Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I feti Umani stanno bene agli ascoltatori attivi nell'ultimo acetonide della gravidanza: Studio

Nei primi giorni delle loro vite, gli infanti Francesi già gridano in modo diverso ai bambini Tedeschi. Ciò era il risultato di uno studio dai ricercatori dal Max Planck Institute per le Scienze Umane di Cervello e Conoscitive in Lipsia, il Centro per lo Sviluppo di Pre-Linguaggio ed i Disordini Inerenti Allo Sviluppo (ZVES) alla Clinica W-rzburg dell'Università ed il Laboratorio delle Scienze Cognitive e della Linguistica al Sup-rieure di Ecole Normale a Parigi. In questo studio, gli scienziati hanno confrontato le registrazioni di 30 infanti Francesi e 30 Tedeschi invecchiati fra vecchio i due e cinque giorni. Mentre i neonati Francesi hanno prodotto più frequentemente aumentare gridando i toni, i bambini Tedeschi hanno gridato con l'intonazione di caduta. La ragione per questa è presumibilmente i reticoli di intonazione differenti nei due linguaggi, che già sono percepiti nell'utero e più successivamente sono riprodotti. (Biologia Corrente, 5 novembre 2009)

Nell'ultimo acetonide della gravidanza, i feti umani stanno bene agli ascoltatori attivi. “Il senso dell'audizione è il primo sistema sensoriale che si sviluppa„, dice Angela Friederici, uno dei Direttori al Max Planck Institute. “La voce Della madre, in particolare, è percepita nella fase iniziale.„ Tuttavia, l'audizione dei feti nell'utero è limitato dovuto il liquido amniotico. “Che Cosa passa attraverso sono soprattutto le melodie e l'intonazione di rispettivo linguaggio„. Nel lavoro precedente, il gruppo di ricerca del Professor Friederici ha trovato la prova che i reticoli di intonazione di rispettiva lingua materna già ingrained nei cervelli dei bambini di quattro mesi.

Particolarmente le grandi differenze esistono fra Tedesco e Francese parlati. “In Francese, Molte parole hanno sforzo all'estremità, di modo che gli aumenti di intonazione, mentre in tedesco, è principalmente l'opposto„, Friederici spiega. La parola “papà„ è “papà„ pronunciato in francese E “papà„ in tedesco, Per esempio. Finora era improbabile creduto che questo avesse un'influenza sui grida dei neonati mentre è stato presupposto che loro “gridare la melodia„ fosse influenzato dalla costruzione e dalla caduta della pressione del respiro, come presso gli scimpanzè del bambino e non tramite le rappresentazioni mentali nel cervello. Un misassumption, come l'analisi di più di 20 ore dei bambini che gridano dalle manifestazioni Tedesche e Francesi dei reparti di maternità. L'analisi di gridare condotta sotto la supervisione dello psicologo Kathleen Wermke dallo ZWES ha indicato che i neonati hanno teso a produrre il reticolo di intonazione più tipico per la loro rispettiva lingua materna. I reticoli gridare degli infanti Tedeschi principalmente hanno cominciato rumoroso e su ed hanno seguito una curva di caduta mentre gli infanti Francesi hanno gridato più spesso con un tono aumentante. Questa sensibilità iniziale alle funzionalità dell'intonazione può più successivamente aiutare gli infanti ad imparare la loro lingua materna, i ricercatori dicono. “Quando cominciano a formare i loro primi suoni, possono costruire sui reticoli melodici che sono già abituati e, in questo modo, non devono cominciare da zero„, dicono il neuropsicologo. Le root evolutive di questo comportamento sono più vecchie dell'emergenza del linguaggio parlato, i ricercatori crede. “L'imitazione dei reticoli melodici sviluppati sopra milioni di anni e contribuisce al madre-bambino che l'obbligazione„ dice Friederici.

Sorgente: Massimo-Planck-Gesellschaft