Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli esercizi delicati per ai i pazienti diretti a letto contribuisce a combattere lo spreco del muscolo

Gli esperti critici in cura a Johns Hopkins stanno riferendo il successo iniziale in ripristino d'amplificazione e muscolo di combattimento che sprecano fra ai i pazienti criticamente malati e principalmente diretti a letto che utilizzano qualunque di un trio degli esercizi delicati di terapia fisica durante i loro soggiorni nell'unità di cure intensive (ICU).

“la debolezza di muscolo in relazione con ICU è il fattore di numero uno nel prolungamento del ripristino di un paziente e ritardando il loro rendimento ad una vita normale, compreso lavoro ed attività ricreative,„ dice la vallata critica Needham, M.D., il Ph.D., il ricercatore senior dello specialista di cura addetto a produrre il rapporto, per essere pubblicato nel 21 settembre online della medicina critica di cura del giornale.

“I nostri pazienti di ICU sono dicendoci che vogliono essere svegli e mobili. Sono andati i giorni quando dovremmo pensare soltanto ai pazienti criticamente malati su riposo a letto completo,„ dice Needham, di cui la pubblicazione 2008 nel giornale di American Medical Association ha riferito che una maggioranza dei pazienti di ICU ha avvertito la fatica prolungata ed ha ritardato il ripristino dopo riposo a letto.

Nel nuovo rapporto, Needham ed i colleghi descrivono muscolo-rinforzare gli esercizi che possono essere introdotti presto nelle pianificazioni del trattamento dei pazienti criticamente malati. Il gruppo di Needham, compreso due terapisti fisici, ha utilizzato questi esercizi nel trattamento oltre 400 pazienti Nel ICU medico dell'ospedale di Johns Hopkins nell'anno scorso.

Sebbene seguito più lungo sia necessario, Needham ed il suo gruppo dicono il loro approccio iniziale ad avere esercizio dei pazienti mentre nel ICU è dare segni del successo, con i pazienti che lasciano l'ospedale più presto, più forte e più felice.

Alcuni dei pazienti di ICU stanno subendo lo stimolo elettrico per rinforzare i muscoli del cosciotto, stanno alzando per camminare intorno al ICU e perfino stanno ciclando mentre si trovavano a letto facendo uso di un'unità specialmente progettata fissata all'estremità del letto.

Gli esperti dicono che c'è abbondanza dei dati che suggeriscono che i lungi periodi di riposo a letto, anche episodi che durano alcuni giorni, possano piombo alla debolezza di muscolo significativa. In alcuni studi, i pazienti hanno perso fino a 5 per cento alla settimana del Massachusetts del muscolo del cosciotto.

Che sviluppa la terapia fisica i regimi per i pazienti di ICU richiede la buona pianificazione, dice Needham, un assistente universitario alla scuola di medicina di Johns Hopkins University, perché la maggior parte dei pazienti sono sui ventilatori meccanici per aiutarli per respirare ed alcuni egualmente sono calmati mentre subiscono il trattamento.

Nello stimolo elettrico neuromuscolare, una tecnica usata per accelerare il ripristino in atleti danneggiati, elettrodi è collocata sull'interfaccia oltre tre gruppi importanti del muscolo in ogni cosciotto, con gli impulsi elettrici a bassa tensione che inducono le contrazioni del muscolo che possono imitare l'esercizio delicato. Tre pazienti all'ospedale di Johns Hopkins hanno utilizzato i cuscinetti elettrici per la mezza ora, due volte al giorno sessioni di esercizio come componente della prova clinica delle unità. Needham dice che il gruppo ancora sta tenendo la carreggiata i tempi di recupero, ma nota che gli studi in pazienti che non erano criticamente malati hanno dimostrato che la tecnica tiene i muscoli dall'indebolimento.

Per le passeggiate, i pazienti rimangono connessi ai loro ventilatori, ai videi di cuore e ad altre attrezzature mentre usando un camminatore standard. Un infermiere ed i terapisti fisici e respiratori accompagnano e riflettono il paziente, fermantesi per i periodi di riposo come stati necessari. Sessioni di camminata, compreso le pause, mezz'ora solitamente ultima.

Il gruppo egualmente ha sviluppato, con l'aiuto degli studenti di assistenza tecnica biomedica di Johns Hopkins, un camminatore speciale chiamato “l'aiuto del MOTORE,„ con un sedile incorporato per i pazienti che devono sedersi e riposare. Il MOTORE include un palo a ruote per tenere i dispositivi di sorveglianza di ICU e del ventilatore.

La bicicletta fissa motorizzata affigguta al letto di ICU egualmente è stata utilizzata vicino sopra dozzina pazienti a Hopkins, alcuno calmato ed altri ben sveglio. I pazienti vendono per fino a 20 minuti al giorno.

I ricercatori in Europa, in cui l'unità ergometry del ciclo è fatta, recentemente ha confrontato un gruppo oltre di 30 pazienti di ICU che hanno usato il ciclo ad un simile numero che non ha fatto e non ha trovato quello a scarico dall'ospedale, pazienti formati hanno avuti più forti muscoli del cosciotto e più potevano camminare da sè.

Secondo il ventilatore esperto di gorgo di cura critica, M.D., un istruttore a Hopkins che collabora sulla ricerca con Needham, le complicazioni a lungo termine dai soggiorni nel ICU sono emerso soltanto mentre i tassi di sopravvivenza in pazienti criticamente malati sono migliorato durante gli ultimi 20 anni. Dice che molta altra gente ora sta sopravvivendo a dopo l'ammissione con la sindrome di emergenza respiratoria acuta, una delle condizioni mediche più gravi necessitante il supporto critico di cura.

“Il riposo a letto complica spesso soltanto il problema e lo rende peggiore,„ dice il ventilatore, che ha fatto ad un perdere paziente fino a 60 libbre durante il soggiorno di ICU di parecchie settimane. “Molti pazienti sono già debole quando arrivano nel ICU, stante malato per un po'e cadente il peso come conseguenza dell'appetito difficile. Così sono spesso a partire da un punto basso personale quando ottengono qui e la mancanza di attività fisica accelera soltanto il loro declino.

“La terapia fisica iniziale sta aiutandoci a fissare questo problema,„ aggiunge. “Realmente sta cambiando il modo che esercitiamo la professione medica critica di cura nel ICU.„

Dall'introduzione delle pratiche iniziali di mobilità nel ICU, il ventilatore precisa, soggiorni di media in Hopkins che l'unità di cure intensive medica dell'ospedale ha caduto vicino fino ai due giorni (più di 20 per cento.)

Ancora, il ventilatore dice, gli sforzi per diminuire l'uso calmante ed il suo delirio associato sono anche risultare efficace. Il delirio e le sue allucinazioni associate sono conosciuti per accadere nei pazienti di ICU che sono stati calmati molto, prolunganti il loro ripristino.

Needham dice che i punti seguenti del suo gruppo sono di continuare con le prove cliniche a lungo termine di ogni tecnica, già in corso a parecchi ospedali degli Stati Uniti, in cui alcuni pazienti criticamente malati stanno esercitando molto ed altri di meno così o per niente. Lo scopo finale, i ricercatori dicono, è di determinare se e dal quanto mobilità iniziale si esercita migliori la qualità di vita.

Il contributo di finanziamento al rapporto ed alla ricerca è stato fornito dalla Johns Hopkins University e dall'ospedale di Johns Hopkins. Il ricercatore Alex Truong, M.D., M.P.H di Johns Hopkins., egualmente ha contribuito a questo rapporto.