lo sviluppo di una risposta autoimmune e l'inizio dei comportamenti e dei deficit ripetitivi nell'attenzione, nell'apprendimento e nell'interazione sociale,„ dice Direttore W. Ian Lipkin, MD, professore di John Snow dell'epidemiologia e professore del CII della neurologia e della patologia alla Columbia University. “Le indagini successive in questa streptococco-avviata, modello autoimmune del mouse dei PANDA promuoveranno la scoperta di interventi più efficaci per questi disordini rendenti non validi e guideranno lo sviluppo delle strategie robuste di prevenzione.„

Il Dott. Susan Swedo, un ricercatore senior a NIMH che è stato una guida nella ricerca sui PANDA, fornisce il commento sul lavoro in questa emissione della psichiatria molecolare, dove il lavoro degli autori egualmente è descritto sul coperchio del giornale.

Il centro per l'infezione e l'immunità al banco del postino è dedicato alla ricerca globale ed ai programmi di formazione messi a fuoco su sorveglianza e sulla scoperta dell'agente patogeno ed a capire come le interazioni della gene-ambiente-sincronizzazione contribuiscono a salubrità ed alla malattia. www.cii.columbia.edu