Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le vendite nette delle industrie farmaceutiche di Teva aumentano 25%

Industrie farmaceutiche srl (NASDAQ di Teva: TEVA) oggi ha riferito i risultati per il 30 settembre 2009 cessato quarto.

Punti culminanti del terzo trimestre:

  • Lle vendite nette di $3,55 miliardo, su 25% confrontato al terzo trimestre di 2008.
  • Un reddito netto di Non GAAP di $806 milioni, su 28% rispetto al terzo trimestre di 2008. Il reddito netto di GAAP ha ammontato a $649 milioni rispetto a $631 milione nel quarto comparabile nel 2008.
  • Non GAAP ha diluito un ENV di $0,89, su 16% rispetto al terzo trimestre di 2008. GAAP ha diluito l'ENV ha ammontato a $0,72, rispetto a $0,77 nel quarto comparabile nel 2008.
  • Un reddito di gestione di Non GAAP di $997 milioni, su 42% confrontato al terzo trimestre di 2008. Il reddito di gestione di GAAP ha ammontato a $753 milioni, rispetto a $622 milioni nel quarto comparabile nel 2008.
  • Vendite globali record del in-servizio di Copaxone® di $776 milioni, su 38% confrontato al terzo trimestre di 2008. Copaxone® continua ad essere la terapia principale del ms negli Stati Uniti e globalmente.
  • Flusso di cassa trimestrale record dalle operazioni di $1.025 milioni.

“Questo era un altro molto forte quarto per Teva, con i risultati finanziari da primato generale,„ Shlomo commentato Yanai, il presidente e direttore generale di Teva. “Infatti, per la prima volta, abbiamo attraversato i miliardo segni del dollaro nel flusso di cassa trimestrale dalle operazioni. Tutte le nostre divisioni di affari e geografie hanno continuato a svilupparsi durante il quarto, con particolarmente le forti vendite di Copaxone®, che hanno continuato a rinforzare la sua posizione come la terapia principale del mondo per il trattamento della sclerosi a placche e di ProAir, l'inalatore principale del Albuterol negli Stati Uniti„

Il sig. Yanai è continuato: “Questa è l'epoca dell'anno in cui sviluppiamo il nostro programma di lavoro ed aggiorniamo la nostra strategia per i prossimi anni. Il trattamento questo anno è particolarmente d'ispirazione, poichè analizziamo più molto attentamente le opportunità avanti, più emozionanti diventiamo circa Teva futuro-che, sia nel vicino che a lungo termine, guarda molto luminoso.„

Le vendite nette per il quarto hanno aumentato 25% - $3.550 milioni, confrontato a $2.842 milioni nel terzo trimestre di 2008. L'acquisizione di Barr ha contribuito alla crescita nelle vendite in tutto delle geografie di Teva, specialmente negli Stati Uniti, in Russia, in Polonia, in Germania ed in Croazia.

Le differenze di tasso di avvicendamento hanno urtato negativamente le vendite nel terzo trimestre di 2009 da circa $160 milioni, o 6%, rispetto al terzo trimestre di 2008. L'impatto negativo sulle vendite è derivato soprattutto dal rafforzamento del dollaro di Stati Uniti riguardante la forint ungherese, la rublo russa, l'euro, la sterlina britannica, la zloty polacca e lo shekel israeliano nel terzo trimestre di 2009 rispetto al quarto comparabile nel 2008. Differenze di valuta estera fra il terzo trimestre di 2009 ed il terzo trimestre di 2008 profitti di gestione avversamente influenzati da circa $25 milioni. L'impatto negativo sul profitto di gestione è derivato soprattutto dal rafforzamento del dollaro di Stati Uniti riguardante la rublo russa, la sterlina britannica e la zloty del polacco, dove abbiamo più alte vendite che le spese, parzialmente compensate tramite svalutazione modesta dello shekel israeliano contro il dollaro di Stati Uniti, in cui abbiamo più alte spese che le vendite.

