Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso regolare delle unità della CGM contribuisce a gestire il diabete

Gli studi collegano i miglioramenti nel controllo del diabete a frequenza di uso e dimostrano i miglioramenti continuati 12 mesi di post-utilizzazione, con “notevolmente in basso„ l'avvenimento dell'ipoglicemia severa

Gli ultimi dati dai test clinici umani approfonditi dell'efficacia dei videi continui del glucosio (CGM) indicano che il determinante primario dei miglioramenti nel raggiungimento del controllo migliore del diabete è uso regolare dei videi - sei giorni per settimana o più - piuttosto che l'età dei pazienti e che i vantaggi continuano bene dopo il tempo in cui la gente con il diabete di tipo 1 comincia a per mezzo delle unità - compreso avvertire meno emergenze basse dello zucchero di sangue.

I risultati di due studi dalla prova multicentrata principale costituita un fondo per dalle fondamenta di ricerca del diabete giovanile sono stati pubblicati online dalla cura del diabete del giornale (disponibile a http://care.diabetesjournals.org/papbyrecent.shtml). In primo luogo indicati che l'uso regolare delle unità della CGM è il fattore principale nel raggiungimento del controllo migliore del diabete, piuttosto che l'età della gente che usando i videi, o altri fattori demografici, clinici, o psicosociali. Il secondo ha indicato che la gente che usando la CGM per contribuire a gestire la loro malattia poteva sostenere il buon controllo del diabete; ed appena come importante, quel forte controllo continuato è venuto mentre realmente abbassava l'incidenza dell'ipoglicemia - incidenti pericolosi dello basso sangue zucchero che possono accadere con il diabete strettamente gestito di tipo 1.

“Ha basato su questi risultati e prove precedenti della CGM di JDRF pubblicati in questi ultimi 12 mesi, sappiamo che queste unità possono aiutare la gente ad ottenere in controllo del loro diabete, la gente di guida già che gestisce la loro malattia manteniamo il buon controllo e la gente di guida resta nel controllo su un periodo esteso, mentre riducendo il loro rischio per l'ipoglicemia,„ ha detto il Dott. William V. Tamborlane, dell'Yale University, un co-presidente dello studio costituito un fondo per JDRF.

La ricerca ha indicato che il buon controllo dello zucchero di sangue è un fattore chiave nella diminuzione del rischio delle complicazioni a lungo termine devastanti della malattia, quali cecità e la malattia renale - ma che il timore delle emergenze basse dello zucchero di sangue impedisce spesso a molta gente di raggiungere il controllo stretto e rimane una preoccupazione costante per coloro che gestisce bene il loro diabete. Il controllo del diabete del punto di riferimento e la prova di complicazioni (DCCT) hanno indicato che con trattamento insulinico intensivo, il controllo eccellente del glucosio di sangue è stato ottenuto, ma a scapito di considerevole aumento nell'ipoglicemia. Oggi, lo studio di JDRF ha indicato che, con la CGM, l'ipoglicemia può essere diminuita mentre mantiene il controllo eccellente dello zucchero di sangue su un periodo esteso.

La CGM di JDRF studia era ripartita le probabilità su e la prova gestita che fa partecipare 451 adulti e bambino che variano nell'età da 8 a 72 anni a 10 siti, compreso il diabete di Atlanta si associa, al centro del diabete di Joslin, Kaiser Permanente la California del sud, la clinica dei bambini di Nemours - Jacksonville, FL, l'ospedale pediatrico alla Stanford University, il centro di Lucile Packard di Barbara Davis per il diabete di infanzia all'università di colorado Denver, all'università di Iowa, all'università di Washington ed all'Yale University e coordinato dal centro di Jaeb per la ricerca di salubrità a Tampa, Florida. Tre fasce d'età sono state analizzate esclusivamente: 8 - 14 anni, 15 - 24 anni e 25 anni o più vecchio.

La gente con la prova del diabete per mantenere le loro glicemie fra 70 mg/dL e 180 mg/dL. Quando lo zucchero di sangue diventa molto basso, la gente può diventare confusa, letargica e perfino scivola in un coma o muore. Gli zuccheri di sangue molto alti possono anche essere pericolosi. Ed a lungo termine, la mancanza di controllo aumenta il rischio di sviluppare le complicazioni devastanti, compreso l'occhio, il rene, il nervo e la malattia di cuore. L'una misura di controllo è HbA1c, che misura la gestione a lungo termine dello zucchero di sangue; gli standard di buon controllo sono generalmente inferiore a 7% per gli adulti ed inferiore a 7,5% - 8% per i bambini, secondo l'età. Sulla base dei risultati di DCCT, il peggioramento di .with respect to della malattia dell'occhio, una diminuzione di 10% in HbA1c (7,2% contro 8%) è associato con una diminuzione di 40% nella progressione

Secondo un documento di cura del diabete (fattori premonitori di uso e del vantaggio dalla CGM in diabete di tipo 1), nei primi sei mesi della prova di JDRF, la CGM più frequente usa è stata associata con maggiori riduzioni dei livelli di HbA1c - trovando quella era presente in tutte le fasce d'età facendo uso delle unità. Il riuscito uso delle unità è stato definito come media dei sei giorni o di più alla settimana.

In ogni gruppo d'età, i pazienti che fanno la media almeno i sei giorni alla settimana di uso della CGM hanno avuti miglioramenti sostanzialmente maggiori in HbA1c rispetto a coloro che ha utilizzato spesso le unità di meno.

Secondo il Dott. Roy W. Beck, i risultati iniziali del centro di Jaeb pubblicati dalle prove della CGM di JDRF in New England Journal di medicina nell'ottobre 2008, aveva notato che i miglioramenti nel controllo del diabete per i partecipanti alla prova erano più significativi fra quelli nei 25 ed il gruppo di vecchiaia; i bambini, gli adolescenti ed i giovani adulti hanno veduto i forti progressi meno. Tuttavia, ha precisato, i risultati pubblicati nella cura del diabete, esaminante quei stessi risultati di prova in modo diverso, indica che dopo avere registrato per ottenere la frequenza di uso della CGM, l'associazione del gruppo d'età con i miglioramenti in HbA1c non era più significativa - cioè partecipanti alla prova in tutte le fasce d'età, dai bambini attraverso gli adulti, che hanno utilizzato le unità della CGM i sei giorni alla settimana o più hanno veduto i simili livelli di miglioramento nel loro controllo del diabete. Inoltre, lo studio ha trovato che l'uso regolare della prova del glucosio di sangue prima del cominciare la terapia della CGM era un preannunciatore eccellente di uso regolare della CGM e così di miglioramento nel controllo del glucosio.

Il secondo studio pubblicato nella cura del diabete (vantaggio continuo del video continuo del glucosio su HbA1c, sui profili del glucosio e sull'ipoglicemia in adulti con il diabete di tipo 1) ha indicato che la CGM usa ha avuto impatto a lungo termine: la gente che ha cominciato la prova con i livelli di HbA1c a 7% o sopra ha veduto una riduzione di HbA1c pricipalmente nelle prime otto settimane dello studio e poi è rimanere relativamente stabile con le 44 settimane prossime; e per i partecipanti che hanno cominciato le prove con un HbA1c inferiore a 7%, sono rimanere all'interno di quel target di riferimento durante gli interi 12 mesi dello studio.

“In questa estensione di sei mesi alla prova, abbiamo trovato che la maggior parte dei adulti hanno continuato ad usare la CGM quasi ogni giorno ed avevamo sostenuto i vantaggi nel controllo del diabete come misurato dai livelli di HbA1c e dal lasso di tempo dello zucchero di sangue era nel target di riferimento,„ ha detto il Dott. Aaron Kowalski, direttore del programma per controllo metabolico a JDRF. “Questi vantaggi hanno persistito malgrado seguito meno intensivo più della seconda metà della prova che la prima, che è stato destinato per approssimarsi alla pratica clinica abituale.„

Ha notato che altrettanto importante quanto la persistenza di controllo che le unità della CGM hanno aiutato i pazienti a raggiungere era notevolmente l'a tariffa ridotta degli eventi ipoglicemici severi durante i secondi sei mesi dello studio. Gli eventi ipoglicemici severi - che hanno richiesto l'assistenza di un'altra persona o professionista medico - sono stati sperimentati da 10% dei partecipanti di studio durante i primi sei mesi della prova, ma soltanto da 4% dei secondi sei mesi. La tariffa degli eventi ipoglicemici severi è caduto da 21,8 eventi a 100 persona/anno durante i primi sei mesi - 7,1 eventi a 100 persona/anno durante i secondi sei mesi. La tariffa non è stata associata con il livello di HbA1c dei partecipanti di prova quando lo studio ha cominciato.

Secondo il Dott. Tamborlane, un ricercatore sia nella prova della CGM di JDRF che nelle prove di DCCT, la tariffa dell'ipoglicemia severa nella gente che per mezzo delle unità della CGM durante i secondi sei mesi della prova di JDRF era contrassegnato più basso di gruppo intensivo di prova del diabete nel trattamento di controllo e di complicazioni - sette eventi di ipoglicemia rispetto a 62 nella prova di DCCT - anche se il HbA1c medio dei partecipanti di prova di JDRF a 6,8% era più basso dei partecipanti di prova di DCCT livellati di 7,1%.

“Più, l'assenza totale di ipoglicemia severa durante i secondi sei mesi dello studio nei partecipanti che hanno cominciato la prova con un HbA1c inferiore a 7% direzione specialmente, particolarmente poiché questi oggetti potevano mantenere un HbA1c medio di 6,4%,„ il Dott. Tamborlane ha detto.

Questi studi sono i terzi e le quarte pubblicazioni derivando dalle prove approfondite della CGM di JDRF, stabilite per valutare clinicamente i vantaggi delle unità della CGM in gente d'aiuto con il diabete di tipo 1 gestiscono la loro malattia più efficacemente. Oltre ai risultati pubblicati l'autunno scorso in New England Journal di medicina, i risultati sono stati pubblicati a maggio nella cura del diabete, mostrante che quella gente con il diabete di tipo 1 che già sono riusciti nel raggiungimento degli scopi raccomandati dello zucchero di sangue (inferiore a 7%) può più ulteriormente trarre giovamento dal per mezzo delle unità continue di video (CGM) del glucosio, mentre avvertono meno ipoglicemia.

JDRF attivamente ha diviso i risultati della prova della CGM con i regimi assicurativi di assicurazione sanitaria e di conseguenza molte delle pianificazioni principali della nazione compreso Aetna, Cigna, Kaiser Permanente, United Healthcare e Wellpoint ora coprono la CGM per i pazienti di diabete di tipo 1. Inoltre, dovuto la prova di JDRF, la CGM ora è incluso negli standard di cura nazionali per il diabete di tipo 1, facente cura più probabilmente per prescriverli per i pazienti.