Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Campagna del tabellone per le affissioni di PETA che promuove vegetarianismo opposto a dalla società di obesità

La società dell'obesità si oppone forte alla campagna corrente del tabellone per le affissioni dalla gente per il trattamento etico degli animali (PETA) che promuovono il vegetarianismo a scapito dello stigmatizzare le persone di peso eccessivo ed obese. L'annuncio del tabellone per le affissioni di PETA video un'immagine di una donna di peso eccessivo in un bikini, con i risparmi del testo “le balene - perda il grasso di balena: Va il vegetariano.„ Questo annuncio è un esempio inequivocabile di marchio di infamia e del pregiudizio contro le persone che sono di peso eccessivo ed obese. La campagna è irriverente e offensiva e non è un efficace o modo appropriato incoraggiare il vegetarianismo o le abittudine alimentare sane.

PETA pretende di essere un'organizzazione contro crudeltà, eppure la sua campagna pubblicitaria sa della crudeltà verso un segmento della popolazione già vulnerabile a marchio di infamia ed a distinzione. Non solo è questa campagna del tabellone per le affissioni ipocrita, ma insidia la credibilità di PETA. Non c'è ragione per i messaggi che incoraggiano il vegetarianismo ad essere comunicato in un tal stigmatizzare, modo nocivo. La gente che le speranze di PETA di mirare a in questa campagna sono lasciate soltanto la sensibilità umiliante, imbarazzato e stigmatizzato, abbastanza l'opposto di efficace o motivazione appropriata per perdita di peso incoraggiante o abittudine alimentare sane.

La prova della ricerca dimostra che il marchio di infamia del peso spesso piombo a e può rinforzare le abittudine alimentare non sane. Con due terzi degli Americani di peso eccessivo o obesi, questo tipo di errore di ponderazione intenzionale è inaccettabile. Lo Stigmatization delle persone che stanno lottando con il loro peso provoca la considerevole sofferenza e la qualità di vita alterata. La società dell'obesità si oppone all'errore di ponderazione ed alla distinzione in tutti i moduli e chiama su PETA per eliminare il tabellone per le affissioni ed assicurare quello che stigmatizza i messaggi sia assente dalle campagne future.

La prevalenza di distinzione di peso negli Stati Uniti ha aumentato di 66 per cento negli ultimi dieci anni ed è ora alla pari delle tariffe di discriminazione razziale. Come l'organizzazione scientifica principale sull'obesità, la società dell'obesità è commessa ad aumentare la consapevolezza del pubblico circa errore di ponderazione e le sue conseguenze negative per quelle influenzate.