Il reddito netto di Non GAAP per il terzo trimestre di 2009 ha ammontato a $806 milioni, un aumento di 28%, mentre non GAAP ha diluito i benefici per azione era $0,89, un aumento di 16% confrontato al quarto comparabile nel 2008. Il conteggio dell'azione usato per i benefici per azione completamente diluiti per il terzo trimestre di 2009 è aumentato da circa 78 milione azioni confrontate a quella del terzo trimestre del debito 2008, soprattutto, alle azioni emesse nell'ambito dell'acquisizione di Barr. Su una base degli Stati Uniti GAAP, il reddito netto per il terzo trimestre ha ammontato a $649 milioni rispetto a $631 milione nel terzo trimestre di 2008, mentre i benefici per azione diluiti erano $0,72, rispetto a $0,77 nel terzo trimestre di 2008.

Il reddito netto di Non GAAP e non GAAP ENV per il terzo trimestre di 2009 sono regolato per escludere i punti seguenti:

  • Il rimborso dei beni intangibili approvvigionati e l'inventario aumentano di $147 milioni;
  • Lle spese di ristrutturazione di $47 milioni;
  • Danno dei beni di $37 milioni;
  • I regolamenti legali di $13 milioni; e
  • Un'indennità fiscale relativa di $87 milioni.

Teva crede che quello a parte questi punti faciliti comprensione degli investitori' delle tendenze relative all'affare di fondo della società. Nel terzo trimestre di 2008, il reddito netto di non GAAP e non GAAP ENV hanno escluso un pagamento da un'istituzione nell'ambito del nostro portafoglio titoli di tariffa dell'asta, compensare di regolamento dal rimborso dei beni intangibili approvvigionati, acquisizione in R & S di trattamento, danno delle attività finanziarie, l'inventario aumenta e un effetto relativo di imposta. Si veda la tabella allegata per una riconciliazione degli Stati Uniti GAAP riferita i risultati alle figure di non GAAP di regolato.

Il reddito di gestione di Non GAAP (che esclude il rimborso dei beni intangibili approvvigionati e l'inventario aumenta, ristrutturante le spese, danno dei beni ed i regolamenti legali, come dettagliato sopra) ha aumentato 42% - $997 milioni, rispetto al terzo trimestre di 2008. Su una base degli Stati Uniti GAAP, il reddito di gestione ha ammontato a $753 milioni, su 21% rispetto l'anno scorso al terzo trimestre.

Le vendite farmaceutiche in America settentrionale per il terzo trimestre hanno raggiunto $2.164 milioni, rappresentando 63% delle vendite farmaceutiche totali e rappresentando un aumento di 34% rispetto al terzo trimestre dell'anno scorso. Le vendite trimestrali hanno tratto giovamento dal lancio delle versioni generiche di orto Tri-Cyclen® Lo (estradiolo di norgestimate/ethinyl) e di Eloxatin® (oxaliplatino) nel quarto come pure hanno continuato le forti vendite delle versioni generiche di Lotrel® (benazapril di amlodipina), di Adderall XR® (sali dell'anfetamina), di Yasmin® (estradiolo di ethinyl e di drospirenone) e di Protonix® (pantoprazole) lanciato nei quarti precedenti. Vendite continuate anche riflesse delle vendite del quarto le forti di Copaxone® e di ProAir.

Il 23 ottobre 2009, Teva ha avuto 210 applicazioni del prodotto attendere l'approvazione definitiva di FDA, compreso 40 approvazioni sperimentali. Collettivamente, i prodotti di marca coperti da queste applicazioni hanno avuti vendite annuali degli Stati Uniti oltre di $113 miliardo. Di queste applicazioni, 136 erano “le applicazioni di paragrafo IV„ che sfidano i brevetti dei prodotti bollati. Teva crede che sia il primo da file su 83 delle 136 applicazioni, per quanto riguarda i prodotti con le vendite bollate gli Stati Uniti annuali che superano $54 miliardo.

Le vendite farmaceutiche in Europa nel terzo trimestre di 2009 hanno ammontato a $787 milioni, rappresentando 23% delle vendite farmaceutiche totali e rappresentare un aumento di 15% ha paragonato al terzo trimestre dell'anno scorso. Nelle valute locali, le vendite in Europa hanno coltivato 28% rispetto al terzo trimestre di 2008. La crescita di 28% nelle vendite nelle valute locali era principalmente attribuibile alle forti vendite generiche in Germania, in Spagna ed in Polonia.

Dall'inizio dell'anno, Teva ha ricevuto 880 approvazioni generiche in Europa per quanto riguarda 149 composti in 313 formulazioni, compreso 7 approvazioni di EMEA valide in tutti gli stati membri di UE. Inoltre, il 30 settembre 2009, Teva ha avuto 3.058 applicazioni di autorizzazione di vendita in attesa di approvazione in 30 paesi europei, concernente 242 composti in 508 formulazioni, compreso le 14 applicazioni in corso con l'EMEA.

Le vendite farmaceutiche internazionali nel terzo trimestre di 2009 hanno ammontato a $463 milioni, rappresentando 14% delle vendite farmaceutiche totali e rappresentando un aumento di 17% confrontato al terzo trimestre di 2008. Nelle valute locali, le vendite internazionali hanno coltivato 33% rispetto al terzo trimestre di 2008. La crescita di vendite di 33% nei mercati internazionali nelle valute locali è stata determinata dalle vendite aumentate in Russia, in Croazia e nell'Israele come pure in paesi sicuri in America Latina.

Copaxone® ha continuato a piombo come la terapia del ms di numero uno negli Stati Uniti e globalmente, con approssimativamente il quota di mercato di 30%. Le vendite record del in-servizio hanno raggiunto $776 milioni nel terzo trimestre di 2009, un aumento di 38% sopra il terzo trimestre di 2008. Negli Stati Uniti, le vendite del in-servizio hanno aumentato 53% per raggiungere $540 milioni confrontati al terzo trimestre di 2008. le vendite del In-servizio fuori degli Stati Uniti hanno ammontato a $236 milioni, su 12% confrontato al terzo trimestre di 2008. Nelle valute locali, le vendite del in-servizio di Copaxone® fuori degli Stati Uniti hanno coltivato 23%.

Le vendite globali del in-servizio di Azilect® hanno raggiunto $64 milioni nel quarto, un aumento di 39% durante il periodo comparabile nel 2008. Nelle valute locali, le vendite globali del in-servizio di Azilect® hanno coltivato 45%. Nel terzo trimestre di 2009, Azilect® ha continuato ad aumentare la sua quota di mercato i servizi europei principali e negli Stati Uniti.

L'affare respiratorio globale di Teva ha raggiunto le vendite di $243 milioni, su 37% confrontato a $177 milioni nel terzo trimestre di 2008. L'aumento è attribuibile soprattutto alle forti vendite di ProAir nelle vendite respiratorie degli Stati Uniti il Teva negli Stati Uniti ha ammontato a $166 milioni, su 66% confrontato al quarto comparabile nel 2008. Nel terzo trimestre, Teva ha mantenuto la sua posizione di leadership del mercato con un quota di mercato di 56% nel servizio di SABA (breve beta agonista sostituto) negli Stati Uniti.

L'affare della salubrità delle donne di Teva, che si è acquistato come componente dell'acquisizione di Barr, ha raggiunto le vendite di $103 milioni, un aumento di 10% da $94 milioni venduti da Barr nel quarto comparabile nel 2008. L'aumento nelle vendite è attribuibile soprattutto ad un aumento nelle vendite della pianificazione B.® Queste figure di vendite rappresentano i prodotti della salubrità delle donne private soltanto e sono differenti dalle figure precedentemente riferite da Barr come sue vendite private.

Le vendite di api ai terzi hanno ammontato a $136 milioni nel terzo trimestre, giù $12 milioni confrontati l'anno scorso al quarto comparabile.

Il margine di guadagno lordo di Non GAAP ha raggiunto 58,2% nel terzo trimestre di 2009, confrontato al margine di guadagno lordo di 54,0% non GAAP registrato nel quarto comparabile di 2008. Il miglioramento nei margini di guadagno lordo di non GAAP riflette gli più alti contributi come una percentuale di vendite dei prodotti innovatori e bollati, compreso prodotti® di salubrità di Copaxone, di ProAir® , di Azilect e delle donne come pure redditi lordi migliori dell'affare basso del generico degli Stati Uniti. Margine di guadagno lordo di GAAP aumentato a 54,3% nel terzo trimestre di 2009, rispetto agli utili lordi di GAAP di 52,5% nel quarto comparabile di 2008.

Le spese nette di sviluppo & (R&D) della ricerca hanno ammontato a $195 milioni, o a 5,5% di vendite, confrontato a $194 milioni registrati nel terzo trimestre di 2008, o di 6,8% delle vendite. Durante il quarto, Biopharmaceuticals l'AG, la società a capitale misto di TL di Teva con gruppo srl di Lonza, hanno rimborsato Teva $8 milioni per determinate spese di R & S. Teva continua ad investire nella R & S conformemente alla sua pianificazione strategica per raddoppiare l'output generico di R & S dal suo livello 2007 da ora al 2012 come pure per ampliare l'attività di R & S in biogenerics e nelle sue concessioni innovarici e bollate.

Vendendo e commercializzando (le spese di S&M) (a parte il rimborso dei beni intangibili approvvigionati) hanno ammontato a $662 milioni, o a 18,6% di vendite, per il terzo trimestre, hanno confrontato a $485 milioni, o a 17,1% di vendite, nel quarto comparabile di 2008. L'aumento nelle spese di S&M è attribuibile a due fattori principali: l'aggiunta dell'affare di Barr che è caratterizzato dalle più alte spese di S&M; e più alti pagamenti dei diritti derivando dagli più alti redditi® di Coapxone.

Le spese generali ed amministrative (G&A) hanno ammontato a $212 milioni, o 6,0% delle vendite, per il terzo trimestre, hanno paragonato a $156 milioni, o a 5,5% di vendite, nel quarto comparabile di 2008.

La spesa di imposta di non GAAP prevista nel terzo trimestre è $136 milioni, rispetto a $52 milioni nel terzo trimestre di 2008. Il preventivo corrente di Teva dell'aliquota di imposta annuale per 2009 è 16% confrontato ad una tariffa di 10% di reddito al lordo di imposte di non GAAP per 2008. L'aumento nell'aliquota di imposta dal 2008 al 2009 deriva soprattutto dal consolidamento dei risultati di Barr. Su una base di GAAP, l'aliquota di imposta annuale è stimata per essere circa 10%.

Il flusso di cassa generato dalle attività di funzionamento durante il terzo trimestre di 2009 era $1.025 milioni, confrontato a $710 milioni nel quarto comparabile nel 2008. Flusso di cassa libero - a parte le spese in conto capitale nette (di $195 milioni) ed i dividendi (di $126 milioni) - raggiunto $704 milioni. I contanti ed i valori mobiliari il 30 settembre 2009 erano $2,0 miliardo. Durante il quarto, Teva ha usato circa $800 milioni per diminuire, soprattutto, il debito a breve termine. Questo importo comprende il bilanciamento restante dei finanziamenti-ponte incorsi nell'ambito dell'acquisizione di Barr.

L'azione ordinaria di azionisti il 30 settembre 2009 ammontava a $19,3 miliardo, un aumento di $2,9 miliardo confrontati il 31 dicembre 2008 a $16,4 miliardo. L'aumento nell'azione ordinaria di azionisti è attribuibile ad un reddito netto di $1,6 miliardo registrati nei primi nove mesi di 2009, la conversione di $887 milioni di debito convertibile ($719 milioni nel secondo trimestre e i $168 milioni supplementare nel quarto corrente) e un adeguamento positivo di $603 milioni registrati nell'ambito della traduzione di patrimoni netti del dollaro di non-U.S., ha compensato pricipalmente dai dividendi pagati nella quantità di $387 milioni.

Per il terzo trimestre di 2009, il conteggio medio pesato dell'azione per il calcolo completamente diluito dei benefici per azione era 915 milione azioni sia su una base di non GAAP che di GAAP. Il 30 settembre 2009, il conteggio dell'azione di Teva che va in avanti per il calcolo completamente diluito dell'azione è stimato a 916 milione azioni, mentre il conteggio dell'azione per la calcolazione della capitalizzazione di borsa di Teva è circa 886 milione azioni.

Dividendo

Il consiglio d'amministrazione, alla sua riunione il 2 novembre 2009, ha dichiarato un dividendo in contanti per il terzo trimestre di 2009 del NIS 0,60 (circa 15,9 centesimi secondo il tasso di cambio il 2 novembre 2009) per azione.

La data record sarà l'11 novembre 2009 e la data di pagamento sarà il 26 novembre 2009. La tassa sarà trattenuta ad un tasso di 20%.

Source:

Teva Pharmaceutical Industries Ltd.