Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

35 milione persone in tutto il mondo influenzati dal Morbo di Alzheimer: Nancy Pelosi

L'Altoparlante Nancy Pelosi ha pubblicato oggi la seguente istruzione nel rispetto del Giorno di Alzheimer del Mondo. Il tema del Giorno di Alzheimer di quest'anno del Mondo “Sta Diagnosticando la Demenza: Vedilo Più Presto.„

“Il Morbo di Alzheimer è un flagello che affligge gli Americani in ogni stato e la comunità. Secondo un nuovo rapporto, pregiudica 35 milione persone in tutto il mondo -- e quel numero si pensa che quasi si raddoppi durante 20 anni, a più di 65 milioni nel 2030.

“Le Guide negli Stati Uniti ed attraverso il globo non possono trascurare gli effetti di Alzheimer e di demenza. Non dobbiamo stare al minimo vicino mentre le persone e le famiglie innumerevoli confrontano questa malattia da solo. Dobbiamo investire più nella ricerca per combattere questa malattia, per scoprire i nuovi trattamenti e per offrire la speranza e la comodità alle comunità lasciate troppo spesso senza una rete di sicurezza o una sorgente di supporto.

“Un punto necessario nella lotta contro il Morbo di Alzheimer è il passaggio della Legge dell'Innovazione del Alzheimer -- una proposta bipartitica per aumentare finanziamento per Alzheimer agli Istituti della Sanità Nazionali e per ripristinare slancio nell'inseguimento per la migliori diagnosi, prevenzione e trattamento.

“L'Inerzia di fronte a questa malattia debilitante è inaccettabile. Lasci il Giorno di questo Alzheimer del Mondo essere un momento per rinnovare la nostra ricerca di una maturazione, per promuovere la cura preventiva ed i trattamenti e per ridedicarsi a fare maturare questa malattia devastante.„