Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

ORT rimane poco usato nei sistemi carcerari degli Stati Uniti

Quasi un quarto delle persone di milione dipendenti ad eroina è incarcerato ogni anno negli Stati Uniti. Tuttavia, molti sistemi carcerari attraverso il paese ancora non offrono il trattamento medico per dipendenza del narcotico e dell'eroina, malgrado i vantaggi medici ed economici dimostrati del sociale, della terapia della sostituzione del narcotico (ORT).

Secondo la nuova ricerca dall'ospedale di Miriam, la Brown University ed il loro centro affiliato per salubrità del prigioniero e diritti dell'uomo, appena la metà di tutti i sistemi carcerari di prigione statale e federali offrono ORT con i farmaci metadone e buprenorfina e soltanto in circostanze molto limitate. Similmente, soltanto ventitre stati forniscono i rinvii per alcuni interni al trattamento sopra la versione dalla prigione. Queste polizze sono al contrario delle linee guida pubblicate sia dall'organizzazione mondiale della sanità (WHO) che il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, che dicono i prigionieri dovrebbe essere offerto ORT per il trattamento di dipendenza del narcotico.

I risultati dello studio sono pubblicati online da dipendenza dell'alcool e della droga.

“Il trattamento farmacologico di dipendenza del narcotico è un intervento provato, è redditizio e diminuisce la malattia relazionata con la droga e il reincarceration valuta, eppure rimane poco usato nei sistemi carcerari degli Stati Uniti,„ ha detto Amy Nunn, ScD, l'autore principale dello studio e un assistente universitario di medicina (ricerca) alla facoltà di medicina di Alpert del labirinto della Brown University. “Migliorare le polizze correttive per il trattamento di dipendenza ha potuto migliorare drammaticamente la salubrità della comunità e del prigioniero come pure diminuire sia le tariffe di carico che di reincarceration del contribuente.„

“La dipendenza del narcotico, come tutti i moduli di dipendenza, causa i cambiamenti a lungo termine alla struttura ed al funzionamento del cervello, che è perché è classificato come malattia. La dipendenza richiede il trattamento appena come altre malattie croniche, come il diabete ed il cancro, fanno. Purtroppo, c'è un grande spazio fra il numero dei prigionieri che richiedono il trattamento di dipendenza e coloro che realmente lo riceve,„ ricchi senior aggiunti di Giosia autore, MD, MPH, co-direttore del centro per salubrità del prigioniero e diritti dell'uomo all'ospedale di Miriam ed alla facoltà di medicina di Alpert.

Gli Stati Uniti hanno il più alta tariffa dell'incarcerazione del mondo, con circa 10 milione persone incarcerate ogni anno. Più della metà degli interni hanno una cronologia di uso della sostanza e più di 200,000 persone con eroinomania sono incarcerati annualmente. Gli interni affrontano i carichi sproporzionatamente più alti della malattia mentale, dell'uso della sostanza e delle malattie infettive, compreso il HIV/AIDS. Nel frattempo, la loro transizione di nuovo alle loro comunità è associata spesso con salubrità sessuale aumentata e rischi relazionati con la droga e ricaduta più mezza di volontà entro un mese della loro versione.

Per le quattro decadi scorse, il metadone è stato il trattamento della scelta per dipendenza del narcotico. Impedisce i sintomi di ritiro ed i bisogni della droga, blocca gli effetti euforici di altri narcotici e diminuisce il rischio di ricaduta, di trasmissione della malattia infettiva e di morte della dose eccessiva. La buprenorfina della droga è un più nuovo trattamento per la sostituzione del narcotico che ha meno probabilità della dose eccessiva ed è associata con meno marchio di infamia sociale. Come metadone, impedisce i sintomi di ritiro quando una persona smette di catturare ad opioide le droghe producendo i simili effetti. Sia il metadone che la buprenorfina sono inclusi in WHO è “lista delle medicine essenziali„ delle droghe che dovrebbero essere messe a disposizione sempre dai sistemi di salubrità ai pazienti.

Il gruppo di ricerca Brown/di Miriam ha esaminato i Direttori medici ai 50 dipartimenti di stato delle correzioni, con l'ufficio federale delle prigioni e della prigione del distretto di Columbia, circa le polizze del ORT dei loro impianti ed i programmi di prescrizione di rinvio per gli interni che lasciano la prigione. Hanno ricevuto complessivamente 51 di 52 risposte.

Sebbene sembri che il metadone sia offerto più frequentemente quella buprenorfina, solo 28 impianti (55 per cento) la offrono in qualsiasi circostanza, sebbene più della metà di questi la fornisce soltanto alle donne incinte o per la gestione cronica di dolore. Circa 45 per cento degli impianti hanno fornito un certo legame della comunità alla post-versione di trattamento del metadone. Nel frattempo, soltanto sette sistemi carcerari (14 per cento) offrono la buprenorfina in alcune circostanze, mentre 15 impianti (29 per cento) offrono i rinvii per alcuni interni ai fornitori della buprenorfina della comunità sopra la versione.

Una volta chiesta perché questi trattamenti non sono disponibili nel loro sistema carcerario, la maggior parte degli impianti ha indicato preferiscono la disintossicazione senza droga sopra ORT. Una serie di sistemi carcerari egualmente hanno citato i problemi di sicurezza circa la fornitura il metadone e della buprenorfina agli interni. Interessante, 27 per cento di Direttori medici hanno detto che non hanno saputo il metadone utile è per la cura degli interni con la dipendenza del narcotico, mentre la metà era ignara dei vantaggi di buprenorfina.

Una barriera importante a fornire ORT dopo che l'incarcerazione sembra essere la mancanza di associazioni con i fornitori della comunità ORT. Molti fornitori egualmente hanno citato il loro fuoco su salubrità dell'interno durante l'incarcerazione, piuttosto che sopra la versione, come altra ragione per il collegamento degli interni a ORT dopo che sono stati rilasciati.

“Malgrado prova scientifica in modo schiacciante che dimostra che il trattamento farmacologico per dipendenza ha la maggior salubrità e prestazioni sociali che le polizze solo astinenza, molti Direttori della prigione si oppongono a filosoficamente a trattare l'uso della sostanza. La maggior parte delle prigioni egualmente non forniscono i rinvii per il trattamento di uso della sostanza per i prigionieri sopra la versione,„ ha detto Nunn. “Queste tendenze contribuiscono alle alte tariffe di reincarceration ed hanno impatti nocivi su salubrità della comunità. Le nostre interviste con Direttori medici della prigione suggeriscono che quello cambiare queste polizze possa richiedere uno spostamento culturale enorme all'interno dei sistemi correttivi.„

Source: