Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio clinico studia il laboratorio e le implicazioni cliniche del protone pompano le droghe dell'inibitore

I timori circa gli effetti cancerogeni del secondo gruppo prescritto di medicinali nel mondo occidentale sono stati messi per riposare, seguendo il più grande mai studio nel loro uso

I timori circa il cancro che causa gli effetti del secondo gruppo prescritto di medicinali nel mondo occidentale sono stati messi per riposare, seguendo il più grande mai studio nel loro uso.

“Gli inibitori della pompa di Proton„ (PPI) sono il trattamento più comunemente usato per riflusso acido cronico, o “bruciore di stomaco„, una sensazione di bruciore dolorosa nel torace, collo e gola che è sperimentata quasi da un terzo della gente in paesi sviluppati.

Il bruciore di stomaco regolare e prolungato è conosciuto per causare “l'esofagite benigna„, un'infiammazione reversibile dell'esofago. Tuttavia se lasciato non trattato una circostanza chiamata l'esofago di Barrett (SIA) accade dentro intorno 10 per cento delle vittime, che possono a loro volta svilupparsi in un cancro potenzialmente interno chiamato adenocarcinoma esofageo.

SIA è due volte comune nel Regno Unito come è in U.S.A. e le tariffe esofageo del cancro nel Regno Unito sono il più alto nel mondo; fino a quattro volte più comune di in altri paesi europei.

Malgrado il loro indice di sicurezza eccellente, era poco chiaro se l'uso a lungo termine di PPIs diminuire il disagio di bruciore di stomaco potesse aumentare il rischio di sviluppo È o la diffusione del cancro associato.

La nuova ricerca effettuata a Queen Mary, all'università di Londra ed all'infermeria reale di Leicester, ha dato la maggior parte della prova concludente eppure che questo non è il caso. L'opera è pubblicata nell'intestino del giornale esaminato il pari.

Il professor Janusz Jankowski, che co-ha creato lo studio, ha detto: “Questo è uno degli studi più dettagliati che studiano sia il laboratorio che il lato clinico delle droghe dell'inibitore della pompa del protone. Di conseguenza ora possiamo migliore informare i pazienti di buon rapporto del vantaggio/rischio di questa terapia comunemente prescritta.„

Le prove effettuate durante lo studio biennale hanno esaminato il tessuto campionato dal rivestimento di novanta volontari, ciascuno dell'esofago di chi sono stati dati le droghe di PPI ad un alto o dosaggio basso. I ricercatori trovati là non erano differenza nella tariffa a cui sia diventato, nessuna erano là un cambiamento nel numero delle celle precancerose in qualsiasi gruppo.

Mentre egualmente c'erano stati timori circa da come i trattamenti potrebbero pregiudicare la gente già che soffre SONO, lo studio egualmente ha indicato che non c'era prova che questo piombo al tutto il peggioramento dello stato o di qualunque incidenze extra di cancro.

SIA è tracciato dai cambiamenti nelle celle del rivestimento dell'esofago (epitelio squamoso) che le fa più simile alle celle degli intestini (epitelio colonnare). Così come l'aumento del rischio di cancro esofageo, la circostanza limita l'esofago ed i pazienti possono avvertire il dolore mentre inghiottendo. La probabilità di sviluppo del cancro è proporzionale alla lunghezza di È.

Il lavoro di PPIs bloccando l'atto del gastrin, un ormone che gestisce i livelli acidi nello stomaco ed è conosciuto per aumentare il movimento normale delle celle nel tratto gastrointestinale. Poiché la terapia di PPI aumenta i livelli di gastrin nell'organismo, era stato pensato che questo potrebbe causare l'espansione di FOSSE tessuto commovente, ma questo non è stato trovato per essere il caso: gli scienziati hanno osservato né l'espansione o la contrazione del tessuto anormale. Ciò è concorde con pratica BRITANNICA in vigore, dove la terapia di PPI corrente è conceduta una licenza a soltanto per trattare il bruciore di stomaco e “l'esofagite„ ma PER NON ESSERE.