Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Vita trovata virus cronici nei tumori della prostata

Secondo Dott. Ila R. Singh, un professore associato di patologia all'università di Utah, “per la prima volta abbiamo analizzato il carcinoma della prostata ed il tessuto normale della prostata e che abbiamo trovato che i cancri sono molto più probabili averlo [il virus di XMRV]… erano egualmente più probabili essere presenti in tumori più aggressivi,„ Singh ha detto. “Lo abbiamo trovato in 20 per cento dei meno tumori aggressivi ed oltre 45 per cento dei tumori più aggressivi.„

Sempre più gli studi scoprono che i virus cronici vivono nei tumori, esattamente come preveduti dal Dott. Hanan Polansky in suo 2003 “libri porpora rinomato.„ Secondo il Dott. Polansky, un virus cronico è un parassita genetico. Nelle alte concentrazioni, il virus “muore di fame„ determinati geni umani e li forza per comportarsi come se siano stati subiti una mutazione, piombo al cancro e ad altre malattie.

Pensi al nucleo dentro la cella come campo con molti fiori. Per portare i suoi frutti, i fiori hanno bisogno dell'impollinazione dagli api sicuri. Ora pensi ad un virus come altro fiore che ha migrato nel campo. Il fiore virale egualmente attira gli api, comunque con alta efficienza molto (più forte profumo?). Che cosa accade alla produzione di frutta dai fiori locali? Diminuisce. E poiché molti animali dipendono da questa frutta, l'intero ecosistema è commovente. “Ha morto di fame„ l'arresto umano dei geni che sopporta la loro frutta, o le proteine. Si comportano come se siano stati subiti una mutazione. (Non erano, ma ad uno scienziato imbarazzato guardano come sono stati subiti una mutazione!) e senza le proteine necessarie, la cella smette di funzionare correttamente, una circostanza che chiamiamo la malattia.

Il gene affamato è una scoperta fondamentale. Si applica a molti virus, a molti geni umani ed a molte malattie. Questa scoperta ha ispirato gli scienziati a polyDNA sviluppare un vasto-intervallo, supplemento nutrizionale tutto naturale quel virus degli obiettivi. Per sviluppare il supplemento antivirale, hanno usato il loro trattamento dell'impronta. Hanno scandito la letteratura scientifica, hanno analizzato migliaia di documenti facendo uso ad un di un programma informatico basato a bioinformatica privato ed hanno identificato gli ingredienti naturali antivirali più efficaci e più sicuri. Questi ingredienti si sono combinati per formare l'Gene-Eden, un supplemento che mira ai virus quali il virus di influenza, il virus di Epstein-Barr (EBV), il citomegalovirus (CMV), il virus Herpes simplex (HSV), il virus di zoster del Varicella (VZV), il virus dell'epatite B (HBV), il virus dell'epatite C (HCV), o il papillomavirus umano (HPV).