Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Molte donne ugandesi incinte evitano la selezione del HIV

“La prevenzione è la migliore maturazione„ è un'espressione comune, ma che cosa accade se le misure preventive non sono usate? Una grande percentuale di donne ugandesi incinte è uscire del loro modo non essere HIV analizzato, aumentante il rischio di trasmissione del madre--bambino.

Un documento scritto recente di Larsson et al. in giornale dell'AIDS discusso come la trasmissione del madre--bambino del HIV può impedire facilmente ed in modo redditizio facendo uso di un breve corso della terapia del antiretroviral. Tuttavia, questo è efficace soltanto se la madre è disposta ad essere schermato per il HIV.

Anne Buve, un membro di una facoltà di medicina 1000, discute il recente e “preoccupando„ i risultati di questo studi, che descrive come “abbastanza calmando„. C'è corrente una polizza di opzione di non partecipazione per la prova del HIV anche se la prevalenza del HIV nell'Uganda è 6,4%.

Un anno dopo l'attuazione della polizza di opzione di non partecipazione, più poco di 60% delle donne incinte sono stati esaminati a HIV nel 2007 nella maggior parte dei paesi in orientale e dell'Africa meridionale, l'eccezione che è il Botswana in cui il consiglio dell'atto volontario e le tariffe successive di prova sono più alti.

I programmi della selezione della sifilide durante la gravidanza già hanno affrontato lo stesso problema nell'Uganda. Tuttavia, gli autori dello studio suggeriscono che le donne che hanno assistito ad una clinica prenatale che non ha avuta prova del HIV sul sito, per abbiano evitato la prova del HIV. Se confermato, questo che trova sta preoccupandosi.

Più studi che identificano ed affrontano i problemi che esistono con necessità della selezione del HIV di essere effettuato, particolarmente nelle parti del mondo che hanno un'alta prevalenza del HIV. Il Dott. Buve continua a dire, “ci dovrebbero essere più studi come questo che esaminano a perché la gente non ha accesso o non rifiuta di accettare gli interventi che potrebbero impedire l'infezione HIV fra la loro prole„.