Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: L'uso a breve termine degli inibitori COX-2 può contribuire ad impedire il cancro gastrico

Dall'isolamento e dalla cultura dei pilori di Helicobacter (pilori del H.) nel 1983, questo batterio è diventato accettato come agente patogeno umano importante per lo sviluppo di gastrite, dell'ulcera peptica e del cancro gastrico. Cyclooxgenase-2 (COX-2) è un enzima disintetizzazione.

L'espressione elevata di COX-2 è osservata in un'ampia varietà di malignità umane, compreso cancro gastrico. Gli inibitori a lungo termine della dose elevata COX-2 possono inibire la carcinogenesi gastrica nei modelli animali, ma gli eventi avversi cardiovascolari pericolosi possibili limitano la sua applicazione popolare. Di conseguenza, è importante valutare il punto di intervento ottimale degli inibitori COX-2 per l'inibizione della carcinogenesi gastrica piloro-associata del H.

Un articolo della ricerca da pubblicare il 21 ottobre 2009 nel giornale del mondo della gastroenterologia rivolge questo problema. Il gruppo di ricerca piombo da prof. Wu dal dipartimento della gastroenterologia dell'ospedale universitario medico di Kaohsiung ha usato il modello mongolo del gerbillo per valutare il punto di intervento ottimale del trattamento dell'inibitore COX-2 per l'inibizione della carcinogenesi gastrica piloro-associata del H. L'articolo egualmente studia il meccanismo possibile del chemoprevention e gli effetti secondari possibili degli inibitori COX-2.

Gli studi precedenti hanno usato i periodi relativamente a lungo termine di chemoprevention. Tuttavia, gli inibitori COX-2 non erano un placebo ed hanno avuti effetti tossici. Gli inibitori COX-2 non dovrebbero essere usati troppo lungamente per il chemoprevention di cancro gastrico. Secondo i risultati di questo studio, Celecoxib può avere effetti compreso effetto anti-oncogeno, inibizione di angiogenesi e la metastasi ed è stato indicato che questi effetti sono stati ottenuti tramite entrambi tardi ed uso a breve termine di Celecobxib. L'effetto protettivo di Celecoxib ha potuto comprendere una fase oncogena in anticipo non una fase in anticipo di infiammazione. L'uso a breve termine egualmente ha provocato meno infiammazione severa ed ha inibito il grado di invasione di cancro gastrico. Secondo questi risultati, Celecoxib ha potuto essere utilizzato recentemente ed a breve termine per l'infezione refrattaria dei pilori del H. in una situazione clinica; un punto che è stato discusso raramente nei rapporti precedenti. Ciò è molto importante per fare diminuire gli effetti secondari possibili degli inibitori COX-2.

Il gruppo di ricerca suggerisce che gli inibitori COX-2 dovrebbero essere usati come chemoprevention per i più vecchi circa quaranta anni della gente. Questo chemoprevention può svolgere un ruolo importante per la gente che ha estesa gastrite metaplastic con l'elevato rischio per lo sviluppo di cancro gastrico ed è egualmente molto importante per quei pazienti con le infezioni refrattarie dei pilori del H. ad ad alto rischio di cancro gastrico.

Un esperto gastroentereologico ha detto che questo risultato ha fornito le certe nuove informazioni sulla terapia personale per prevenzione del cancro gastrica ed avrebbe provato utile per l'applicazione clinica in futuro.